Il sangue di San Gennaro si scioglie per Papa Francesco

Il miracolo si ripete alla presenza del Santo Padre: non accadeva dal 1848. La città in festa acclama al Pontefice e al Santo. La liquefazione preannuncia fortune per il capoluogo partenopeo

Papa Francesco ha invocato il miracolo e San Gennaro l'ha esaudito. Il sangue della reliquia del Patrono di Napoli si è liquefatto ancora una volta, come avviene ogni anno per ben tre volte.

Avviene, come vuole la tradizione popolare, quando il Santo accorda prosperità e fortuna alla città partenopea; se il sangue invece non si scioglie, i tempi a venire porteranno avversità e malasorte. E non sempre basta la presenza e la venerazione del Pontefice perché il miracolo avvenga. Quella di oggi è l'ultima liquefazione avvenuta alla presenza del Pontefice sin dal lontano 1848.

Allora sul soglio di Pietro regnava Pio IX, allontanatosi da Roma per sfuggire all'instaurazione della Repubblica Romana. Rifugiatosi nel regno dei Borbone, papa Mastai-Ferretti potè assistere al miracolo. Da allora, non si è più ripetuto. Prima perché i papi non uscivano da Roma, prigionieri in Vaticano in seguito alla breccia di Porta Pia. Poi perché, in occasione delle due visite di Giovanni Paolo II e Benedetto XVI, il Santo non ha accordato il miracolo.

Nonostante le preghiere del popolo e le invocazioni del clero, San Gennaro ha atteso il 2015 per liquefare il proprio sangue alla presenza del Santo Padre. Oggi, alla presenza di Francesco, l'ha fatto ancora una volta.

Commenti
Ritratto di venividi

venividi

Sab, 21/03/2015 - 18:56

Che bufala indegna

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Dom, 22/03/2015 - 09:03

Certo che un Papa riformista e "moderno" come Lui potrebbe evitare di piegarsi alla logica superstiziosa e credulona del miracolo di San Gennaro. Bisognerebbe smetterla con questa storia ridicola del miracolo "a comando", cioè, tiri fuori l'ampolla, la agiti, preghi, e scatta 'o miracolo. La Chiesa non ha mai permesso di analizzare il liquido contenuto nell'ampolla, ma ci sono fondati motivi per ritenere che si tratti di un gel tissotropico (tipo salsa di ketchup) inventato nel medioevo, che si coagula quando sta fermo, ma che diventa fluido semplicemente col movimento dell'ampolla. Lo studio molto serio è stato condotto dal prof. di chimica Luigi Garlaschelli del CICAP. Anche su Sky in passato hanno trasmesso dei documentari sullo studio di Garlaschelli: nel Nord Europa, si sa, sono pure protestanti, e non credono ai miracoli, che sono un idea del tutto antiscientifica.

navi.lonaz

Dom, 22/03/2015 - 09:36

"Solo allora sarà rivelato l'EMPIO e il Signore Gesù lo distruggerà con il soffio della sua bocca e lo annienterà all'apparire della sua venuta, l'iniquo, la cui venuta avverrà nella potenza di SATANA, con ogni specie di PORTENTI, di SEGNI e PRODIGI menzogneri, e con ogni sorta di empio inganno per quelli che vanno in rovina perché non hanno accolto l'amore della verità per essere salvi". (2 Tessalonicesi 2:8-10)

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Dom, 22/03/2015 - 18:57

"...la liquefazione preannuncia fortune per il capoluogo partenopeo"....vedo già i milanesi a far scongiuri.... chè per la fortuna là c'è chi paga qua!