Sardegna, bimba di 7 anni azzannata alla testa ​da un pastore maremmano

Tragedia sfiorata. La piccola se l'è cavata con ben 22 punti di sutura a cuoio capelluto, orecchio e schiena

Una bambina di 7 anni è stata azzannata alla testa da un pastore maremmano. Si è sfiorata la tragedia venerdì mattina in una vigna tra Villamassargia ed Iglesias, in Sardegna. Il cane girava in libertà, mentre la piccola, in compagnia dei nonni, cercava di accarezzarlo.

Sul posto era presente anche il padrone dell'animale, che aveva rassicurato tutti sulla sua docilità. È accaduto tutto nel giro di pochi istanti: nonno e padrone della vigna si erano allontanati di qualche metro per esaminare l’uva da tagliare. Il maremmano si sarebbe avvicinato alla piccola e l'avrebbe buttata giù, iniziando ad affondare i suoi denti su testa e schiena.

A salvare la bambina il tempestivo intervento del nonno, allertato dalle urla della moglie. La piccola se l'è cavata con ben 22 punti di sutura applicati al cuoio capelluto, all'orecchio destro e alla schiena. Ma sarebbe potuta andare decisamente peggio. Ricoverata d'urgenza, è stata dimessa ieri dall’ospedale "Santa Barbara".

Commenti

i-taglianibravagente

Mar, 15/09/2015 - 17:05

Cosa bisogna fare ai padroni dei cani che "rassicurano" tutti sulla docilita' dei loro cani??? Museruola? Guinzaglio? cosa paga il padrone?? questa volta la vittima e' ancora viva...questa volta.