Salerno, senegalesi sequestrano dipendenti centro profughi

Quattro impiegati di un centro di accoglienza sono stati sequestrati da cinque senegalesi che volevano dei passaporti per liberarli. I colpevoli sono stati arrestati e saranno giudicati per direttissima

Cinque richiedenti asilo hanno sequestrano alcuni dipendenti del centro di accoglienza per ottenere i passaporti. L'iniziativa degli immigrati è scattata a Eboli, precisamente a Cornito, in provincia di Salerno. Per liberare le vittime, i cinque di origine senegalese hanno chiesto la consegna dei passaporti. I sequestrati, tra cui anche una donna, sono stati chiusi all'interno di uno stanzino.

Per liberare gli ostaggi sono dovuti intervenire i carabinieri che prontamente hanno anche arrestato gli immigrati. I senegalesi ora sono in attesa di giudizio per direttissima

Commenti

timba

Gio, 18/02/2016 - 12:39

Bene. Abbiamo tante strade, ponti, tunnel da costruire e da scavare. Visto che li manteniamo a gratis e questi, per contraccambiare il gesto, ci sequestrano... picco e pala... pane ed acqua... e via con la TAV a gratis!!!

i-taglianibravagente

Gio, 18/02/2016 - 13:10

...chissa' che esito avra' il processo....brrrr.....gia' me li vedo.....in tutte le altre nazioni verrebbero rinchiusi in galera....da noi, quello "spietato" di Alfano e i suoi amici...rimpatriano (animali senza cuore) e pure a spese nostre. Chiamate Amnesty international.

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 18/02/2016 - 13:15

Sono ancora in molti (politici in primis) a NON aver capito che razza di zozzeria ci siamo tirati in casa.Non passa neanche un giorno che la cronaca non ci metta al corrente di pestaggi,stupri,rapine,rivolte contro centri di accoglienza ed ora persino sequestri di persona ad opera di questa gentaglia che pensava di entrare in paradiso e, sinceramente, considerato che cazzeggiano da mane a sera e la minestra è garantita, di fatto in parte lo sono.Oltreché dargli da mangiare a gratis,dobbiamo pure essere presi a schiaffi? Eh NO!Credo che la corda sia ormai troppo tesa, prima o poi qualcosa succedera'.

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 18/02/2016 - 13:15

Sono ancora in molti (politici in primis) a NON aver capito che razza di zozzeria ci siamo tirati in casa.Non passa neanche un giorno che la cronaca non ci metta al corrente di pestaggi,stupri,rapine,rivolte contro centri di accoglienza ed ora persino sequestri di persona ad opera di questa gentaglia che pensava di entrare in paradiso e, sinceramente, considerato che cazzeggiano da mane a sera e la minestra è garantita, di fatto in parte lo sono.Oltreché dargli da mangiare a gratis,dobbiamo pure essere presi a schiaffi? Eh NO!Credo che la corda sia ormai troppo tesa, prima o poi qualcosa succedera'.

venco

Gio, 18/02/2016 - 13:33

L'immigrato, al minimo reato che compie, va espulso o imprigionato fin che chiede di tornar a casa, cioè non deve circolare più a piede libero.

Malacappa

Gio, 18/02/2016 - 13:45

Ben gli sta a questi idioti volontari che fanno i buoni non avete ancora capito che abbiamo a che fare con delinquenti e no migranti.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 18/02/2016 - 13:51

Con questa gente bisogna usare il flit.I kompagni credono di poter utilizzare i loro voti,ma non si accorgono che appena saranno in numero sufficente voteranno per loro?????????

audace

Gio, 18/02/2016 - 14:10

Glielo hanno fornito il pentolone con quattro pezzi di legno? Almeno, nell'attesa, li cuociono e li mangiano a pranzo.

Ritratto di malatesta

malatesta

Gio, 18/02/2016 - 14:16

Giudicati per direttissima?....mi vien da ridere..

potaffo

Gio, 18/02/2016 - 14:26

Che pirla sti clandestini. Deportiamoli adesso.

Altaj

Gio, 18/02/2016 - 14:39

Profughi i senegalesi ? Non c´é guerra, non c´é dittatura, non c´é ombra di discriminazione in Senegal. Come si fa a definire profughi questi clandestini puri e semplici ?

Clericus

Gio, 18/02/2016 - 14:44

In Senegal non c'è nessuna guerra, quindi non sono rifugiati, sono entrati illegalmente ed hanno platealmente dimostrato di essere venuti per delinquere. Cos'altro aspettiamo per espellerli?