Anna Frank, 16 gli ultrà della Lazio identificati. Tre sono minori

Tra i nomi al vaglio c'è anche quello di un 13enne, che non è imputabile per i fatti

Ci sono tre minorenni tra gli ultrà della Lazio identificati per gli adesivi che ritraggono Anna Frank vestita con la maglietta della Roma, attaccati sui vetri che dividono gli spalti della curva sud dello stadio Olimpico.

Hanno 16 e 17 anni due dei tifosi finiti all'attenzione di Digos, Polizia Scientifica e Commissariato Prati, mentre il terzo minorenne è un ragazzino di soli tredici, che non è imputabile. E se salgono a 16 i supporter identificati per la vicenda, sembra comunque che il numero sia destinato a crescere.

In giornata la procura aspetta un nuovo rapporto da parte degli inquirenti, che stanno procedendo con l'analisi dei filmati di domenica sera. Al momento il procuratore aggiunto Francesco Caporale sta vagliando la posizione di tredici persone per istigazione all'odio e alla discriminazione razziale, secondo quanto stabilito dalla Legge Mancino. I soggetti a cui vengono contestati i reati in questione sono quasi tutti legati agli Irriducibili.