Saronno, confessa il killer della gioielliera uccisa

L'uomo era ricercato dal 3 agosto. Inchiodato da un cittadino che lo ha riconosciuto

Ha confessato il killer di Maria Angela Granomelli, uccisa il 3 agosto nella sua gioielleria nel centro di Saronno (Varese).

L'uomo è stato fermato ieri sera dopo la segnalazione di un cittadino che lo ha riconosciuto nelle immagini a circuito chiuso che avevano ripreso l'omicidio. Nella notte ha ammesso le sue colpe. Si tratterebbe di un 40enne disoccupato, una persona disagiata residente a Caronno Pertusella. "Non volevo uccidere" avrebbe detto in preda alo sconforto confermando che in quel negozio era entrato "solo per fare una rapina" e che alla fine avrebbe "perso la testa". Le sue dichiarazioni saranno ora vagliate dagli investigatori dell’Arma, che stanno cercando ulteriori riscontri. Lunedì scorso un imprenditore di Legnano aveva messo una taglia di 50mila euro a chi avesse fornito informazioni sull’assassino della titolare del negozio "Il dono di Tiffany".

Commenti
Ritratto di lettore57

lettore57

Gio, 29/08/2013 - 09:47

In presenza di un omicidio o di altri reati di gravissima entità (non li elenco ma li ho perfettamente presenti) e QUANDO SI HA LA CERTEZZA DI CHI HA COMMESSO IL CRIMINE (come in questo caso) il problema delle carceri affollate e della lunghezza dei processi non si pone: pena di morte. Fine del film e di chi non merita di vivere

Ritratto di pipporm

pipporm

Gio, 29/08/2013 - 10:00

Un italiano. Tutti pensavano trattavasi di uno straniero.

Accademico

Gio, 29/08/2013 - 10:03

Onore al Merito per il Cittadino che ha fatto arrestare il killer. Adesso, il criminale verrà trattenuto nelle patrie galere per non più di qualche ora e mi sembra giusto. Il magistrato di turno infatti lo rimetterà in libertà al più presto, tanto l'assassino non potrà reiterare il delitto visto che la signora della tabaccheria ormai è morta. Dice.. ma.... e se ne ammazza un'altra? Beh , e qual è il problema? Si trova un altro cittadino onesto che lo riconosce, le Forze dell’Ordine lo riarrestano, un altro Magistrato lo ri-libera e si ricomincia daccapo. Ci sono domande?

nino47

Gio, 29/08/2013 - 10:20

Beh! se è uno sbandato, curatelo. Poverino!

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Gio, 29/08/2013 - 10:23

E' sempre la solita storia: ammazzano a picconate, ubriachi fanno stragi sulle strade, anziani rapinati e pestati a morte. Poi la solita GIUSTIZIA che si gira dall'altra parte. BELLA ITALIA AVANTI COSI' E IL CITTADINO ONESTO E' SEMPRE QUELLO CHE PAGA.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Gio, 29/08/2013 - 10:24

X Accademico - PURTROPPO I FATTI SI SVOLGERANNO PROPRIO COSI'. HA PERFETAMENTE RAGIONE.

il corsaro nero

Gio, 29/08/2013 - 10:29

poichè si tratterebbe di uno sbandato, sicuramente si avanzerà l'ipotesi dell'incapacità di intendere e di volere!

il corsaro nero

Gio, 29/08/2013 - 10:30

per pipporm- io francamente non l'ho mai pensato, perchè deve fare il processo alle intenzioni? Forse perchè gli sta simpatico un certo baffone?

robiem

Gio, 29/08/2013 - 10:50

Non v'è nickname più azzeccato se non quello di Accademico. Non ci sono domande a quello che dici perchè il discorso non fa una grinza. La cosa più inquietante è che nessuno ti può indicare come troppo fantasioso, perchè tutto quello che hai ipotizzato rispecchia esattamente quello che è l'iter della giustizia nel nostro paese: sembra una assurdità, ma è la realtà!!!

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Gio, 29/08/2013 - 10:52

In quale fogna si sono nascosti coloro che nei commenti gli avevano attribuito la cittadinanza Romena?;venite fuori, pusillanimi...,fatevi riconoscere per quello che siete! Pubblicare prego. Grazie

BlackMen

Gio, 29/08/2013 - 10:57

Accademico: accademico più di nome che di fatto direi. Per l'omicidio volontario non c'è la scarcerazione in attesa di giudizio.

adipin74

Gio, 29/08/2013 - 11:04

Un italiano... Ups! Ma non doveva essere dell'est?? Ma vi sentite almeno un po' ridicoli?

corto lirazza

Gio, 29/08/2013 - 11:27

WjnnEx: basta che lei abbia qualche ora o giorno di pazienza ed il suo romeno sicuramente salterà fuori. Non si preoccupi...

Paul Bearer

Gio, 29/08/2013 - 11:30

Vedo che le mammette dell'accoglienza sono tutte eccitate perchè non si tratta di uno dei loro cari immigrati cllendestini. Brave.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 29/08/2013 - 12:18

Si, si la storia la so gia'. E' pazzo, dobbiamo curarlo. Mettiamolo subito in liberta'. In effetti pero' un po rischia, non e' nero, non e' clandestino, non e' kobobo.

Felice48

Gio, 29/08/2013 - 12:39

Purtroppo la disoccupazione e la disperazione possono generare questi fattacci. E' giusto che paghi. Ma facciamoci un esame di coscienza. monti diceva che le crisi sono necessarie. Forse si riferiva far nascere certe cose.

BlackMen

Gio, 29/08/2013 - 12:41

Paul Bearer: forse "le mammette" cercano di bilanciare la disperazione di tutti quelli (e non furono pochi) che avevano preventivamente scommesso patrimoni e gioielli di famiglia sulla provenienza est europea dell'omicida...e che ora non possono onorare :-)

dukestir

Gio, 29/08/2013 - 12:53

Italiano.

venessia

Gio, 29/08/2013 - 13:07

pipporm - guarda che l'europa dell'est comincia dopo Trezzo

dadaumpa

Gio, 29/08/2013 - 13:52

TOh! Un Italiano...

Giorgio5819

Gio, 29/08/2013 - 14:08

Adesso che hanno preso questa bestia, arrestino immediatamente per apologia di reato chiunque provi a difenderlo,a parlare di infermità ,di recupero, di perdono...o chi dimenticasse qualche particolare processuale che lo favorisse....

dadaumpa

Gio, 29/08/2013 - 14:53

Credevamo - almeno così la Lega va dicendo - che gli italiani fossero diventati tutti integerrimi cittadini e che a commettere furti, rapine, uccisioni, fossero solo e soltanto gli extracomunitari (ne approfitto col dire che i rumeni sono comunitari). Questo invece è pugliese, italiano come me e Salvini. Adesso che fa la Lega? Scommetto che per non perdere l'abitudine dirà che se non fosse mai entrato in territorio lombardo non avrebbe commesso la rapina, e che bisogna rimpatriarlo al più presto. In Puglia, Italia, oh yes.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 30/08/2013 - 16:09

e' triste dover notare che l'assassino viveva a non piu' di 20 minuti di auto da Saronno. Nessuno ha parlato. solo quando un imprenditore ha offerto una ricompensa di 50'000 euro allora un generoso volontario ha vuotato il sacco. ancor piu' triste sapere che quasi certamente non verra' condannato all'ergastolo perche' qualche giudice gli riconoscera' l'infermita' mentale. Disgustoso leggere posts cretini che ironizzano sul fatto che l'assassino non e' rumeno ma italiano, quasi che questa tragedia fosse solo un derby. No, questa non e' l'Italia che voglio.

innocentium

Sab, 31/08/2013 - 20:23

nell'articolo di ieri si diceva che aveva fatto l'ausiliario nei carabinieri, che era stato condannato per rapina, ma...udite, udite: non si disponeva delle impronte per confrontarle. Due i casi: o l'articolo era stato scritto dopo abbondanti libagioni (e bevute), oppure qualcosa non mi torna (e la curo...)

piertrim

Dom, 01/09/2013 - 11:04

Non si capisce come sia stato riconosciuto. Perchè le foto pubblicate per la ricerca non assomigliano affatto alla foto dell'arrestato. Mistero.