Salerno, ex coniugi si azzuffano davanti a una scuola contendendosi il figlio

Per sedare gli animi è stato necessario l’intervento dei carabinieri, allertati dai presenti. Ai militari la coppia ha presentato denuncia per percosse, fornendo chiaramente versioni opposte dell’accaduto

È accaduto tutto in pochi minuti, sotto lo sguardo incredulo di alunni, genitori e maestre. Due ex coniugi si sono azzuffati davanti alla scuola elementare di Scafati, in provincia di Salerno, e ad avere la peggio è stata la donna. Un pugno in pieno volto assestato dal coniuge l’ha mandata in ospedale.

Per sedare gli animi è stato necessario l’intervento dei carabinieri, allertati dai presenti. Ai militari la coppia ha presentato denuncia per percosse, fornendo chiaramente versioni opposte dell’accaduto. I due ex coniugi si sono presentati entrambi fuori scuola per prelevare il figlio. Per un disguido non si erano capiti sui turni e ognuno voleva trascorrere la giornata con il piccolo.

Da qui la lite furibonda, sono volate parole grosse, fino a quando la coppia è passata alle mani. La situazione si è aggravata con l’uscita del bambino da scuola. Il padre lo ha afferrato per un braccio per portalo via e la donna ha reagito energicamente. A quel punto l’uomo avrebbe sferrato il pugno al volto dell’ex moglie.

Sul posto sono arrivati i carabinieri, che hanno chiamato il 118 e poco dopo la donna è stata trasferita all’ospedale di Sarno. Saranno le testimonianze degli altri genitori e delle maestre ad instradare i militari, che indagano per capire la dinamica della lite.