Sardegna, razzismo in ospedale: "In attesa per colpa di un negro"

La denuncia su Facebook di un medico: "Stavo accompagnando un paziente senegalese ad una visita e in quattro si sono lamentati"

La dottoressa accompagna un paziente di origini senegalesi ad una visita specialistica e ben quattro persone in fila in sala di attesa si lamentano di dover aspettare "per colpa di un negro". La denuncia di un nuovo caso di razzismo arriva dalla Sardegna, dove un medico ha scelto Facebook per raccontare un episodio di discriminazione che si è verificato nei giorni scorsi all'interno di un ambulatorio di Cagliari nel reparto di oncologia di un ospedale.

"Mentre mi allontanavo dall'ambulatorio per accompagnare un mio paziente di origine senegalese, per una consulenza specialistica da me stessa richiesta, ben quattro persone, accompagnatori di altri miei pazienti in attesa di visita, si sono lamentati di dover attendere per "colpa di un negro", racconta la dottoressa Maria Cristina Deidda, specialista in oncologia e cure palliative al nosocomio dell'azienda Ospedaliero universitaria di Cagliari.

L'episodio di razzismo ha sconvolto il medico stesso, che attraverso i social network si è scusata con il paziente senegalese, aggiungendo di "vergognarsi profondamente": "Chiedo scusa, a nome dei concittadini sconosciuti ma intolleranti nei riguardi del paziente.Tutti i nostri pazienti, e sottolineo, indistintamente tutti, sono amorevolmente trattati e supportati, poiché questo comportamento nelle cure palliative è indispensabile".

"Io e le mie infermiere - conclude - abbiamo fatto, molti anni addietro, il Giuramento di assistere chiunque ne avesse bisogno, senza discriminante di razza, sesso, religione, ideologia politica."

Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 21/09/2018 - 12:27

Beh se tutti i pazienti sono trattati ugualmente amorevolmente, perchè allora gli italiani dovrebbero pagare la sanità, siamo o non siamo tutti uguali in questo caso?

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 21/09/2018 - 12:40

---i sardagnoli ed italioti tutti se ne facciano una ragione---l'italia diventerà fra qualche decennio la recente newyork--il melting pot è inesorabile--prima ve ne fate una ragione e meglio vivete--swag

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Ven, 21/09/2018 - 12:44

E' più facile che gli Alieni invadano la Terra oggi stesso piuttosto che il Senegalese abbia pagato il ticket della "visita specialistica".

piardasarda

Ven, 21/09/2018 - 13:03

Che tristezza Signora Deidda dott.ssa oncologa! Risulta mai che questi si siano mai scusati per i loro comportamenti non ad hoc? ci faccia il piacere!

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Ven, 21/09/2018 - 13:03

@Elkid, sarà anche vero che presto l'Italia diventerà come New York, ma a questo punto è meglio mettere in guardia del cambiamento non solo gli "italioti", ma anche i diversamente "italioti" (immigrati non si può più dire) che quando questo scenario sarà diventato realtà scopriranno che a New York se non paghi (anche in contanti va bene) non ti cura nessuno. Alchè i diversamente italioti capiranno che forse con un po' di ipocrisia era meglio rispondere agli insulti razzisti con un sorriso che montare su polemiche inutili e tenersi stretta la sanità italiota che oggi è tutta a loro vantaggio.

Garganella

Ven, 21/09/2018 - 13:10

El pirl, attenzione a non prendere tanto falqui, ti porta a stare sul water troppo di sovente!

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 21/09/2018 - 13:16

elkid Ven, 21/09/2018 - 12:40 la strun.. quotidiana l'hai scritta, chiamando i Sardi "sardagnoli"..spera che qualcuno non ti faccia conoscere il termine "pattada"!smettila di strafarti di alcol e ganja!

pardinant

Ven, 21/09/2018 - 13:39

Ma è forse una novità? Per quanto mi risulta nella purpurea Toscana gli immigrati clandestini o per alcuni "preziose risorse" hanno diritto a qualunque prestazione diagnostica o specialistica entro tre giorni dalla richiesta. Noi poveri autoctoni a volte dobbiamo aspettare mesi, solo per prenotare in quanto per troppi arretrati non accettano neppure la prenotazione. Non voglio aggiungere altro perchè sarebbe irrispettoso nei confronti di chi ci ha ridotto così.

Ritratto di Giano

Giano

Ven, 21/09/2018 - 13:51

Con questo razzismo che spunta anche dai water ci avete fracassato le palle. Sarei curioso di sapere se la dottoressa, così solerte nell'accompagnare il senegalese, ha l'abitudine di accompagnare i suoi pazienti ogni volta che hanno bisogno di una visita. Purtroppo ho esperienza di ospedali, visite, prenotazioni e attese. Nessuno mi ha mai accompagnato per una visita, ancora meno il medico che la richiedeva. Al massimo ti dicono dove andare ed a chi rivolgerti, oppure ti danno un numerino e ti dicono di aspettare di essere chiamati. Dottoressa Deidda, ci risponda: è la prassi, e sua abitudine, accompagnare sempre i pazienti alle visite? Oppure è un trattamento speciale riservato alle preziose risorse? Dovrebbero denunciarla per l’accusa di razzismo; lei e tutti quelli che usano il termine “razzismo” fuori luogo e in maniera inappropriata e strumentale (forse senza nemmeno conoscere il vero significato). E bastaaaa…

titina

Ven, 21/09/2018 - 14:19

x elkid ma perchè usi termini tipo "sardaagnoli" e "italioti"? Un po' di rispetto per gli altri e di comportamento civile

Ritratto di llull

llull

Ven, 21/09/2018 - 14:23

Bisogna vedere se qualcuno (indipendentemente dal colore della pelle) ha prevaricato delle persone regolarmente in fila. Tutto qui.

il_Caravaggio63

Ven, 21/09/2018 - 14:25

gli italiani al momento non sono razzisti, sono poco tolleranti, ma a furia di gridare al razzismo, prima o poi il razzismo arriverà, anche se a tutt'oggi l'unico razzismo presente in italia è quello contro gli italiani!

Altoviti

Ven, 21/09/2018 - 14:33

"elkid" non manca un'occaione per diffondere il suo veleno. Non è per niente inesorabile ma è una politica voluta dalla UE dove comandano certi gruppi massonici ostili ai popoli e a quello italiano in particolare. Poi curare tutti pone il problema del costo, è chiaro che gli italiani non possono pagare per tutti e che le nazioni di origine dei malati devono rimborsare le cure fornite all'Italia come lo si fa tra nazioni europee pena mandare tutta la Sanità in tilt come già avviene spesso. Non credo questo medico lavori gratis e a pagarlo sono gli italiani. GLi italiani che sono i veri poveri perché pagano e nessuno passa loro niente gratis...sono tanto poveri che non riescono neanche più a metter sù famiglia. Sono gli italiani che hanno bisogno di essere tutelati, anche da medici che perdono tempo a far politica.

petra

Ven, 21/09/2018 - 15:07

Senegalese regolare o clandestino? Dovrebbe esserci differenza, come accade negli altri Paesi europei, dove i clandestini non vengono curati dal Servizio sanitario nazionale ma devono rivolgersi alla Caritas. I razzisti siamo sempre e comunque noi, a priori.

Ritratto di ZuluKing

ZuluKing

Ven, 21/09/2018 - 15:13

Dottoressa quante sxxxxxxxe si dicono solo x avere un giorno di gloria,ecco dove nasce il razzismo ....Giano sono daccordo con lei, parole sante bye bye

Una-mattina-mi-...

Ven, 21/09/2018 - 15:37

SE IL SENEGALESE, OVVIAMENTE NON PAGANTE, E CI MANCHEREBBE, E' PASSATO DAVANTI AGLI ITALIANI, IL CASO DI RAZZISMO NEI LORO CONFRONTI E' INNEGABILMENTE ECLATANTE. GIUSTO CHE LA DOTTORESSA CHIEDA LORO SCUSA.

Divoll

Ven, 21/09/2018 - 15:43

@ elkid - se le piace tanto la societa' americana, perche' on ci va a vivere? Io ci sono vissuto per 4 anni e una cosa del genere in Europa non la voglio ne' adesso ne' mai, e faro' tutto quello che posso nel mio piccolo perche' non si arrivi a uno schifo di societa' come in Usa.

jenablindata

Ven, 21/09/2018 - 15:55

vedete di finirla con questo razzismo citato a sproposito: il motivo del commento è che il nero è passato davanti, saltando la fila e accompagnato dalla dottoressa. mi sarei risentito anche io,dopotutto una visita specialistica non è il pronto soccorso, dove ci possono essere casi più o meno gravi: sono cose che vengono programmate per tempo...a volte mesi prima, poi arriva il "diversamente bianco" e passa davanti a tutti,accompagnato dai medici? mappork.... ma sono in cerca di creare un "casus belli"? va a finire si,che ci riescono... a farci incacchiare davvero.

Treg

Ven, 21/09/2018 - 16:16

Caro elkid, certamente ti sfugge il fondamentale concetto che il melting pot degli USA si basa sempre sull'adeguamento imposto agli immigrati in quel Paese agli usi e costumi locali, senza deroghe. Noi Italioti benpensanti certamente accettiamo una società multirazziale, ma non una società multiculturale. Ti è chiaro il concetto ?

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 21/09/2018 - 16:46

Quanto ha pagato di ticket il senegalese?

vince50

Ven, 21/09/2018 - 17:05

L'uso e abuso del termine razzismo,non è altro che un modo per tappare la bocca a tutti.Le razze esistono,quindi difendere la propria in casa propria non è razzismo ma buon senso.

alfonso cucitro

Ven, 21/09/2018 - 17:14

Ma la predetta dottoressa è assunta per prestare le cure mediche ai pazienti in ambulatorio o per fare anche la accompagnatrice presso altro ambulatorio? In ospedale ci sono gli infermieri o i portantini,ma in un ambulatorio il paziente si deve arrangiare da solo o farsi assistere da qualche parente. il medico di un ambulatorio deve operare solo in ambulatorio specialmente se ci sono altri pazienti in attesa.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 21/09/2018 - 17:16

Io invece caro Elpirl 12e40, mi vedo trattenere dall'INPS sulla mia pensione,qualcosa come quasi 4 MILA €uroo anno ,di ADDIZIONALE IRPEF, pur NON avendo (quale iscritto all'AIRE) piu diritto in Italia alle cure del medico di base. E quindi al vedere che i miei soldi vengono utilizati per curare chi NON PAGA NIENTE e NON e neanche Italiano i tuoi discorsi ME LE FANNO GIRAREEEE FORTE!!! AMEN.

pastello

Ven, 21/09/2018 - 17:27

Tutto il mal non vien per nuocere. Altri italiani che non voteranno Pd

kytra1936

Ven, 21/09/2018 - 18:08

Questa dottoressa militante non vuole capire - e come lei altri (per fortuna sempre meno) - che gli italiani a questi qui NON ce li vogliono più tra le palle né vogliono pagare per mantenerli. Chieda scusa a quelle/quelli che vengono ogni giorno aggrediti da sta gentaglia

blu_ing

Ven, 21/09/2018 - 18:18

LA DOTTORESSA HA RAGIONE VISTO CHE IL SUO LAUTO STIPENDIO DA 3500 euro al mese , i medici sono tutti dirigenti, ovviamente, è pagato dagli spacciatori di colore, vorrei davvero vedere se gli italiani spettessero di pagare le tasse e quindi lo stipendio ai medici sti idioti cosa penserebbero!, ITALIA FIRST, otherwise not STIpendio to you but a niger into you ass!

carpa1

Ven, 21/09/2018 - 18:30

"Io e le mie infermiere - conclude - abbiamo fatto, molti anni addietro, il Giuramento di assistere chiunque ne avesse bisogno, senza discriminante di razza, sesso, religione, ideologia politica." E, NATURALMENTE, ANCHE SENZA DISCRIMINARE SULLE PRIORITA' NELL'ATTESA!!!!! Come se fosse la prima volta che qualcuno, più qualcuno di altri accompagnato o no, passa davanti alla fila! Ma fateci il piacere!!! (secondo invio)

estykatzy

Ven, 21/09/2018 - 18:35

Grazie dottoressa. Grazie di appartenere alla razza umana, apparentemente in estinzione. Finché ci sono persone che lavorano, come Lei, senza pregiudizi, razzismo e populismo non la spunteranno. E' strano doverla ringraziare per aver svolto il suo proprio lavoro, ma oggi è così. Grazie infinite.

Gianx

Ven, 21/09/2018 - 18:50

Guarda NON ti scusar x me, che io sarei stato di sicuro il quinto!!! Zecca catto comunista

jaguar

Ven, 21/09/2018 - 19:10

Potevano dire" in attesa per colpa di un diversamente bianco".

mariod6

Ven, 21/09/2018 - 19:16

Richiesta visita neurologica in Gennaio, ottenuto appuntamento al 26 Ottobre. Nella visita dello scorso anno (sempre 10 mesi di attesa) davanti a me c'erano 4 -dico quattro - diversamente bianchi, tutti con l'accompagnatore (mediatore culturale) perché manco parlavano italiano. Ovviamente erano tutti "residenti", "migranti", "richiedenti asilo", che avevano pagato le tasse ed i contributi per secoli. Chissà perché sono sempre prima degli italiani ???

Ritratto di Lissa

Lissa

Ven, 21/09/2018 - 19:19

el kid, è sicuramente un incappucciato che non sopporta tutto quello che è italiano.

Marcolf

Ven, 21/09/2018 - 19:25

Elkid, fatevene una ragione, con o senza governo rispediremo a casa tutti i parassiti e fancazzisti cammellati, e voi al loro seguito. Portati avanti e comincia a fare i bagagli che è meglio.

steacanessa

Ven, 21/09/2018 - 19:33

Non è razzismo, è la conseguenza delle prevaricazioni a favore dei clandestini che gli italiani subiscono quotidianamente nelle strutture pubbliche di assistenza.

Marcolf

Ven, 21/09/2018 - 19:37

E va beh, quanta cagnara ! E si vede che la dottoressa fra tutti gli anziani abbia voluto "visitare" subito un bel giovanottone africano. Concediamoglielo , in fondo per quanto riguarda gli altri, a morire c'è sempre tempo.

pier1960

Ven, 21/09/2018 - 19:59

discorso realistico (ma in italia si privilegia la demagogia e l'utopia): i servizi pubblici sono finanziati con le imposte pagate dagli italiani....le cure non si negano a chi viene da fuori, ma non devono danneggiare chi ha contribuito a mettere in piedi e a finanziare il sistema..negli USA senza carta di credito e polizza assicurativa non entri.....ma noi siamo i fessi dell'universo

pier1960

Ven, 21/09/2018 - 20:00

elkid se questa italia non ti piace levati dai cog...ni

steorru

Ven, 21/09/2018 - 20:17

Caro Elkid ti rendi conto di quanto sei razzista sei riuscito a insultare oltre 1600000 sardi (ci chiamiami Sardi) e ti ti atteggi a paladino di persone che un giorno potrebbero tagliarti la gola se non altro. SE una sola persona in quel ambulatorio (leggi l'articolo e se non ti basta ti consiglio appofondimenti sull'Unione Sarda ) non capisco perchè devi offendere un popolo. Ti sei dichiarato meticcio con ascendenze russe, se un Russo fa un qualcosa di sbagliato non condanno tutti i russi. Chiedi scusa ai Sardi fa la cosa giusta almno una volta

Italiamoremio

Ven, 21/09/2018 - 20:20

Oggi elpirl ha fatto la doccia con tutti gli sputi che si è preso

Ritratto di moshe

moshe

Ven, 21/09/2018 - 20:23

basta !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! siamo stufi di essere secondi, PRIMA GLI ITALIANI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Tranvato

Ven, 21/09/2018 - 20:23

Gent.ma dottoressa, non posso che comparteciparle il mio sdegno per l'increscioso episodio razzista, ma le domando: ha mai pensato alla eziologia di questi comportamenti? Purtroppo ci è facile constatare questi tristi effetti di politiche mal vessatorie nei confronti degli assistiti; più difficile condannare i veri colpevoli

Totonno58

Ven, 21/09/2018 - 20:29

Mi sembra giustissimo il titolo dato all'articolo....RAZZISMO.

patrenius

Ven, 21/09/2018 - 20:41

Un poliziotto dovrebbe essere il sacro simbolo di uno stato che non c'è. L'aggressore invece di essere rimesso in libertà dovrebbe essere in condizione di non poterlo raccontare. Come? ci sono tanti modi.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 21/09/2018 - 22:16

@Elkid - anche per oggi hai preso la tua razione. Ma sei proprio masochista.

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 22/09/2018 - 01:05

hernando45 17:16 scrive : "mi vedo trattenere dall'INPS sulla mia pensione,qualcosa come quasi 4 MILA €uroo anno ,di ADDIZIONALE IRPEF, pur NON avendo (quale iscritto all'AIRE) piu diritto in Italia alle cure del medico di base" - - - Idem per il sottoscritto (IRPEF anche di più). - Per onestà, devo però ammettere che ho goduto di un certo sconto sulle analisi ospedaliere solo perché una perspicace infermiera all'accettazione, che mi aveva chiesto la tessera sanitaria che non possiedo perché AIRE (residente estero) pur pagando tutte le tasse in Italia (ICI IMU YUK YOK STASI CIP & CIOP), ha scritto sul mio dossier un bel --"STRANIERO"-- [!?]. - Roba da manicomio. – (2° invio)--