Romeno molesta la fidanzata di un poliziotto, poi picchia l'agente

Dopo una colluttazione col poliziotto, lo straniero è stato arrestato grazie alla collaborazione di una volante, chiamata dalla donna

Era già in sella al suo motorino pronto a ripartire, stava solamente aspettando che la fidanzata, una ragazza di 24 anni, varcasse il portone della propria abitazione, quando improvvisamente si è avvicinato alla giovane un rumeno in sella ad una bicicletta che ha iniziato a palpeggiarla pesantemente. A quel punto il fidanzato della donna, un agente di polizia in quel momento fuori servizio, è intervenuto a difesa della propria compagna. La vicenda, accaduta due sere fa a Bologna, è stata raccontata dal quotidiano locale Il Resto del Carlino.

Il poliziotto, un 32enne originario della Campania, si è immediatamente identificato, ma il rumeno anzichè allontanarsi ha aggredito l'agente dapprima scagliandogli contro un cartello stradale non andato a bersaglio e poi colpendolo con un pugno in pieno volto.

Mentre i due erano coinvolti in una violenta colluttazione la 24enne ne ha approfittato per chiamare il 112: all'arrivo di una volante lo straniero ha tentato di dileguarsi con la sua bici, ma ogni via di fuga è stata bloccata dalla macchina della polizia da un lato e dal poliziotto in borghese dall'altro.

L'uomo, ben noto alle forze dell'ordine poichè sul suo capo già pendevano denunce per spaccio di stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale, è stato arrestato. Il poliziotto aggredito è finito invece al pronto soccorso, dove i medici hanno redatto una prognosi di 5 giorni per le ferite causate dal rumeno.