"Sarebbe morta comunque". Cancellato il risarcimento

Il marito l'avrebbe uccisa comunque, niente risarcimento. È questo in sintesi l'esito di una sentenza della Corte d'Appello che dà un nuovo dolore ai figli di Marianna Manduca

Il marito l'avrebbe uccisa comunque, niente risarcimento. È questo in sintesi l'esito di una sentenza della Corte d'Appello che dà un nuovo dolore ai figli di Marianna Manduca, uccisa dal marito. I tre ragazzi, tutti minorenni, nella sentenza di primo grado avevano ottenuto un risarcimento da parte dello Stato. Una risarcimento perché non era stato fatto il possibile dagli inquirenti e dalle istituzioni per evitare la morte di questa donna. Marianna, come ricostruisce ilCorriere, più volte ha chiesto aiuto con diverse denunce contro il marito, Saverio Nolfo. Ma nulla da fare. È andata incontro al suo destino morendo con tre coltellate scagliate dalla mano del marito, poi condannato a 21 anni di carcere. Ma nella sentenza della Corte d'Appello emergono alcuni dettagli che spiegano quel "no" al risarcimento che riapre le ferite del passato per i familiari della donna: "A nulla sarebbe valso sequestrargli il coltello con cui l’ha uccisa dato il radicamento del proposito criminoso e la facile reperibilità di un’arma simile", si legge tra le carte.

La Corte ritiene che "’epilogo mortale della vicenda sarebbe rimasto immutato". Nella sentenza viene fuori tutta l'impotenza della magistratura nel potre preservare la vita di Marianna. Da qui il "taglio" al risarcimento che ha il sapore di una clamorosa beffa. Una beffa questa non digerita dai familiari. Il cugino di Marianna non accetta il verdetto: "Se la Cassazione non rivedrà il giudizio per i miei figli sarà la rinuncia al futuro che avevano sperato, per esempio all’università". Con la famiglia si schiera l'azzura Mara Carfagna: "La Corte d’Appello dice agli orfani e a tutti noi che quel femminicidio non poteva essere evitato, denunciare i violenti è vano". La resa dello Stato davanti alla furia assassina.

Commenti
Ritratto di venividi

venividi

Ven, 22/03/2019 - 07:42

Cerco di capire: non avrebbero cancellato il risarcimento se il marito violento avesse provato ad uccidere la moglie con una pistola del XV seclo molto più difficile da trovare di un semplice coltello da cucina. E' questo il ragionamento?

honhil

Ven, 22/03/2019 - 09:34

Della serie quando la Legge impazzisce…

Dordolio

Ven, 22/03/2019 - 10:16

E' proprio questo più o meno venividi. Si glissa completamente sulla questione fondamentale: lo Stato doveva proteggere la donna. E non l'ha saputo fare nonostante le concrete avvisaglie. Detesto la Carfagna, ma oggi e qui ha ragione.

Ritratto di C.L.N.

C.L.N.

Ven, 22/03/2019 - 10:31

Ma cos'è diventata la magistratura in Italia?

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Ven, 22/03/2019 - 11:12

C'è ancora qualcuno che ha qualche dubbio su quella che è l'assoluta impotenza e inconcludenza dell'attuale magistratura la quale, oltre che vivere nell'astrattezza di codici e codicilli, si inventa tesi e leggi fino al limite di creare e fomentare, del Diritto, l'aberrante rivoluzione copernicana in atto? C'è ancora qualcuno che non pensa che questo atteggiamento criminoso della magistratura costituisca una delle fonti degenerate da cui si alimenta la potente, inarrestabile Legge della Giungla? Due più due fa e farà sempre quattro, anche se la magistratura vuole far credere che faccia 3 o 5. Quali deliranti degenerazioni ha sortito il Postesistenzialismo di questi ultimi 50 anni!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Ven, 22/03/2019 - 12:23

-Alsikar-, non avere la certezza che due più due faccia sempre quattro. Una vecchia pubblicità progresso del governo recitava " quel pazzo dice che due più due fa tre, e se non fosse pazzo?". Questo chiarisce largamente la giustizia italiana.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Ven, 22/03/2019 - 13:22

Giustizia pazza con giudici azzeccagarbugli.

Ritratto di Giuseppe da Basilea

Giuseppe da Basilea

Ven, 22/03/2019 - 13:39

Ma, scusate la mia stupidita`...quando si tratta di soldi per i Politici, non si e`sempre detto " Diritti Acquisiti,non possono essere revocati " e adesso...?