Sardegna, Regione superveloce nel pagare le imprese fornitrici

Isola nella top ten (quinta) italiana. Venti giorni per onorare le fatture

Secondo quanto emerge dall'ultima analisi sui «Tempi di pagamento della pubblica amministrazione nell'Isola» realizzata dall'Osservatorio per le piccole e medie imprese di Confartigianato Sardegna, l'amministrazione regionale è tra le più veloci a pagare le fatture della pubblica amministrazione. È al quinto posto nella top ten delle Regioni più "in regola". Venti giorni è il tempo massimo che l'amministrazione regionale ci impiega per saldare i propri fornitori.
La ricerca è stata effettuata su dati del ministero dell’Economia del sistema Siope+ e riguarda i primi nove mesi del 2018. Ad essere esaminate 1.342 pubbliche amministrazioni in tutta Italia.
Tra le province, il record di velocità spetta ex aequo a Oristano e a Cagliari. Ci impiegano ventitre giorni per pagare le fatture.
Tra i Comuni superiori ai 60mila abitanti, il migliore è Sassari (tra i più virtuosi d'Italia) con i suoi tredici giorni. Tra i centrj più piccoli, spicca Alghero, sempre con tredici giorni per effettuare i pagamenti.
A regolare il tutto è la direttiva comunitaria sui pagamenti del 2011 che impone trenta giorni come termine ordinario dei pagamenti per tutti i settori della pubblica amministrazione. Con una deroga di sessanta giorni massimo soprattutto per gli acquisti del servizio sanitario nazionale.