I black bloc: "La mascherina? Per lo smog". Il gip conferma il carcere

Gli antagonisti arrestati il primo maggio a Milano e quelli francesi arrestati a Genova negano le accuse: uno di loro era stato allontanato dopo le proteste in Val di Susa

"Non mi interesso di politica, non ho mai frequentato centri sociali o gruppi antagonisti. La mascherina nel mio zaino? La uso per proteggermi dallo smog quando vado in bici". Lo ha dichiarato lo ha il 23enne Jacopo Piva, uno dei cinque arrestati dopo la manifestazione No Expo, all'udienza di convalida davanti al gip Donatella Banci Buonamici.

Il giovane, commesso in un negozio di calzature, risiede a Rozzano e sul curriculum penale ha una denuncia per aver imbrattato una pensilina lo scorso agosto. Secondo quanto spiegato dall'avvocato Loris Panfili dopo l'udienza, ha detto al gip di aver scelto di "partecipare alla manifestazione del primo maggio, contro il precariato e contro Expo" e di essersi trovato "nel mezzo degli scontri provocati da altre persone". Nel suo zaino la polizia ha trovato una mascherina e il 23enne ha sostenuto che "serviva solo per ripararlo dallo smog".

Secondo il suo difensore, "la sua identificazione come uno dei partecipanti agli scontri non è certa e per questo abbiamo chiesto la scarcerazione".

Nega ogni accusa anche un lodigiano di 27 anni senza precedenti penali. Pure lui prende le distanze da ogni forma di violenza. Lo ha confermato il suo difensore, l'avvocato Filippo Caccamo.

Gli interrogatori si stanno svolgendo al carcere di San Vittore. Per tutti, accusati a vario titolo di resistenza a pubblico ufficiale aggravata dall'uso di armi improprie come mazze ferrate, bastoni e pietre, il pm di Milano Piero Basilone ha chiesto la convalida dell'arresto.

Respingono ogni accusa anche gli altri presunti antagonisti detenuti nel carcere di Marassi. "Non sono mai stato a Milano e tantomeno ho partecipato alle devastazioni il giorno dell'apertura dell'Expo. Sono a Genova da una settimana e sono venuto a trovare il mio amico Pierre Boilleau che studia qui". Luc Robert Gauthier, 24 anni, uno dei cinque presunti black bloc francesi arrestati sabato notte dalla polizia per aver danneggiato alcune auto nel centro storico di Genova, ha negato di aver partecipato ai disordini di Milano.

"Non mi sono mai allontanato dalla Liguria - ha spiegato al suo legale Rinaldo Romanelli - e non ho partecipato ad alcuna manifestazione". Stessa linea difensiva anche da parte di Boilleau, 24 anni. Al suo legale ha detto di non essere mai stato in Lombardia e di non aver "mai fatto nulla di male. Sono qui da sei mesi a seguire il corso di studi Erasmus e non ho preso parte ad alcuni disordini".

Ma c'è di più. Un atro degli arrestati, Raemy Hicham Errabia era già stato denunciato nel luglio del 2012 dai carabinieri di Bardonecchia dopo aver partecipato a proteste No Tav in Val di Susa. Nei suoi confronti il prefetto di Torino aveva anche disposto l'allontanamento dal territorio nazionale per "motivi imperativi di pubblica sicurezza" con divieto di reingresso fino al 23 luglio del 2017. A carico di Errabia e di altri 2 presunti black bloc arrestati nel capoluogo ligure, Chloé Gallais e Luc Gauthier, le autorità francesi avevano inoltre inserito nella banca dati di Shengen una nota di riservata vigilanza.

Al termine degl ascolti si è pronunciato il gip Donatella Banci Buonamici, che ha confermato il carcere per tutti e cinque (Anita Garola, Mirko Leone, Davide Pasquale, Heidi Panzetta e Jacopo Piva) i fermati in flagranza di reato.

Commenti

marcomasiero

Lun, 04/05/2015 - 15:30

sta a vedere che siamo stati noi ! oppure i puffi !

linoalo1

Lun, 04/05/2015 - 15:48

Ovvio!Cosa pretendi da chi non ha il coraggio delle proprie azioni e che,appunto per questo,si nasconde dietro ad un Casco od ad un passamontagna?

montenotte

Lun, 04/05/2015 - 15:55

Mi sarei meravigliato del contrario. Vuoi vedere che chi ha incendiato auto, negozi e abitazioni sono stati i proprietari per incassare i soldi dell'assicurazione? Sicuramente liberi per non aver commesso il fatto o per prove insufficienti.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 04/05/2015 - 16:01

come mai non vengono pubblicati nomi, cognomi e foto degli arrestati?

plaunad

Lun, 04/05/2015 - 16:02

Quindi oltre a tutto il resto sono pure dei gran vigliacchi. I veri rivoluzionari, ragione o torto abbiano, hanno il coraggio delle loro azioni e lo dichiarano apertamente. Quindi che cosa sono questi vermiciattoli? Appunto questo dei semplici vermiciattoli. E c'é pure ancora qualcuno che ha il coraggio di giustificarli

Rossana Rossi

Lun, 04/05/2015 - 16:10

Tranquilli.......i nostri eccellenti magistrati li rimanderanno a casa con tante scuse pagandogli pure il viaggio e io e gli altri italiani pirla come me dovranno aprire il borsellino per ripagare i loro danni........povera italietta!!!!!!

VittorioMar

Lun, 04/05/2015 - 16:11

Le macerie ci sono e sono valutabili!!Probabilmente intendevano devastazioni maggiori!!

Ritratto di Nopci

Nopci

Lun, 04/05/2015 - 16:11

ECCO I NERI BLACK BLOC CON LE PALLE SGONFIE.SI CACANO SOTTO FUORI DALLA MARMAGLIA.

Ritratto di Nopci

Nopci

Lun, 04/05/2015 - 16:14

SSSSSSSSS........parla il GIP"E' STATA UNA BRAVATA E ORA POTETE ANDARE.EEEEEEEE...... NON LO FATE PIU' MI RACCOMANDO.

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Lun, 04/05/2015 - 16:14

Ti pareva, bisognerebbe bastonare loro ed i cattivi maestri che li giustificano anche se dicono il contrario

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 04/05/2015 - 16:15

Certo, negano come quei giocatori di calcio che dicono "io non l'ho toccato, è caduto da solo" e poi del replay si vede benissimo il calcione all'avversario. Tutti buffoni bastardi e falsi.

Ritratto di Nopci

Nopci

Lun, 04/05/2015 - 16:15

Abbiamo la MERD FRANCESE in vacanza.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 04/05/2015 - 16:16

Mi piacerebbe vederli colla tuta arancione,non nera.

SanSilvioDaArcore

Lun, 04/05/2015 - 16:19

Andate a prendere quel cxxxxxxe che è stato intervistato. Guarda caso stava col cappuccio e vestito di nero, ma lui non ha spaccato niente. Galera a lui e obbligare i genitori a pagare i danni, se non hanno soldi pignorare casa e macchina. Questi sono i figli delle generazioni che non usano le mani per educare i figli. Si vedono i risultati

Ciro81

Lun, 04/05/2015 - 16:30

Mi chiedo perchè si perda tempo a interrogare questi avanzi di galera. Non basta metterli dentro e buttare via la chiave? Ma non intendo in "prigione", intendo la galera stile Conte di Montecristo!

Ritratto di aresfin

aresfin

Lun, 04/05/2015 - 16:36

Fosse per me di certo non farebbero più nulla. Un solo mesetto di cura ...... e capirebbero subito come si fa a stare al mondo.

Ritratto di mina2612

mina2612

Lun, 04/05/2015 - 16:48

E c'era da dubitarlo? Quando mai un farabutto arrestato risulterà anche colpevole? I nostri magistrati sono arrivati addirittura a santificare un delinquente! Noi però non ce lo dimentichiamo il nome di certo Carlo Giuliani!

Paul58

Lun, 04/05/2015 - 16:48

voglio i nomi di questi pirla. visto che le intercettazioni vengono divulgate ad hoc,invito i magistrati a rendere pubblici i nominativi dei fermati. cosi almeno sappiamo dive trovarli

Beaufou

Lun, 04/05/2015 - 16:56

E che si aspettava, il gip? Che questi dicessero che sì, han dato fuoco a una ventina di macchine, scassato una decina di banche, sfondato un centinaio di vetrine e picchiato per giunta un poliziotto curioso che s'aggirava nel branco con fare sospetto? Chiaro che facevano tutt'altro, loro, non son mica delinquenti, cosa gli viene in mente, al gip? "Ah ecco, ci pareva, scusate il disturbo, ci siamo sbagliati...". Bella Italia.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 04/05/2015 - 16:58

Se non c'è flagranza, documentata tramite foto e filmati, tutto finirà, come al solito, a tarallucci e vino.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Lun, 04/05/2015 - 17:18

Quanto ci scommettiamo che stasera saranno già tutti libero?

Giorgio Mandozzi

Lun, 04/05/2015 - 17:18

Fanno bene a dire così. Tanto il giudice darà loro ragione e forse incriminerà i poliziotti per averli fermati e distolti dai loro giochi. Anzi mi meraviglio che la magistratura non abbia indagato per apologia di reato quella "nonnina" che dalla finestra gridava "vergogna" e "sparategli in fronte". Era lei la guerrafondaia mica quei quattro teppistelli che passeggiavano tranquillamente per le strade deserte di Milano. Davvero un paese per pazzi! Quello che ci meritiamo, con questa politica!

Marco2806

Lun, 04/05/2015 - 17:21

Ma perché non sparano ai delinquenti qualche vernice (o del letame) che rimanga attaccata e bella evidente? Si vedono sempre film con persone che giocano alla guerra con ste boiate. Usiamole per qualcosa di serio. Hai voglia a negare una volta tutto bello pitturato.

Ritratto di federalhst

federalhst

Lun, 04/05/2015 - 17:25

Tranquilli che gli avvocati faranno il loro lavoro e nessuno pagherà come al solito!

Ritratto di Fuchida

Fuchida

Lun, 04/05/2015 - 17:44

Sarà stata la fatina buona del c....

giolio

Lun, 04/05/2015 - 18:15

Poverino aveva la maschera antigas perché e asmatico .Sembra quasi che sti protestatari erano tutti disabili e si trovavano a passare per caso da quelle partI . I MAGISTRATI LO CONFERMERANNO CHE TUTTO VERO QUELLO CHE DICONO

buri

Mar, 05/05/2015 - 11:53

non c'è da stupirsi, aono dei progessionisti, sanno come fare a distruggere e sanno come comportarsi in caso di arresto, col tempo si acquisisce esperienza, e poi sanno che in Italia c'è sempre la possibilità di trovare un magistrato molto comprensivo, non è come in altri paesi, dove la parla di un poliziotto non è mai messa in siscussione

Settimio.De.Lillo

Mer, 27/05/2015 - 18:16

In cella a pane ed acqua e buttare le chiavi in alto mare; aggiungerei anche la confisca di eventuali beni a risarcimento dei danni causati.

Settimio.De.Lillo

Mer, 27/05/2015 - 18:27

Allora è proprio vero che la mamma degli imbecilli è sempre incinta! Komplimenti!

Settimio.De.Lillo

Mer, 27/05/2015 - 18:29

La MASCHERINA? L'hanno acquistata per il prossimo carnevale; lo dicano ai giudici e saranno tutti perdonati.