Un sacco da boxe davanti all'ufficio del sindaco: "Cittadini, sfogatevi"

In un'altra occasione, il primo cittadino si era fatto ritrarre in mutande con la fascia tricolore per rappresentare la crisi delle amministrazioni locali

"Cari concittadini, considerando il nostro bilancio, derubato prevalentemente, dal 2012, dallo Stato, sfogateVi prima di entrare, ma anche dopo". È questa la scritta sul cartello che accompagna un sacco da boxe che Luigi Lucchi, sindaco di Berceto, comune di poco più di 2mila abitanti in provincia di Parma, ha posizionato nella piazza del paese.

Lucchi da tempo protesta, anche con azioni plateali, contro i tagli del governo agli enti locali. In passato si era trasformato per una sera in cameriere, raccogliendo mance per la casse comunali, mentre in un'altra occasione si era fatto ritrarre in mutande con la fascia tricolore per rappresentare la crisi delle amministrazioni locali.

"Protesto - dice Luigi Lucchi dopo la nuova iniziativa -perché il Governo "ruba" da tasse e imposte comunali ingenti risorse: il 100% dell'Imu fabbricati produttivi, il 50% circa dell'Imu seconde case, il 100% dell'Iva (per i Comuni è un costo) e l'80% del tempo al personale del Comune, retribuito solo dai bercetesi ma utilizzato dallo Stato per applicare una burocrazia idiota".

Commenti

cgf

Lun, 07/03/2016 - 12:39

sicuramente sarà un fascistoide leghista becero reazionario. Vuoi mettere avere la SX al POTERE? nb scritto POTERE e non Governo, sintomatico, vero? ma è così.

tiromancino

Lun, 07/03/2016 - 21:48

Più che tirare pugni potrebbero appendere qualcuno,la tentazione è forte