Il Sappe smentisce Bossetti: "Non ha tentato il suicidio"

Il muratore avrebbe cercato di ferirsi. Il sindacato: "La notizia è priva di fondamento". Gli avvocati: "Voleva uccidersi per gli amanti della moglie"

"Nessun tentato suicidio". Il segretario generale del sindacato della polizia penitenziaria Sappe, Donato Capece, smentisce categoricamente che sabato scorso, all’indomani dell’udienza del processo a suo carico, Massimo Bossetti abbia tentato di togliersi la vita nel carcere di Bergamo, dove il muratore è detenuto da oltre un anno per l'omicidio di Yara Gambirasio.

Da quando è trapelato tra le sbarre del carcere di Bergamo è apparso poco chiaro. L’episodio, a quanto si è saputo, è stato riferito a uno degli avvocati di Bossetti, Claudio Salvagni, e dalla moglie del muratore, Marita Comi, che sabato sarebbe stata in carcere a trovarlo. "Bossetti avrebbe cercato di ferirsi, non si sa se in modo dimostrativo - hanno raccontato - ma gli agenti di polizia penitenziaria, sollecitati tra le altre cose dai legali a prestargli particolare attenzione, l’avrebbero fermato". Oggi, però, il sindacato ha smentito tutto. "Ho sentito il segretario generale della Lombardia che mi ha riferito che la notizia è priva di fondamento - spiega Capece - in sostanza non è accaduto nulla". Il Sappe chiede, poi, maggiore accortezza: "Fa specie che circolino certe notizie dopo due drammatici fatti come i suicidi degli ultimi giorni".

Nel corso delle indagini sul carpentiere di Mapello era già emerso un Bossetti al limite del suicidio. Qualche anno fa era stato trovato in lacrime dai colleghi in un container del cantiere. Aveva raccontato di aver scoperto che la moglie aveva un amante e voleva buttarsi dal ponte di Sedrina. Loro avevano prima pensato a una delle sue tante fantasie per le quali lo avevano soprannominato "Il favola", ma avevano poi avvisato l’impresario, che era arrivato per evitare il peggio. "La notizia degli amanti è stata un trauma peggiore dell’arresto, devastante. Una notizia più dura del giorno dell’arresto. Non è stato in grado di reagire questa volta e ha tentato il suicidio", ha detto stasera a Telelombardia l’avvocato Claudio Salvagni, difensore di Bossetti, "Non l’hanno trovato con il cappio al collo ma qualcosa è successo, stiamo verificando. Per fortuna il servizio di sicurezza ha sventato il tentativo sul nascere. Il mio assistito ha avuto un crollo dopo l’udienza drammatica di venerdì. La notizia degli amanti di Marita è stata un trauma peggiore dell’arresto, devastante. Temiamo possa riprovare a togliersi la vita, stiamo aspettando una relazione perché è molto provato psicologicamente".

Commenti

Raoul Pontalti

Mer, 22/07/2015 - 16:28

Ma non sono i sindacalisti a dovere smentire o confermare! E qui si legge che il segretario generale del sindacato telefona (da Roma?) al segretario lombardo (a Milano?) per sapere se sia vero che a Bergamo etc. Si tratta di questione riguardante, oltre l'interessato e i suoi famigliari, solo gli agenti di polizia penitenziaria del carcere di Bergamo (e nemmeno tutti) e il competente magistrato di sorveglianza. Ma siamo in Italia dove tutti si occupano di tutto, meno che di fare il proprio lavoro.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mer, 22/07/2015 - 16:33

Si stava allenando alla sbarra.

Libertà75

Mer, 22/07/2015 - 17:27

Gireranno un film su costui.

linoalo1

Mer, 22/07/2015 - 18:02

Non ancora!!Ma,prima o poi,lo farà!!!Ormai,anche lui ha capito che è il Capro Espiatorio Perfetto e che,dovrà morire in Prigione!!!!

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mer, 22/07/2015 - 18:34

Gli inquirenti è possibile che ne inventino di tutti i colori, considerata la loro incapacità manifesta.

ullo

Mer, 22/07/2015 - 18:48

Tutti quei commenti sul suicidio del presunto assassino del gioielliere, e per questo niente?

Raoul Pontalti

Mer, 22/07/2015 - 19:36

Sì certo Anna 17 (anni d'età o sei novantottenne?) infatti l'avvocato Salvagni e la moglie del muratore sono inquirenti, mentre la difesa del muratore è stata assunta per le ferie dal PM.

magnum357

Mer, 22/07/2015 - 20:11

Solite panzane giornalistiche neh !!!!!!

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mer, 22/07/2015 - 22:35

Pontati complimenti ma quel che scrivi ci devi pensare molto o ti vengono di getto? Nel tuo nicname non c'è un numero ma da quel che scrivi sembri un arrogante e presuntuoso, tipico dei ragazzini. Per la cronaca i tuoi commenti sono stomachevoli.

Ritratto di Japiro

Japiro

Mer, 22/07/2015 - 23:31

@linoalo1 Ok abbiamo capito , lei continua di ripetere che è "il Capro Espiatorio Perfetto"! ma la domanda è sempre la stessa... perché proprio il DNA di Bossetti sui leggins e sulle mutandine della povera Yara? se ci rende partecipi anche noi e come è arrivato a questa conclusione so che è una storia molto complessa e molto articolata ...ma ci illumini anche con parole semplici...capiremo!! P.S la difesa chiede anche un esperto di statistica che illustri il numero di probabilità che esistano furgoni simili a quelli di Bossetti. magari poi ci darà anche i numeri del LOTTO!!!

lento

Gio, 23/07/2015 - 07:11

La procura lo vuole colpevole a tutti i costi...Ne vale la loro carriera infame..

tonipier

Gio, 23/07/2015 - 09:38

" LA CRISI DELLA GIUSTIZIA DEL NON SAPERE COME CONSEGUENZA DELLA DEGENERAZIONE POLITICA" Il declino dello Stato incomincia quando le tensioni dissociatrici degli individui e dei gruppi riescono a sopraffare i poteri costituiti, ad usurparne ed espropriarne le prerogative e la forza di imperio. L'esempio del degrado a tutti i livelli della società italiana, conseguente alle usurpazioni dei poteri statali ad opera dei partiti, degenerati in saccheggiatori della cosa pubblica, conferma la validità del rilievo. ( CI TROVIAMO AL CAPOLINEA DELLA FECCIA)

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 23/07/2015 - 09:47

Japiro - Il Giornale ha pubblicato un mio post dove spiego nel dettaglio quali siano i problemi del DNA. Se ha pazienza di leggere questo post in tre paragrafi si renderà conto anche lei che i conti non tornano. Guardi che non è la prima volta che un innocente finisce in galera. Cordialmente. Lo può trovare qui: http://www.ilgiornale.it/news/cronache/caso-yara-bossetti-mi-sento-pi-tranquillo-gi-scontro-sul-dna-1148325.html#comment-5709822

tonipier

Gio, 23/07/2015 - 10:07

" SONO ESSERI UMANI?" Ogni popolo ha i giudici che si merita "anche" se questo non esclude che nella magistratura italiana militino giudici di altissimo livello, persone preparate e soprattutto oneste, che hanno contribuito a bilanciare gli effetti devastanti di altri giudici allo sbando".

Raoul Pontalti

Gio, 23/07/2015 - 10:34

Italia Nostra posso farTi notare una cosa in merito ai DNA piliferi non identificati, al mtDNA "oscurato", etc di cui ai Tuoi commenti segnalati? Pur prendendoli per buoni per comodità di ragionamento, non risolvono il problema del DNA del muratore. Logicamente ammettere quei reperti significa ammettere anche il DNA di Ignoto1 che coincide con quello del muratore. E il problema da risolvere per la difesa è proprio questo, non di indicare DNA alternativi che se esistessero con significato criminale al massimo rappresenterebbero dei complici di Ignoto1. Per demolire la prova del DNA o si fornisce un alibi inoppugnabile o si fornisce dimostrazione di inserimento doloso del DNA di Ignoto1 in laboratorio.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 23/07/2015 - 11:04

Raoul Pontalti - Certo, ma infatti il problema sta appunto nel fatto che diversi altri DNA di tipo mitocondriale sono stati ignorati e, guarda caso, quelli presenti appartengono alla famiglia della vittima (il che suggerisce il coinvolgimento di un membro della famiglia di Yara e non di Bossetti). Il fatto che solo il DNA nucleare di Bossetti sia presente (ma mai quello mitocondriale) dà ragione di credere che qualcosa di grave è decisamente 'fuori posto' in questo quadro. Ti ricordo che il DNA può anche essere 'piantato' in un secondo momento e, se così fosse, si tratterebbe di dolo che andrebbe certamente dimostrato. Rimane il fatto che in assenza di mitocondriale il sospetto che il quadro non sia completo è netto.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 23/07/2015 - 11:16

#Italia Nostra O la difesa dimostra (in analogia al caso Zornitta) che il DNA nucleare è stato aggiunto, surrettiziamente dai consulenti dell'accusa, sui leggins di Yara in laboratorio (in quantità, beninteso, superiori al semplice campione salivare) o ci si rassegna a lasciare il Bossetti alla sentenza prevista per reati di quello stampo. Pura fantascienza il prelievo, all'insaputa del Bossetti, dei propri fuidi corporei e la deposizione dolosa sul cadavere dopo l'uccisione da parte di altre persone.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 23/07/2015 - 11:35

Memphis35 - Fino a prova contraria il ns. ordinamento prevede che una persona sia innocente a meno che non sia provata colpevole. Visto che piantare prove e depistare non è cosa nuova tutto ci può stare perché non sarebbe la prima volta che una cosa del genere succede. Questo poi non esclude una possibile contaminazione in laboratorio visto come certe unità conducono le indagini. Mi creda di indagini ne so qualcosa per tradizione familiare. Quanto alla fantascienza io la lascerei ad Ansimov. Cordialmente.

Ritratto di Japiro

Japiro

Gio, 23/07/2015 - 11:43

@italia nostra... lei insiste nell'affermare la non validità del DNA e di voler per forza attribuire ad altri l'omicidio della piccola Yara solo perché ci sono altre formazioni pilifere... ebbene la professoressa Cattaneo ha repertato migliaia di peli sugli indumenti molti di animali.. lei si aggrappa a poche unità che già il Prof. Previtere aveva spiegato cosi: "E', comunque, esperienza comune di laboratorio quella di non riuscire a fornire alcun risultato utile a fine identificativo dall'analisi di formazioni pilifere in fase telogen, ovverosia cadute spontaneamente, quale quelle considerate in questa consulenza".. tutt'al più potrebbero venir analizzate per sapere se ci sono problemi di alopecia (aggiungo io).. Lei e la difesa dovete solo spiegare come e perché ci sia finito il Dna di Bossetti o in ultima analisi dimostrare un eventuale inquinamento delle prove senza essere accusati di calunnia..

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 23/07/2015 - 12:29

@Japiro 1/5 - Mettiamo un po' di ordine e faccia attenzione ai tempi dei verbi (ipotetici appunto). Il DNA nucleare 'rinvenuto' suoi leggings di Yara corrisponde al 99,99999987% a quello di Massimo Giuseppe Bossetti (ossia il famoso Ignoto 1 o presunto assassino - presunto, non certo). Di Yara Gambirasio, si erano perse le tracce ormai da tre mesi quando il suo cadavere venne rinvenuto il 26 febbraio 2011, in un campo abbandonato (ergo esposto alle intemperie). Sugli slip ed i leggings della ragazza, i Carabinieri del Ris identificarono alcune tracce biologiche che potevano appartenere all’assassino (attenzione i CC hanno non hanno usato il verbo alll'indicativo presente - tutto ipotetico qui).

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 23/07/2015 - 12:30

@Japiro - 2/5 Nonostante i diversi elementi a carico di Bossetti raccolti dalla procura, la prova regina resta quella del dna, che ora sarebbe messa in dubbio (almeno parzialmente) dalle nuove analisi. Le nuove analisi presentano alcuni elementi che cozzano con quelli raccolti in precedenza: il dna mitocondriale (mDNA) presente nel campione non risulta compatibile con quello del Bossetti, e sembrerebbe anzi appartenere ad una seconda persona ribattezzata per ora 'Ignoto 2'. Le analisi genetiche inoltre, ritenute in precedenza ripetibili, non lo sarebbero più perché i campioni biologici raccolti dai Ris dei CC sarebbero ormai 'esauriti' (altro fatto strano perché un altro mitocondriale invece risulterebbe ancora analizzabile quello di 'ignoto 2' appunto).

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 23/07/2015 - 12:30

@Japiro - 3/5 I mitocondri, (presenti nell' mDNA), sono degli organelli cellulari e tra i loro compiti c’è quello di generare l’Atp, ovvero il carburante che alimenta le cellule. Questi organelli sono dotati di un proprio dna, diverso da quello presente nel nucleo della cellula, e vengono per questo utilizzati in diversi tipi di analisi genetiche, perché hanno la particolarità di essere ereditati unicamente per via materna. Dna nucleare e mDna sono dunque due cose ben distinte, ma sono ENTRAMBI presenti all’interno delle nostre cellule. I campioni prelevati dagli slip di Yara però, contengono solo il dna nucleare di Bossetti, e collegherebbe l’uomo all’omicidio (per la ns. giustizia la cosa sarebbe sufficiente). La stranezza però è le nuove analisi sembrano escludere la presenza del dna mitocondriale dell’uomo. Come è possibile? Me lo spiega lei, oppure Pontalti o Memphis35?

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 23/07/2015 - 12:30

@Japiro - 4/5 La difesa non sa se i campioni analizzati siano costituiti da sangue, saliva o sperma. Questo può creare alcune differenze, perché gli spermatozoi contengono mitocondri, ma in misura minore alle cellule normali e può quindi può rendere più difficile identificare l’mDna nei campioni di liquido seminale maschile. A prescindere da questo, il Dna mitocondriale può degradarsi facilmente in campioni prelevati a distanza di diversi mesi, come quelli trovati sul corpo di Yara. Allo stesso tempo però il Mitocondriale di 'Ignoto2' sembra non essersi degradato - come è possibile? Non le suona strano?

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 23/07/2015 - 12:31

@Japiro - 5/5 Mentre l’assenza del dna mitocondriale da sola non sarebbe quindi sufficiente ad inficiare i risultati delle analisi genetiche che incastrano Bossetti. Più pericolose per le tesi dell’accusa, forse, potrebbero rivelarsi le altre stranezze emerse dalla nuova perizia, cioè la presenza di un ignoto 2 e il fatto che i test sui campioni non siano più ripetibili, che potrebbero dimostrare anomalie o vizi nelle analisi originali. Perché su sessanta faldoni alla difesa sono pervenuti solo tre? Cosa c'è negli altri 57 faldoni che smonterebbero l'accusa? Un'accusa che ha prove di ferro, non ha bisogno di nascondere 57 faldoni e relativo contenuto. Cordialmente.

Libertà75

Gio, 23/07/2015 - 12:45

Debbo sottolineare come italia nostra sia più preparato rispetto ai giustizialisti tuttologi e onnipresenti

Raoul Pontalti

Gio, 23/07/2015 - 13:40

conseguenze pratiche: lui stava tranquillo, tanto cercavano un figlio illegittimo di Guerinoni.... Italia Nostra Tu mescoli considerazioni diverse di fonti diverse. Il Tuo Ignoto2 mitocondriale (da definirsi Ignoto1-bis eventualmente, ché Ignoto2 è già stato identificato con una docente di Yara) è una bufala salvagniana, trattandosi semplicemente di mtDNA non leggibile (e quindi non attribuibile). La Sarah Gino, consulente della difesa ipotizza invece, a motivo della riconoscibilità solo del mtDNA di Yara, come assassino un parente per via matrilineare di Yara, ma è facile obiettare che è più probabile che sia solo quello della ragazzina il mtDNA riconosciuto e non altrui. Ancora non confondiamo assenza certificata con mancato riconoscimento: Mancò il riconoscimento del mtDNA di Ignoto1, non fu certificata l'assenza che è altra cosa. E in ogni caso non si riesce a demolire quel DNA nucleare che pesa come un macigno.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 23/07/2015 - 14:21

#Italia Nostra Solo il dolo da parte di terzi, ripeto, potrebbe giustificare la presenza del DNA nucleare dell'imputato sui leggins di Yara in assenza di una responsabilità dello pseudoBossetti. Incontestabile il concetto, garantista, secondo il quale un individuo è da considerarsi innocente fino all'emissione di una sentenza di colpevolezza. Per il resto, ognuno è libero di pensarla come meglio crede. E non sarà mai detto che si debba ricorrere all'eristica o, peggio, addivenire alla reciproca disistima per controversie ideologiche sul caso specifico. Cordialmente.

Ritratto di Japiro

Japiro

Gio, 23/07/2015 - 15:19

@Italia nostra.. qualcuno a già risposto, perciò non mi dilungo rispondo solo all'ultima sua domanda i faldoni sono stati tutti consegnati, ne mancava solo uno che era l'ultimo in ordine cronologico in quanto conteneva gli ultimissimi atti acquisiti...dopodiché è stato acquisito anche quello dalla difesa... se lo immagina lei il Salvagni con solo 3 faldoni su 60 quante volte sarebbe andato in tv ??? e comunque ancora non ha risposto alla semplice domanda di come è finito il DNA sulle mutandine della povera Yara... PS. ma non è che Italia Nostra è Stock 84 mascherato????

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 23/07/2015 - 15:22

Memphis35 - Lungi da me, la leggo sempre volentieri e sono d'accordo sul fatto che solo il dolo da parte di terzi potrebbe giustificare la presenza del DNA nucleare. Dico semplicemente che la cosa non è da escludere in quanto altri elementi sono alquanto strani in questa vicenda come ad esempio l'assenza di immagini relative a Yara che esce dalla palestra. Come ci è finita in quel campo? Oppure gli sms che ha inviato alla sua amica e il ritrovamento della SIM di Yara sul suo corpo. Il DNA è una questione importante e sono d'accordo, rimangono molti aspetti non chiari a mio avviso. Cordialmente.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 23/07/2015 - 16:06

@Raoul Pontalti 1/3 - Capisco bene la tua posizione ed in parte potrei anche condividerla. È chiaro che debba essere rigettato l’assurdo sulla base del quale il sig. Bossetti possa trovarsi ad essere (sulla base del DNA nucleare), e contemporaneamente a non essere (sulla base del DNA mitocondriale), Ignoto1. E’ un criterio di tipo logico e scientifico a portare a questa conclusione. Se sul luogo di un delitto fosse rinvenuto il mio dna mitocondriale sarebbe dunque impossibile (essendo identico) stabilire se è mio, di mia madre, di mia nonna materna, di mio fratello e così via - mentre il dubbio si chiarirebbe definitivamente con il dna nucleare. Un’evidenza altrettanto inoppugnabile, tuttavia, è il fatto che in natura non esiste e non può esistere nessuna cellula che abbia un corredo di informazioni che rimandi a soggetti diversi nel nucleo e nel mitocondrio.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 23/07/2015 - 16:06

@Raoul Pontalti 2/3 Questo è un dubbio anche evidenziato dai RIS che lo hanno definito 'quantomeno discutibile'. Secondo altri esperti esiste anche un'altra incongruenza ossia il fatto che il DNA provenisse da un campionamento quantomeno ambiguo, nel quale la traccia biologica riscontrata non è visibile ad occhio (causa della forte degradazione del materiale), ma allo stesso tempo non emerge una corrispettiva degradazione del DNA, che infatti consente non solo l'estrazione di un profilo completo, ma addirittura abbondantemente cellularizzato, salvo poi non consentire di diagnosticarne l'origine biologica...(??)

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 23/07/2015 - 16:07

@Raoul Pontalti 3/3 Tuttavia, se in relazione a queste anomalie si poteva obiettare (e si è obiettato) che non potessero inficiare i risultati ottenuti, posto che era stato in ogni caso estratto un profilo completo, non si può rispondere altrettanto di fronte all’evidenza di un mDNA non coincidente con quello dell’indagato, e nondimeno perfettamente chiaro e appartenente a persona specifica, diversa dall’indagato e allo stato non identificata. Rimane il fatto che le delucidazioni date da esperti in materia rimangono del tutto incompatibili con la linea della procura di Bergamo. Il problema Raoul è che in natura non è scientificamente possibile che nella stessa cellula ci sia il mDNA di un soggetto e quello nucleare di un altro. Come la mettiamo?

tonipier

Gio, 23/07/2015 - 16:12

" L'ERRORE DEL GIUDICE" L'errore volontario o doloso è fatto delittuoso di eccezionale gravità che deve essere prevenuto e represso con la massima severità non soltanto per la iniquità dell'abuso protestatuale di chi lo pone in essere, ma anche per la gravità della incidenza giuridico-sociale che esso propizia e determina.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 23/07/2015 - 16:41

Japiro - Italia Nostra non è Stock84 al quale invio un saluto. Non sta a me rispondere su come il DNA di Bossetti sia finito sulle mutandine di Yara. Invece mi risponda lei alle domande poste sul mio ultimo intervento delle 16.06 (in tre parti qui sopra). Come le mettiamo con la questione di un DNA nucleare di un soggetto e quello mitocondriale di un altro? Lo sa che questo è scientificamente impossibile? Ma se a lei sta bene condannare un uomo basandosi su un'applicazione della scienza a metà... veda lei.

Raoul Pontalti

Gio, 23/07/2015 - 16:57

Italia Nostra (che non è stock 47 per ragioni di stile e soprattutto di contenuto dei commenti) il problema dell'essere e allo stesso tempo non essere semplicemente non sussiste. Siamo in presenza di reperti malconci per la lunga esposizione, trattati in laboratorio in modo non sempre ottimale, etc. non si può quindi pretendere di trovare tutte le parti cellulari integre e ordinate. Di più Tu sei convinto, erroneamente, che in una stessa cellula si siano trovati mtDNA di un soggetto e ncDNA di un altro, ma in realtà, oltre al fatto che fu rinvenuto ncDNA di due soggetti (Yara e Ignoto1) e mtDNA leggibile di Yara e mtDNA illeggibile (e quindi non attribuibile), i reperti non avevano più strutture cellulari riconoscibili e il relativo contenuto nucleare e citplasmatico venne riversato e confuso, sì da avere una traccia mista per davvero.

Libertà75

Gio, 23/07/2015 - 17:43

Ma se gli inquirenti hanno detto inizialmente che il DNA era abbondantemente cellularizzato, perché non hanno subito verificato il mtDNA? Forse l'incongruenza fu rilevata, ma era più importante ricercare e torchiare Ignoto1 che avrebbe (secondo loro) poi confessato. Ora io non ho la sfera di cristallo (come Pontalti per cui basta l'origine padana per dimostrare la colpevolezza), penso però che questo processo non porterà a nessuna condanna in terzo grado di giudizio (aldilà che sia colpevole veramente oppure no).

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 23/07/2015 - 17:46

Raoul Pontalti vediamo che succede con tutto 'sto macello che hanno accozzato assieme... Certo che per essere malconce (come dovrebbero essere le tracce quando esposte alle intemperie per tre mesi) abbiamo un nucleare in buono e abbondante stato di conservazione e un mDNA inesistente per Bossetti. Io non sono affatto convito né sostengo che in una stessa cellula si siano trovati due DNA differenti, ho semplicemente sottolineato che mi sembra alquanto strano il fatto che si trovi solo quello nucleare e non l'altro (quando invece per la vittima entrambi sono perfettamente leggibili ancora). A maggior ragione, dopo ben quattro analisi (fatte un po' male magari anche a causa dello stato di conservazione del DNA stesso) diventa davvero difficile essere sicuri al 100% non credi? Il tutto sempre ammesso e concesso che sia stato Bossetti il diretto responsabile della presenza di quelle tracce.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 23/07/2015 - 17:46

Raoul Pontalti (segue) Poi c'è la seconda supposizione che avanzo la quale apre la strada alla possibilità del fatto che quel DNA sia finito lì per errore (negligenza) o depistaggio (dolo). Siamo circondati da una serie di omicidi strani in Italia e non tutti proprio 'kosher' per dirla all'inglese. Ovviamente tutto rimane da provare perché sto avanzando solo delle supposizioni e non dico "So per certo che è andata così e così". Tu mi sembri molto certo invece in merito alla sequenza degli eventi e alla colpevolezza del Bossetti o ti ho frainteso? Rimane il fatto scientifico che un DNA non si lascia in maniera selettiva, quando una traccia di DNA si trova, si dovrebbero trovare entrambi i tipi e non solo quello nucleare (come appunto nel caso di Yara che ancora presenta ambedue le tracce ben leggibili).

Raoul Pontalti

Gio, 23/07/2015 - 19:04

@Libertà75 Tu, da perfetto bananas, non sai di cosa parli ma ne parli: il mtDNA dei reperti fu analizzato subito! e diede subito come responsi: a) mtDNA di Yara e b) mtDNA non attribuibile a Yara. Inoltre si ottennero diversi ncDNA: Ignoto1,2,3,4 più quelli di animali. Ignoto2 era un'insegnante, Ignoto2 e 3 degli inquirenti, restava Ignoto1 che fu cercato massivamente nella popolazione, una volta che fu trovato mediante confronto Ignoto1-pseudobossetti, si fece il confronto mtDNA psudobossetti-mtDNA del reperto e non risultò nulla, ossia non lo si riconobbe. Da notare che il mtDNA era abbondante, ma pressoché esclusivamente di Yara. Da ultimo era il fluido ad essere abbondantemente cellularizzato non il DNA che è contenuto dentro la cellula (fino a che questa non si disintegri), non si confonda il contenuto con il contenitore....