Saldi, si parte domani: si spenderanno in media 100 euro

Dopo Campania e Basilicata, da domani gli sconti partiranno anche nelle altre regioni per un valore complessivo intorno ai 3,6 miliardi di euro

Entra nel vivo la stagione dei saldi. Dopo Campania e Basilicata dove sono iniziati il 2 luglio, da domani i saldi estivi partiranno anche nelle altre regioni. Ogni famiglia spenderà in media per l'acquisto di articoli di abbigliamento e calzature in saldo circa 230 euro per un valore complessivo intorno ai 3,6 miliardi di euro. La spesa media pro capite si attesterà intorno ai 100 euro.

È quanto emerge dalle stime diffuse dall'Ufficio Studi di Confcommercio. Si tratta di cifre sostanzialmente in linea con i budget dello scorso anno, con un lieve assestamento al rialzo. Le vendite estive, sottolinea l'organizzazione, rappresentano sempre un momento di richiamo per le famiglie, anche se negli ultimi anni la quota destinata a questo tipo di acquisto si è ridotta costantemente in linea con le esigenze di un bilancio familiare condizionato da un calo del reddito disponibile.

"Dopo l'ingorgo fiscale di giugno - afferma Renato Borghi, presidente di Federazione Moda Italia e vicepresidente di Confcommercio - è finalmente stagione di saldi. Secondo le nostre stime, i consumatori italiani tenderanno sostanzialmente a confermare i budget dell'anno scorso, anche se con piccoli assestamenti al rialzo. Speriamo, però, che ai maggiori ordinativi effettuati da molti nostri operatori, soprattutto nelle città più turistiche in previsione dell'Esposizione Universale, possano corrispondere maggiori acquisti da parte della clientela straniera, amante del bello e del made in Italy, che - auspichiamo - raggiungerà l'Italia anche per vivere l'Expo".

Commenti

Tuthankamon

Ven, 03/07/2015 - 12:02

Finalmente ho l'occasione di dirlo. Mi spiegate per quale c... di motivo dei telegiornali nazionali devono impiegare 5 minuti su 30 (16%?? del tempo) per dire sempre le stesse cose sui saldi ogni 6 mesi? Tra l'altro dicendo delle emerite m......te e con interviste sconclusionate? E' una non-notizia, chissenefrega! E non spiega alcunche' della propensione a spendere di + o di meno, asolutamente ininfluente/inutile come informazione! Al massimo merita un trafiletto sui lanci di agenzia e sarebbe ... spazio usato male!