"Sara Di Pietrantonio è stata tramortita, strangolata e poi Vincenzo le ha dato fuoco"

Il gip di Roma Paola Della Monica ha convalidato il fermo di Vincenzo Paduano, la guardia giurata che ha confessato di aver ucciso l'ex fidanzata Sara Di Pietrantonio

Il gip di Roma Paola Della Monica ha convalidato il fermo di Vincenzo Paduano, la guardia giurata che ha confessato di aver ucciso l'ex fidanzata Sara Di Pietrantonio. Contestualmente il magistrato, accogliendo le richieste della procura, ha emesso l'ordinanza di custodia cautelare in carcere per omicidio volontario premeditato e stalking.

L'interrogatorio è durato oltre tre ore.

Intanto, dall'esame autoptico sta emergendo un quadro più nitido sulla morte della studentessa. Sara è stata tramortita, strangolata e poi data alle fiamme.

Commenti
Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 01/06/2016 - 19:02

Italiano o Straniero, per me chi commette atti come questo VA SBATTUTO IN GALERA senza piu poterne uscire se non in una cassa. Ma purtroppo quelli che fanno le leggi in Italia NON la pensano come me. Ecco spiegato un'altro dei buoni motivi che mi hanno convinto ad andarmene !!! Poveri Italiani Schiavi,Sottomessi e Rassegnati come Vi definisce Mauro Corona da Erto.

Marcello_451

Mer, 01/06/2016 - 19:23

Invece di dare la colpa a chi non si è fermato (è facile fare il fra Cristoforo in poltrona), perché non ci si chiede perché non c' era nessuno dietro a quella video-camera di sorveglianza che ha ripreso la scena?!? Ma che sorveglianza è questa! Le video-camere servono solo per riempire le casse di comuni mal amministrati con gli autovelox? L' Italia è veramente un paese allo sbando, dove sciatteria, disorganizzazione, approssimazione regnano sovrane

tomasmac1

Mer, 01/06/2016 - 21:03

Di fronte a tanta crudeltà non trovo parole,spero solo che gli diano l ergastolo ma ne dubito.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 02/06/2016 - 00:21

Un'altra assurdità del magistrato inquirente. Non accerta la premeditazione e interpreta l'omicidio come provocato "d'istinto". Non si pone il problema della presenza del contenitore dell'alcool per dare fuoco alla povera Sara. Forse avrà bevuto la storiella che l'assassino teneva l'alcol in macchina per disinfettarsi.

Klotz1960

Gio, 02/06/2016 - 07:12

il procuratore di turno ha diffuso l immagine della ragazza che correva mentre prendeva fuoco , e che sarebbe ancora viva se qualcuno l'avesse soccorsa. E' una immagine falsa, alla luce dell'autopsia. Sfido chiunque a fermarsi alle 4 di notte per intervenire in un litigio tra una coppia sconosciuta.