Rovigo, il sindaco tassa le coop: "Datemi 5 euro a migrante"

Una tassa per ogni migrante ospitato in cooperativo. Il sindaco di Rovigo vuole istituire questo contributo per aiutare gli italiani in difficoltà

Una tassa sui migranti ospitati nelle cooperative per aiutare gli italiani in difficoltà: è questa l'idea del sindaco di Rovigo, Massimo Bergamin. Un piano che permetterebbe di recuperare parte dei 35 euro che le coop si intastacano per gestire gli immigrati.

Una tassa sulle coop per aiutare gli italiani

Nel territorio comunale di Rovigo sono ospitati in diverse cooperative ben 222 profughi. Per ognuno di questi le associazioni intastacano dallo Stato la bellezza di 35 euro, per un totale di 7770 euro al giorno. Il sindaco Bergamin sta sviluppando un fondo comunale destinato al sociale che pesca proprio nelle capienti tasche delle coop.

Se il progetto andasse in porto, le cooperative verrano tassate di 5 euro al giorno per ogni migrante ospitato nelle loro strutture. Così facendo il sindaco avrebbe in mano un tesoretto, pari a 1110 euro al giorno, per aiutare i cittadini in difficoltà del comune di Rovigo.

"I sindaci sono in prima linea nel gestire le problematiche legate all’accoglienza - afferma Bergamin - ma non veniamo messi nelle condizioni per farlo. La gestione delle emergenze deve essere in capo al primo cittadino, questo non significa scavalcare o mancare di rispetto alle forze dell’ordine. Io da primo cittadino intendo che venga tutelata la salute pubblica". In linea con il pensiero e il progetto di Bergamin anche il direttore generale dell’Ulss 18, Antonio Compostella, come riportato da Rovigo Oggi.

Quella del sindaco non è una mossa contro le coop, bensì, come lui stessa afferma una necessità che nasce dal fatto che "Rovigo ci sono molte persone in difficoltà, chi con il pagamento delle bollette, che per il mangiare ed anche chi è senza casa. Queste persone ogni giorno vengono chiedere aiuto al primo cittadino".

Commenti
Ritratto di orione1950

orione1950

Lun, 10/10/2016 - 14:20

Bravo, continua.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 10/10/2016 - 14:29

Mi sembra giusto. Un'ottima proposta. Ma conoscendo quegli "scozzesi" ho molti dubbi che accettino. In fondo sono razzisti con gli italiani, a loro non è dovuto niente.

dalo49

Lun, 10/10/2016 - 14:45

COMPLIMENTI SINDACO HA TUTTA LA MIA AMMIRAZIONE E STIMA , FACCIA IL POSSIBILE PER REALIZZARE IL SUO PROGETTO CHE CONDIVIDO PIENAMENTE .... SICURAMENTE AVRA' UN SEGUITO ANCHE IN ALTRI COMUNI ... VADA AVANTI ...

Tarantasio

Lun, 10/10/2016 - 14:51

cinque euro a testa? avete scritto bene? secondo me doveva dire cinquemila euro a testa

Juniovalerio

Lun, 10/10/2016 - 15:09

da piccolo il mio eroe era john waine dei film western , ora per me questo sindaco è un altro john waine!! non mollare mai !!!!!

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Lun, 10/10/2016 - 15:10

Si ma mica tutti gli ospiti vengono risarciti dallo stato e i soldi che non ci sono non possono essere dati ad alcuno. non è un dettaglio ma se sa che le coop incassano fa bene, mica hanno fine di lucro.

canaletto

Lun, 10/10/2016 - 16:33

OTTIMA IDEA, BRAVO SINDACO, CHE SIA UN MODO PER RISPEDIRLI INDIETRO???? SPERIAMO DI SI ANCHE SE LE COOP SONO GRANDI EVASORI FISCALI. L'ULTIMA, UNA COOP HA VINTO L'APPALTO PER CASE PREFABBRICATE AD AMATRICE, CASE DI 90 METRI A PESO D'ORO AL MQ. OGGI UNA PUBBLICITA' FA VEDERE DIVERSE CASE PREFABBRICATE O VILLETTE, UNA DI 137 MQ AL PREZZO DI CIRCA 26000 EURO, CONVENIENTE NO???? PECCATO CHE RENZI ABBIA SCELTO LE PIU COSTOSE

Epietro

Lun, 10/10/2016 - 19:37

Ma a chi vanno tutti questi denari? Qualcuno ha fatto un'analisi dei costi effettivi per migrante? Oppure è una gran torta da spartire fra tutti gli interessati alla mangiatoia?

swiller

Mar, 11/10/2016 - 08:18

Al lori paese altroché accoglienza fuori anche le coop parassiti.