Dal Saponificio Gianasso prodotti di alta qualità per tutti

Utilizzo di materie prime esclusivamente vegetali, artigianalità nelle tecniche produttive, adesione a standard internazionali a garanzia della sostenibilità e della tutela dell'ambiente. Sono alcuni dei valori che contraddistinguono i prodotti Made in Italy del Saponificio Gianasso, noti con il marchio I Provenzali, che festeggia nel 2015 i suoi primi 50 anni. Un mezzo secolo in cui l'azienda genovese si è impegnata giorno dopo giorno a coniugare l'anima originale di laboratorio artigiano con l'impegno nell'innovazione di prodotto e di marketing, perseguendo sia l'arricchimento dell'offerta sia l'accessibilità dei prezzi.

Una sintesi di queste caratteristiche è il prodotto con cui il Saponificio Gianasso celebra il suo mezzo secolo di vita, come evidenziato nel packaging: Sapone Extrafino Marsiglia. Si riconferma la scelta di proporre saponette solide, che oltre a venire incontro all'attuale gusto vintage, hanno una resa superiore rispetto agli equivalenti liquidi. Inoltre non contengono tensioattivi chimici, il che li rende più tollerati dalle pelli, poiché tutto il contenuto è di provenienza naturale e vegetale. La materia prima utilizzata dal Saponificio Gianasso è accuratamente selezionata e - laddove possibile - di origine italiana. Non per niente l'azienda ha ottenuto quest'anno la certificazione 100% Made in Italy rilasciata dall'Istituto per la Tutela dei Produttori Italiani. La formulazione del Sapone Extrafino Marsiglia, per esempio, prevede l'uso di olio di olive al 100% liguri. Tra le altre materie prime impiegate per i Provenzali, figurano l'olio di cocco e quello di palma. (la provenienza è solo da coltivazioni certificate Rspo, cioè Roundtable on Sustainable Palm Oil).

Il Saponificio Gianasso aderisce allo standard «Stop ai test sugli animali» e contribuisce in modo attivo a progetti del Wwf. I Provenzali sono anche certificati VeganOK per l'assenza di materie prime d'origine animale o derivate dallo sfruttamento di animali. Quanto alla fedeltà alle ormai storiche tecniche di fabbricazione, un esempio è la stagionatura dei saponi all'aria libera, invece che in forni d'essicazione. Una scelta che garantisce migliori risultati in termini di qualità e di mantenimento della fragranza profumata dei prodotti.