Rovigo, si fa un selfie mentre fa una rapina: arrestato irregolare marocchino

Un 24enne irregolare è stato arrestato per rapina dai carabinieri dopo che su Internet ha iniziato a circolare un video che si era girato durante la rapina

Dopo quella rapina pensava di averla fatta franca. Si sentiva sicuro, tanto sicuro da concedersi un selfie. E da inviarlo ad alcuni contatti nella propria rubrica. Peccato che quello che doveva essere il ricordo demenziale di un'impresa criminale si è trasformato nella prova schiacchiante per denunciarlo.

Un 24enne marocchino è stato denunciato a Rovigo, in Veneto, con l'accusa di aver rapinato un 54enne per rubargli 20 euro, un telefono cellulare e alcuni gioielli. I fatti risalgono allo scorso ottobre, quando a Chioggia il nordafricano Ismail Khouadri, irregolare con diversi precedenti alle spalle, aggredì un uomo del posto massacrandolo a pugni e colpendolo anche con una bottiglia rotta. Quindi gli aveva sottratto pochi contanti, i preziosi e il telefono che portava indosso, lasciandolo a terra senza sensi.

All'epoca l'uomo aggredito non aveva sporto denuncia e il rapinatore pensava di averla fatta franca. Almeno fino a pochi giorni fa, quando una donna di Solesino ha ricevuto da un proprio conoscente maghrebino un video di quella rapina, in cui compare chiaramente Khouadri nell'atto di filmarsi. Lunedì il marocchino è stato fermato dai carabinieri che dopo un lungo interrogatorio gli hanno estorto la confessione: era lui il responsabile della rapina.

Contemporaneamente il 54enne veneto si è deciso a depositare una querela in procura e il nordafricano è stato arrestato. In casa i militari gli hanno anche trovato una pistola sprovvista dell'apposito tappo rosso.

Commenti

Massimom

Gio, 28/06/2018 - 14:11

Ma no l'africano pidiota ad honorem deve pagarci la pensione, lasciatelo lavorare!