Rossella Brescia in lacrime in tribunale: "Mi hanno offesa"

In tribunale per la causa contro Mazzoli e Gibba dello Zoo di 105. "È stato un attacco volgare"

Rossella Brescia in lacrime. La showgirl è scoppiata a piangere quando, in tribunale, è tornata ad affrontare le battute al vetriolo dello Zoo di 105. "Ho faticato all’Accademia per imparare a ballare - racconta la Brescia - i miei genitori si sono sacrificati per aiutarmi. Il successo è il frutto del mio sudore. Non mi sono mai umiliata per ottenere un lavoro".

Marco Mazzoli e Gibba (all'anagrafe Gilberto Penza), entrambe voci storiche dello Zoo di 105, sono accusati di aver diffamato la Brescia nel corso della trasmissione andata in onda l’8 ottobre del 2012. Durante una puntata, come ricostruisce il Corriere della Sera, Mazzoli aveva detto che la Brescia "ha inventato un modo nuovo per arrivare in televisione senza fare la gavetta". Il riferimento è alla relazione con il regista di Buona Domenica, ovviamente colorita con battute a sfondo sessuale. "Sono diventata una ballerina stimata prima di conoscere il mio ex marito - ha detto la Brescia tra le lacrime - nessuno dei due speaker mi ha chiesto scusa per l’attacco volgare".

Commenti

cgf

Mar, 19/05/2015 - 13:05

spero tanto vengano ENTRAMBI condannati non solo a pagare 5 zeri minimo, ma anche ai lavori sociali e [pochi] sappiamo perché gli farebbe più che bene.

Italianoinpanama

Mar, 19/05/2015 - 13:36

non ci credo la forza della cotoletta