Salad bar, Barbecue menu e Spa: il nuovoEden si apre alla città di Roma

Il 4 luglio sulla terrazza panoramica si festeggerà l’Independence Day americano, in una serata elegante ma non troppo esclusiva. La nuova filosofia è accogliere tutti nel tempio del lusso

Più è di lusso e più il grande albergo apre le porte alla città, inventa nuove formule per accogliere anche ospiti esterni, cerca di diventare meta abituale, agorà della metropoli. É la nuova tendenza fra gli hotel a cinque stelle, che pur volendo intercettare flussi di viaggiatori del più alto livello sono alla conquista di uno spazio d’incontro per i residenti e i turisti dei centri nei quali si trovano.L’esempio più eclatante è il nuovo Hotel Eden di Roma, di proprietà del sultano del Brunei, un’icona del soggiorno di lusso nella capitale, che ha riaperto ad aprile dopo un importante progetto di restauro durato 18 mesi, con enormi investimenti del gruppo Dorchester Collection. L’architetto Claire Betaille e interior designer di fama mondiale come Bruno Moinard, con Patrick Jouin e Sanjit Manku di Jouin Manku, hanno firmato il progetto di ristrutturazione che ha previsto il restauro di 98 camere e suite ( erano 101), un dinamico concetto F&B e la prima spa dell’hotel, dotata di un cosmopolita blow-dry bar.Il suo punto di forza è rooftop del sesto piano, con una vista a quasi 360 gradi, resa più ampia dalla maggiore apertura delle luminose finestre, su Trinità de’ Monti, i giardini di Villa Borghese e di Villa Medici, l’intera città dalla cupola di San Pietro a Monte Mario. Accanto a quello che era e rimane un ristorante riservato a pochi privilegiati,«La terrazza», si apre « Il Giardino Ristorante & Bar», un giardino pensile con alberi d’ulivo in cui d’estate chiunque può andare, a prezzi accessibili, a metà giornata a gustare un pranzo light, fresco, leggero e sano nel Salad Bar o la sera per concedersi il Barbecue Menù o semplicemente un cocktail d’autore. E nel verde verticale del «Giardino» il 4 luglio si festeggerà l’Independence Day americano, in una serata elegante ma non troppo esclusiva. Non che l’offerta non sia d’eccellenza, visto che è sempre lo chef stellato Fabio Ciervo a proporre menù con insalate di riso Venere con gamberi e avocado, hamburger al bacon di Cinta senese con pannocchia arrostita e patate fritte dello Chef, oltre alla torta americana per eccellenza, una cheese-cake guarnita con fragoline di bosco. E per gli amanti dei cocktails, il barman Gabriele Rizzi prepara drink speciali come l’aperitivo Eden con Italicus Rosolio di Bergamotto, vino bianco e agrumi dell’Eden e il suo «signature», «La Grande Bellezza», con un twist di tamarindo e un tocco di mezcal.Appuntamenti davvero per tutti, che cambiano il volto di questo grande hotel romano alle spalle di via Veneto, lo rendono più aperto e accogliente, rompendo ogni tipo di soggezione ad entrare in templi del lusso come questo.In linea con la filosofia healthy e gourmet del giovane chef campano Ciervo, attento al palato ma anche al benessere, la terrazza dell’Eden diventa dunque fino a fine agosto un suggestivo luogo di ristorazione e incontro non solo per i clienti dell’hotel ma anche per cittadini e turisti di passaggio. Data l’origine dello chef non possono mancare le reinterpretazioni d’autore dei diversi tipi di pizza.«Vogliamo aprire le porte alla città - spiega il general manager Luca Virgilio-, offrendo degli appuntamenti per chi vuole venire a scegliersi un cocktail, a gustare un’insalata o una pizza, oltre alla cena completa nel ristorante stellato, che rimane per gli amanti dell’enogastronomia ai massimi livelli». E proprio con questo obiettivo, per la prima volta nella sua storia l’Eden punta anche sul benessere. Apre la sua spa, con quattro suite dedicate alla cura del corpo e della mente e trattamenti “altamente artigianali”. Oltre a Officina Santa Maria Novella, il brand di punta è firmato dalla famosa guru californiana Sonya Dakar. Si tratta della prima spa in Europa con i suoi prodotti, amati da attori come Leonardo di Caprio e Gwyneth Paltrow e lei in persona viene periodicamente a incontrare le clienti. «Un’altra eccellenza che abbiamo voluto portare nella capitale - spiega Virgilio- per offrirla ai nostri ospiti ma anche ai romani, visto che la nostra spa sarà aperta a tutti».