Esplosione nella villetta a Sanremo. Garko: "Sono vivo per un miracolo"

"Ho sentito un colpo fortissimo, ho pensato: il terremoto, una bomba, ma che sta succedendo? Adesso morirò". È drammatico il racconto che Gabriel Garko fa di quanto successo ieri a Villa delle Rose, un paradiso sulle alture sanremesi dove era ospite e dove si è verificata una forte esplosione.

In pantaloni e maglietta, Garko ha atteso che arrivassero i soccorsi. E oggi a Repubblica racconta il dramma, dopo quella fuga di gas durata tutta la notte, fino al mattino, quando l'anziano signore che abitava al piano di sopra ha premuto un interruttore o aperto il frigo, o forse acceso un accendino, scatenando l'esplosione che ha ridotto in macerie la casa.

"Ho provato a salire al piano di sopra, salvare la signora - racconta ancora Garko -: ma le fiamme, tutto quel fumo, era impossibile avvicinarsi". Non c'è stato nulla da fare per Maria Grazia Gugliermetti, 77enne madre di Lorenzo Noveri, il proprietario di casa, morta sul colpo.

Garko dormiva a Villa delle Rose da un paio di notti, perché la prossima settimana dovrebbe essere tra i conduttori del Festival. Ma in questo momento ha in mente soltanto quel dramma. "Col passare delle ore comincio poco per volta a realizzare quello che è successo, e mi fa sempre più paura: sono vivo per miracolo".

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 02/02/2016 - 12:10

Ma l'odore di gas nessuno l'ha sentito?