San Marino rifiuta le cure agli italiani: respinta ambulanza con ferito

La denuncia di un medico dopo i soccorsi negati a una ragazza ferita in un incidente: "Prendono solo i sanmarinesi, comportamento indegno"

È rimasta coinvolta in un incidente stradale a Montelicciano, in provincia di Pesaro Urbino, al confine con San Marino. Ma dato che la vittima non era sanmarinese, l'opedale della piccola Repubblica le ha negato le cure.

È successo sabato scorso quando, come riporta il Resto del Carlino, una giovane 17enne è caduta in moto vicino al confine con San Marino. La centrale operativa di Pesaro ha inviato sul posto un'ambulanza da Sassocorvaro, a 22 chilometri di curve in montagna. Il medico Michele Nardella, dopo aver constatato possibili fratture, ha chiesto alla centrale operativa di contattare l'ospedale di San Marino che dista a soli tre minuti e mezzo dal luogo dell'incidente.

La risposta dell'ospedale

"La segreteria dell’ospedale di San Marino - ha raccontato il dottore - ha chiesto alla nostra centrale operativa se la ragazza fosse sanmarinese. Alla risposta che era italiana ci hanno immediatamente negato l’ingresso in ospedale della nostra ambulanza. Così siamo stati costretti a portare la ragazza all’ospedale di Urbino, distante 25 chilometri di strada tortuosa impiegandoci quasi un'ora prima di arrivare, condannando la giovane a piangere per i sobbalzi che è stata costretta a subire dovendo percorrere strade tortuose e piene di buche".

"È un comportamento indegno. Siamo di fronte all’apartheid sanitaria e umanitaria da parte di uno Stato - ha continuato il medico -. Per le autorità di San Marino, un ferito italiano può anche morire al confine ma loro non vanno ad aiutarlo perché non è un loro cittadino".

"Non è certo la prima volta che accade. A Montelicciano c’è una casa di riposo Serenity house, a 200 metri dal confine, e spesso anche in presenza di degenti gravi, in codice rosso, ci dicono di no, non accettano di aprire il loro ospedale nemmeno per infarti o per qualunque patologia gravissima. A meno che sia un cittadino di San Marino. Allora lo prendono subito. Questo è disumano", ha denunciato il medico.

Commenti

Gio56

Lun, 22/10/2018 - 15:21

Caro Sig.Nardella non è che per caso la sanità italiana poi non rimborsa l'ospedale di san Marino?

bangcube

Lun, 22/10/2018 - 15:36

La soluzione è semplice. Siccome San Marino, stante le dimensioni, non può avere le strutture specialistiche che trova a Bologna, Padova, Milano, Genova, ecc. basta bloccare l'accesso dei cittadini di San Marino agli ospedali italiani.

cabass

Lun, 22/10/2018 - 15:40

Basta applicare la reciprocità di trattamento... A smenarci sarebbero loro, perché, data l'esigua estensione della piccola Repubblica, è molto più probabile che sia un sammarinese ad avere improvvisamente bisogno di cure in Italia che non viceversa. E dopo quattro, cinque, dieci, cento casi di sammarinesi infartuati e rifiutati dall'ospedale di Rimini, c'è da scommettere che cambieranno atteggiamento.

audace

Lun, 22/10/2018 - 15:44

Mentre in Italia, i clandestini hanno più diritti dei cittadini italiani, oltre ad avere corsie preferenziali e medicine, TUTTO gratis!

bangcube

Lun, 22/10/2018 - 15:48

@Gio56. Non mi risulta che la Regione Marche sia tra i morosi nel rimborsare le cure che i suoi residenti ricevono altrove.

01Claude45

Lun, 22/10/2018 - 15:55

Effettuare la "reciproca operazione" estendendola anche alle banche, al transito sul suolo italiano, a quanto di reciproco si può accedere.

Divoll

Lun, 22/10/2018 - 16:02

Ma rifiutano le cure anche ai clandestini??

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 22/10/2018 - 16:05

@Gio56:certo!Che io sappia,gli iscritti al Servizio sanitario italiano possono sia ricevere gratis (salvo i ticket) cure urgenti (presentando però il Modello I/SMAR 8 rilasciato dalla propria Asl) sia pagare e poi richiedere il rimborso delle spese una volta rientrati in Italia. Questo è il punto!Come sia accaduto questo?Qualche cosa nell'accordo non funziona....i rimborsi?

cabass

Lun, 22/10/2018 - 16:11

Per stabilire la competenza, si guardano nell'ordine tre fattori: 1. dove è avvenuto l'incidente; 2. la residenza/cittadinanza dell'infortunato. Nel caso in questione, l'incidente è avvenuto in Italia e ha coinvolto un'italiana. E' giusto che San Marino non sia intervenuta. Avrebbe dovuto intervenire solo se in Italia non fosse esistito un ospedale degno di questo nome e questo non è il caso delle floride province di Rimini e Pesaro Urbino.

cir

Lun, 22/10/2018 - 16:12

san marino , non e' per caso dove Prodi ha la sede di NOMISMA ?????

Gio56

Lun, 22/10/2018 - 16:26

Bangcube,la mia voleva essere solo una battuta,Visto la "malattia"che hanno tutte le regioni quendo devono rimborsare.

Geegrobot

Lun, 22/10/2018 - 16:36

Scusate , ma pan per focaccia no?

cir

Lun, 22/10/2018 - 16:38

Divoll.... non dire cavolate !!!!! Salut !

maurizio50

Lun, 22/10/2018 - 16:42

Ma sono andati a scuola da un certo Macron?????

cir

Lun, 22/10/2018 - 17:10

san marino va cancellata.

killkoms

Lun, 22/10/2018 - 17:22

@gio56,ma quale rinomato ospedale avrebbe san marino!

igu

Lun, 22/10/2018 - 17:26

Niente vieta di soccorrere e poi mandare il conto all'assistito. Potrebbe anche essere rimborsato dalle asl.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 22/10/2018 - 17:46

Siamo SOLO noi i Hoglioni, che curiamo TUTTO IL MONDO GRATIS con i soldi delle mie tasse, che vivendo all'estero ed essendo iscritto all'AIRE non ho piu diritto alle cure DIAGNOSTICO PREVENTIVE!!! AMEN.

celuk

Lun, 22/10/2018 - 18:11

sicuramente è colpa di salvini…(ritorsione della RSM per la chiusura dei porti…)

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Lun, 22/10/2018 - 18:31

Pan per focaccia? Prima i sammarinesi mi sembra ovvio ahahahaha babbei in loop ahahaha

Gianx

Lun, 22/10/2018 - 18:40

Secondo me vanno presi ad esempio!! Io poi scelgo se andare in quel paese o no, infatti NON ci vado!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 22/10/2018 - 19:31

@Babbeo per sempre - a te va semper male, ti dicono i babbei per ultimi. ma come farann oa capire che sei il peggi odei babbei in giro? Non parlare, non farti riconoscere subito. Forse, se stai zitto, non se noe accorgono. Ah, no, si accorgon olo stesso, con la faccia da c..o che ti ritrovi...

Kadmon

Lun, 22/10/2018 - 19:31

Sono d'accordo con bangcube!

CALISESI MAURO

Lun, 22/10/2018 - 19:31

Abito vicino a San Marino, la cosa che mi fa letteralmente incavolare e' il comportameto stradale delle vetture targate RMS. Non rispettano i divieti di velocita' in autostrada specialmente. Avendo amici sanmarinesi l'ho fatto presente.. e loro ridacchiando mi hanno detto che tanto nessuna multa viene comminata, penso che questo avvenga anche per i tedeschi che vengono in Italia .. non penso che gli vengano inviate multe ai loro paesi.. e comunque le straccerebbero.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 22/10/2018 - 19:32

Ma come, ma loro non fanno il famoso giuramento come da noi che devono curare tutti? Ma che Ipocrate sia tutta una farsa di sx?

leopard73

Lun, 22/10/2018 - 20:13

Bravi DEFICENTI faremo altrettanto con i soldini?!!!

cgf

Lun, 22/10/2018 - 20:42

capiterà che qualche sanmarinese si farà male a Coriano o Riccione, l'ambulanza lo lascerà a Dogana, lo scaricherà e poi tornerà indietro

bremen600

Lun, 22/10/2018 - 20:50

quando incontreremo un sanmarinese, tipico ipocrita e falso comunista che avrà bisogno,ci comporteremo evidentemente nello stesso modo.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 22/10/2018 - 22:18

Sei sempre piu BABBEO caro RICCIO 18e31. Prima i Sanmarinesi come scrivi Tu o gli Italiani come dice il Comandante, non significa che POI non si possano aiutare gli ALTRI!!!! AMEN.

pilandi

Mar, 23/10/2018 - 08:45

@do-ut-des no, Ippocrate non è una farsa, lo è invece la storia dei treni in orario durante il ventennio.

cavolo4

Mar, 23/10/2018 - 08:50

Se non ci fossero italiani pecoroni che vanno a spendere a San Marino farebbero la fame. San Marino e come Malta fanno entrare solo per aprire i conti correnti.