Salerno, 400 letti d'ospedale inutili. "Sono troppo larghi"

L'ospedale di Salerno ha speso un milioni di euro per letti che non possono essere utilizzati. Non passano dalla porte delle camere

Dopo il caso di qualche giorno fa dei pazienti costretti a portarsi delle stufette da casa a causa di un guasto all'impianto di riscaldamento dell'intero reparto di cardiologia, l'ospedale "Ruggi" di Salerno torna agli onori della cronaca con lo spreco di denaro pubblico.

Nell'ospedale salernitano sono stati consegnati quattrocento letti nuovi di zecca per pazienti. Il tutto per la cifra di 1 milione di euro. Fin qui tutto bene, se non fosse che sono inutilizzabili. I lettini sono a norma di legge, rispettano perfettamente le dimensioni standard europee. Peccato che la larghezza non permette di farli passare negli ascensori della struttura. Quindi nessun degente può essere trasportato da un piano all'altro. Sale operatorie e laboratori di analisi sono così inaccessibili.

La soluzione ci sarebbe: usare il montacarichi, spesso utilizzato per il trasporto di biancheria e talvolta anche per pazienti deceduti. Ma qui sorge un altro problema. È impossibile muoverli semplicemente da stanza a stanza, ancora a causa della larghezza standard. La consegna per il momento è di solo quaranta letti. Il direttore sanitario, Angelo Gerbasio, spiega: "Ci siamo già attivati. Domani la ditta ci fornirà spiegazioni sulle possibili modifiche da fare, se ci saranno costi aggiuntivi o meno. Dalla risposta comprenderemo se bloccare o meno la gara d'appalto". Si corre ai rimedi, o lameno ci si prova. Resta il dubbio su chi abbia portato a termine l'acquisto dei letti e, soprattutto, se ci stata il via libera della consulta.

Commenti

polonio210

Mer, 27/01/2016 - 16:05

Se i letti sono a norma e rispettano le dimensioni standard europee,allora è l'ospedale ad essere fuori norma.Chi ha permesso che si costruisse un ospedale fuori norma?Chi ha permesso che,magari a fronte di una ristrutturazione,fossero apportate modifiche illegali?Chi era il direttore dei lavori?Chi è il responsabile degli acquisti?Chi ha firmato il permesso di spesa?Insomma:chi cavolo è colpevole?Perchè uno o più colpevoli ci sono e non serve il tenente Colombo per trovarli.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Mer, 27/01/2016 - 16:36

Ma dai, basta abbattere l'ospedale e costruirne un altro nuovo con le porte a misura giusta che sicuramente verrà inaugurato prima del 2080!

leo_polemico

Mer, 27/01/2016 - 16:42

Il ragionamento di "polonio210" non fa una grinza. Se i letti sono a norma "qualcuno" per spendere meno ha ordinato le porte un po' di centimetri più strette: tutti quelli che hanno autorizzato questo "sbaglio" dovrebbero essere condannati a pagare di tasca loro!