San Raffaele, il pm:5 anni e mezzo a Daccò

Pena ridotta di un terzo sia per il faccendiere che per Bezzicheri per avere scelto di farsi giudicare con il rito abbreviato

Cinque anni e sei mesi per Pierangelo Daccò e tre anni per Andrea Bezzicheri. È la richiesta di condanna del pm di Milano Luigi Orsi, in relazione al processo sul dissesto finanziario del San Raffaele.

Sia Daccò che Bezzicheri hanno potuto usufruire di una riduzione di pena di un terzo per aver chiesto di essere giudicati con rito abbreviato. Le richieste della Procura partivano da sei anni per il reato di bancarotta e 2 anni e 3 mesi per associazione a delinquere per Daccò, mentre per Bezzicheri erano stati chiesti un minimo di 3 anni per bancarotta e un anno e 6 mesi per altre contestazioni.

I reati contestati nell'ambito del procedimento sono quelli di concorso in bancarotta e associazione per delinquere finalizzata a frodi fiscali, appropriazione indebita e distrazione di beni.

In questo filone dell'inchiesta sul San Raffaele, oltre a Daccò e Bezzicheri, sono indagate cinque persone. L'ex ad del gruppo ospedaliero Mario Valsecchi, che ha patteggiato 2 anni e 10 mesi, gli imprenditori Pierino e Giovanni Luca Zammarchi e Fernando Lora, il contabile Carlo Freschi, sotto processo a Milano con rito ordinario

Commenti

erasmodarotterdam

Mer, 27/06/2012 - 15:13

Eccolo qui, il trafiletto, nascosto in fondo, dopo gli insulti vari e le invenzioni leccatorie. Siete belli siete bravi siete tutto, ma onesti no.

a.zoin

Mer, 27/06/2012 - 16:36

Alla fin dei conti questi,le loro famiglie sono diventate -MILIONARIE-. Dacco`e Bezzicheri, si fanno qualche MESE di prigione, ( si, perche`tutta la pena non la fanno,Hanno troppe buone amicizie in parlamento.) Terminata la pena,GLI AMICI IN PARLAMENTO,Ci penseranno loro ,a dare un buon posto in qualche ENTE (I) taliano dove, avranno un buon salario,(da lavorare poco, peche ci si stanca) e nessuno nesapra`piu`niente di loro. E, gli ITALIANI, hanno Pagato,Pagano e Pagheranno.