Salento, chiude Pediatria a Casarano, bambini senza risonanza magnetica

Trasferiti a Gallipoli dovranno tornare indietro per l'esame diagnostico

Il copione è da teatro dell'assurdo se non fosse che la sanità, in Puglia, ha già abituato all'assurdo con qualche venatura grottesca per mille vicende passate e presenti. Il prossimo primo ottobre chiude il reparto di Pediatria dell'ospedale di Casarano in provincia di Lecce. I bambini ricoverati saranno trasferiti all'ospedale di Gallipoli. Lì la pediatria è destinata ad accogliere l'utenza che gravitava nell'orbita del nosocomio salentino per il quale è stato deciso lo stop.
C'è un ma, che alimenta, come dicevamo, l'assurdo. L'ospedale di Gallipoli non ha il macchinario per effettuare la risonanza magnetica, esame indispensabile anche nei casi di diagnosi pediatrica. Come fare, quindi, per garantire ai piccoli assistenza? Semplice: i bambini dovranno tornare all'ospedale di Casarano, sì proprio quello che chiude il reparto di Pediatria, per effettuare la risonanza. Non è un caso che i giornali pugliesi parlino di vera e propria odissea.
A evidenziare la singolarità della vicenda - in particolare riferendosi al ping pong che si creerebbe tra Gallipoli e Casarano con tutte le conseguenze del caso fra lievitare dei costi e rischi per i piccoli pazienti - una lettera dei genitori dei bimbi ricoverati a inviata al Tribunale per i diritti del malato e spedita anche a "Striscia la notizia". Considerare la sostenibilità dei diritti dei cittadini prima di quella delle spese è in sostanza la critica mossa dallo stesso Tribunale alle istituzioni sanitarie, riportata in un articolo del "Quotidiano" di Lecce. È una prima, parziale, risposta in difesa dei genitori dei bambini ricoverati a Casarano. In un momento già delicato per la sanità pugliese, dopo la decisione del governatore Emiliano di accorpare le Asl e le polemiche seguite, serve una ulteriore riflessione. Si chiede l'acquisto dell'apparecchiatura per la risonanza magnetica a Gallipoli, ma l'Asl ha raggiunto il numero massimo di risonanze sul territorio. Il servizio è garantito all'ospedale di Lecce e quella di Casarano è l'unica macchina disponibile in provincia. Trasferirla a Galatina? La soluzione non è semplice. Intanto i bambini di Pediatria dovranno prepararsi, se nulla cambierá, a una odissea che andrebbe loro risparmiata.