Ruba una pizza e poi aggredisce i carabinieri: arrestato marocchino

Un marocchino di 49 anni, probabilmente sotto l’effetto dell’alcol, prima ha rubato una pizza in un locale della centralissima piazza Trilussa a Roma e poi ha aggredito i carabinieri intervenuti sul posto. L’uomo è stato arrestato ed ora dovrà rispondere di furto aggravato, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale

Ieri sera nella centralissima piazza Trilussa a Roma, i carabinieri hanno arrestato Rez Razi Y., un marocchino di 49 anni per i reati di furto aggravato, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

Il nordafricano, risultato essere senza fissa dimora e con numerosi precedenti, in un evidente stato di alterazione psicofisica dovuto probabilmente all’assunzione di alcol, mentre passeggiava senza meta per le vie di Trastevere si è avvicinato al tavolo di un ristorante e, come se nulla fosse, ha allungato le mani prendendo una pizza che un cameriere aveva appena servito ad un cliente del locale.

A seguito di questo gesto, si è generato un piccolo parapiglia tra la vittima del singolare furto e lo straniero. Prima che la situazione degenerasse, il titolare del ristorante si è affrettato a contattare il “112” con i militari dell’Arma che sono giunti prontamente sul posto.

La tensione, però, è salita ancor di più quando i carabinieri della Stazione Roma Trastevere hanno chiesto i documenti al 49enne. Quest’ultimo, infatti, dapprima si è rifiutato di fornire le proprie generalità e poi ha iniziato ad insultare pesantemente gli uomini in divisa. Nel disperato tentativo di sottrarsi all’identificazione l’uomo ha anche colpito i militari con calci e pugni.

Dopo un breve inseguimento, l’extracomunitario è stato raggiunto dai carabinieri che lo hanno immobilizzato e portato in caserma. Qui, in un estremo tentativo di difesa, il marocchino si è giustificato spiegando di aver agito in quella sconsiderata maniera solo perché aveva fame.

I magistrati contestano all’uomo i reati di furto aggravato, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. L’arrestato oggi sarà giudicato in direttissima dal tribunale di Roma.

Commenti

maricap

Mer, 12/09/2018 - 20:10

... é così che si fa, quella pizza era veramente invitante quindi andava mangiata. Pagarla? Ma manco per il ca... a quello devono pensarci quei cojoni che non mi cacciano a pedate nel coulomb. - Comunisti de me rd avete trasformato l'Italia nella cloaca max, nella quale tutto il mondo convoglia la propria me r da. Padronaggio vai subito a cercare i sequestrati della diciotti, prima che facciano danni.