Sanità, allarme su Roma: "Peggiorati gli indicatori"

Secondo il presidente dell'Istituto superiore di Sanità, Walter Ricciardi, nella Capitale sono peggiorati gli indicatori di salute negli ultimi anni

Ancora una tegola su Roma. Secondo il presidente dell'Istituto superiore di Sanità, Walter Ricciardi, nella Capitale sono peggiorati gli indicatori di salute negli ultimi anni. Un record, dato che secondo i dati si tratta dell'unica Capitale dell'Unione Europea ad aver fatto un balzo indietro su questo fronte. "Tutti gli indicatori, da quello più solido che è l'aspettativa di vita e la mortalità infantile a quello per patologie tumorali, fanno riscontrare un peggioramento della situazione dei cittadini romani rispetto al resto di Italia", ha affirmato Ricciardi. E su questo tema è intervenuto anche il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin: "La mia impressione su Roma è che Roma è piena di droga. Rivediamo le siringhe per strada, rivediamo i tossici per strada, gli spacciatori di eroina. Siamo pieni di cocaina. Si fa finta di non vedere come se il problema non ci fosse più, in realtà aggredisce tutti i ceti sociali e tutte le età, insieme all'alcol. Soprattutto gli spacciatori lavorano sui giovani", ha detto Lorenzin. Poi il titolare del dicastero della Salute si è interrogata sulle cause del degrado: "Roma si trova in una condizione così degradata per tanti motivi e tante cause. Non diciamo da quando è partito...Io non sento più parlare di periferie da vent'anni, non vedo da 20 anni politiche attive su periferie", ha detto Lorenzin. "Dobbiamo ripartire anche da noi stessi e dalla logica del nostro comportamento altrimenti non ce la si fa. Certo ci vuole una forte governance del sociale che non è la cenerentola della politica. Dobbiamo occuparcene come priorità soprattutto nelle amministrazioni degli enti locali". Insomma questi indicatori sulla salute dei cittadini non sono certo un buon viglietto da visita per la Giunta capitolina che dovrebbe metteresi al lavoro perché Roma torni ad avere standard adeguati su questo piano all'altezza della altri capitali europee.

Commenti

Anonimo (non verificato)

Michele Calò

Sab, 30/09/2017 - 18:19

Toh, che scoperta! Ovviamente oltre 30anni di zingari, clandestini africani, asiatici, mediorientali, balcanici e pure centroamericani piu' il PCI-PDS-DS-PD che okkupa la Sanita' romana e laziale dagli anni '70 non c'entrano per nulla! La Lorenzin, poi, è meglio che taccia!

VittorioMar

Sab, 30/09/2017 - 20:13

...OVVIAMENTE TUTTO HA AVUTO INIZIO DA UN ANNO,PRIMA ERA IL GIARDINO ODOROSO D'ITALIA!!....SENZA TOPI...SPACCIATORI ..DROGATI...SPAZZATURA MATERIALE ...INDECENZA ..INCIVILTA'...DEGRADO....MAFIE VARIE...IMMIGRATI..GENTE SENZA DIMORA...Ecc!!..OVVIAMENTE !!...QUALE INTERVENTO E' PREVISTO ???..BOH!!!

dakia

Sab, 30/09/2017 - 22:28

Ma questi che annunciano tali sciagure avranno calcolato tutta la sporcizia che è in giro a Roma,Lungotevere e fiume come discariche, montagne di questa ovunque impudridendo dentro buste di plastica sanitari incrostati dentro i rifugi delle risorse, il defecare e mingere in ogni angolo della capitale cosa credono sia una nostra bizza o questione di sanità? Topi e animali mai visti! cacciate via queste incompetenti o fra poco farànno tornare la peste bubbonica!Togliete dai governi queste donne il cui solo scopo è la moda e il biuty, specialmente ora che le poliziotte si divertono a manganellare chi protesta!

Popi46

Dom, 01/10/2017 - 06:54

Ha messo l'ennesimo timbro attestante l'incapacità operativa della politica blaterante che caratterizza le amministrazioni comunali da almeno due decenni. Visto da chi viene la predica,rimarrà solo un timbro

Pigi

Dom, 01/10/2017 - 07:38

Sono peggiorati gli indicatori di tutte le città italiane, negli ultimi cinque anni. L'arrivo delle moltitudini di "migranti" ha ridotto intere zone a cloache a cielo aperto. L'applicazione dissennata e intransigente della raccolta differenziata ha moltiplicato cassonetti e cumuli di immondezza nelle strade, Aggiungiamo la crisi, che ha portato ad un generale decadimento della manutenzione degli immobili, ed ecco spiegato il degrado avvilente di gran parte delle città italiane.

Ritratto di Svevus

Svevus

Dom, 01/10/2017 - 08:25

La Sanità è di esclusiva competenza REGIONALE !!!! La lorenzin faccia nomi e cognomi : la Sanità romana è tutta in mano ai suoi alleati !

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 01/10/2017 - 08:26

Considerato che il governo centrale ha dimostrato inerzia contro gli agenti che turbano il corretto vivere civile considero valido il caso di nominare un "dictator" con pieni poteri al fine di attivare tutte le operazioni per risolvere le problematiche illustrate "ex cathedra" da chi si dovrebbe attivare in primis.La questione illustrata dal ministro è solo una fetta della "pizza Italia" i cui ingredienti sono il malaffare, la discordia intestina, la sfiducia verso la classe dirigente e sopratutto il tradimento ai valori principali dell'anima di un popolo.