Rumeno minaccia parrocchiani di Matera

Aveva ricevuto cibo e beni di prima necessità, ma pretendeva i soldi

Un foglio di via obbligatorio e un provvedimento di divieto di ritorno a Matera, in Basilicata, per un rumeno 41enne senza fissa dimora.

L'uomo è accusato di tentata estorsione.

Tutto è nato quando il clochard, entrato in una delle chiese del centro storico del capoluogo lucano, ha chiesto con insistenza denaro. In cambio, però, ha ricevuto ciò che in realtà gli sarebbe servito per vivere: cibo e beni di prima necessità.

La reazione contro i parrocchiani è stata inaspettata. L'uomo di li ha minacciati di aggressione nel momento in cui fossero usciti dalla chiesa.

Spaventati, i responsabili della parrocchia hanno subito chiamato le forze dell'ordine. Gli agenti del 112 hanno individuato prontamente l'uomo che ha tentato inutilmente la fuga. Il rumeno è stato poi trasferito in carcere.

Il gesto dell'uomo di origine rumena fa riflettere e non poco sul senso dell'accoglienza e sulle dimensioni che essa assume quando a perdere di vista il significato vero della parola solidarietà è, prima di tutto, chi deve riceverla.

Commenti

killkoms

Lun, 06/02/2017 - 18:03

che affare ha fatto l'Italia ( e l'europa) facendo entrare la romania nella ue!

Trinky

Lun, 06/02/2017 - 18:35

questo ha fatto bene a pretendere soldi...lo strano è che non sia ancora arrivata qualche associazione catto komunista a sostenere le sue ragioni!

MOSTARDELLIS

Lun, 06/02/2017 - 18:43

Ma anche i rumeni adesso sono "risorse"? La Romania non fa parte dell'Europa?

sparviero51

Lun, 06/02/2017 - 19:01

FATELO AIUTARE DA PRODI !!!

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 06/02/2017 - 19:18

Che cattivi l'hanno denunciato!Per fortuna che cecco c'è e l'accoglierà, amorevolmente,entro le mura Leonine!!

maxfan74

Lun, 06/02/2017 - 19:18

Ma dateli i soldi e poi magari vi chiederà anche il....

baronemanfredri...

Lun, 06/02/2017 - 19:19

ALLA FACCIA DEI CxxxxxxI BUONISTI ACCOGLIENTI E ANTI TRUMP. MAGARI QUESTI IDIOTI VOTANO SINISTRA. BRAVI CxxxxxI LA PROSSIMA VOLTA CERCATE DI VOTARE MEGLIO

acam

Lun, 06/02/2017 - 19:56

"... a perdere di vista il significato vero della parola solidarietà è, prima di tutto, chi deve riceverla."" vogliamo dire ... vuole riceverla!

attilio.baldan@...

Lun, 06/02/2017 - 21:15

Il maggiore sollecitatore dell'ingresso della Romania nella U.E., avvenuto poi il 1 gennaio 2007, fu Massimo D'Alema, all'epoca ministro degli Esteri nel governo Prodi. In seguito, lo stesso D'Alema dichiarò che "nessuno avrebbe potuto immaginare che così tanti Rom volessero andare in Italia". Proprio bravo: e sì che passa per intelligente.

Martinico

Mar, 07/02/2017 - 07:26

Probabilmente la maggior parte di chi commenta non è mai stata in Romania o in Albania. Ebbene fatevi un giretto e vedrete come differentemente giudichereste quei popoli. La delinquenza c'è ovunque e in quei paesi i delinquenti pagano caro. Molto caro. Infatti oggi sono paesi pressoché svuotati dalla criminalità in quanto accolti da Italia, Grecia, Spagna, Francia, Portogallo. Credo che molti Italiani se conoscessero meglio quei luoghi oggi, vi richiederebbero la residenza.

Dordolio

Mar, 07/02/2017 - 07:47

E' di parecchi anni fa ma non l'ho dimenticata. Sto parlando con una anziana vicina a spasso col suo cane di fronte ad un convento di suore. Due dell'est suonano insistentemente per avere da mangiare. Le suore danno a ciascuno un panino con della mortadella. I due ceffi si avvicinano a noi, separano la mortadella dal pane e la mangiano. E tirano al cagnetto il pane. Ridendo poi (giuro). Da rimpiangere di non essere usciti da casa con un fucile a pompa. Un lanciafiamme. Un disintegratore atomico. Suggeritemi voi qualcosa di assolutamente letale.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 07/02/2017 - 08:09

Chi pecora si fa lupo lo sbrana.Votate PD idioti.