Ryanair, nuovo venerdì nero: cancellati 190 voli in Europa

La compagnia low cost ha annunciato la cancellazione di 190 voli previsti per venerdì 28 settembre. "Scioperi inutili. Ci scusiamo"

Nuova giornata nera in vista per i passeggeri Ryanair di mezza Europa. La compagnia aerea low cost ha annunciato la cancellazione di 190 dei 2400 voli previsti per venerdì 28 settembre a causa dello sciopero indetto dal personale di volo in Italia, Belgio, Olanda, Spagna e Portogallo. Secondo la società saranno circa 30mila i passeggeri coinvolti dai disagi per una mobilitazione definita dalla compagnia "non necessaria".

Le cancellazioni riguarderanno nel complesso l'8% dei voli previsti per la giornata di venerdì prossimo. "Oltre il 90% dei 2.400 voli e dei 450.000 clienti di Ryanair - si legge nel comunicato della low cost - non verranno toccati da questi scioperi non necessari".

"Ci scusiamo sinceramente con i clienti interessati da questi inutili scioperi di venerdì, che abbiamo fatto del nostro meglio per evitare, dato che abbiamo già offerto questi accordi di riconoscimento sindacale, contratti collettivi di lavoro e un passaggio a contratti/leggi locali nel 2019", ha dichiarato Kelly Jacobs, chief marketing officier di Ryanair. "Questi ripetuti scioperi inutili - ha aggiunto - stanno danneggiando gli affari di Ryanair e la fiducia dei nostri clienti in un momento in cui i prezzi del petrolio stanno aumentando fortemente e, se continuano, è inevitabile che dovremo guardare nuovamente alla nostra capacità di crescita quest'inverno e nell'estate 2019. Speriamo questi sindacati vedranno il buon senso e collaboreranno con noi per finalizzare gli accordi a beneficio dei nostri piloti e dell'equipaggio di cabina nelle prossime settimane senza interrompere ulteriormente i nostri clienti o i nostri voli".

Lo sciopero in Italia

Nel frattempo, le segreterie nazionali di Filt Cgil, Uiltrasporti e Ugl Trasporto Aereo hanno chiesto al Ministro del Lavoro Luigi Di Maio "un incontro urgente sulla situazione di Ryanair per individuare le misure necessarie a ricondurre i comportamenti al rispetto delle norme sul lavoro, dei diritti costituzionali dei lavoratori e dei cittadini e delle sentenze della magistratura".

Commenti

mariod6

Mar, 25/09/2018 - 17:17

Bene, adesso anche in Ryanair entrano i soliti sindacati per ridurre la compagnia al livello di Alitalia e farne un altro pozzo senza fondo di malaffare e di clientele.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 25/09/2018 - 17:25

state facendo guerra aperta a ryanair per che sta lasciando gli aeroporti lombardi?

Ritratto di pinox

pinox

Mar, 25/09/2018 - 20:06

si come no mariod6....ma cosa c'entra alitalia?...... la compagnia fa fior utili e nonostante cio' sfruttano e trattando i loro dipendenti come dei pezzi di m.... hanno una classifica interna per premiare i piloti che consumano meno carburante e sono la compagnia che in assoluto dichiara in percentuale il piu' alto numero di emergenze carburante, risparmiano su tutto e anche a scapito della sicurezza e nessuno interviene. le hostess se non vendono i loro prodotti durante il volo vengono richiamate e poi licenziate....vada lei o mandi i suoi figli a lavorare in una azienda del genere e poi ci sapra' dire.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Mer, 26/09/2018 - 08:09

IL NOME E' SBAGLIATO. SI DOVREBBE CHIAMARE RAYON AIR ... DI PLASTICA