Sbarco ad Agrigento: migranti approdano nella spiaggia di San Leone

Nuovo sbarco sulle coste di Agrigento da parte di migranti, questa volta sono approdati a San Leone

Continuano gli arrivi sulle coste siciliane da parte dei migranti.

Ieri pomeriggio, a San Leone, frazione balneare di Agrigento uno sbarco autonomo da parte di una ventina di extracomunitari.

Secondo le testimonianze dei bagnanti che si trovavano sul posto, si tratterebbe di magrebini che sono giunti sulla costa agrigentina con un barchino.

Lo sbarco è avvenuto intorno le 18.

Appena giunti sull’arenile, la maggior parte di loro si sono dati alla fuga. Altri invece si sono soffermati a chiedere spiegazioni alle persone in spiaggia parlando a malapena l’italiano.

Altri ancora, vedendosi ripresi dalla gente con i telefonini, hanno addirittura iniziato a fare smorfie e salutare alle fotocamere.

Dopo questa parentesi, si sono tutti allontanati nascondendosi nelle zone meno visibili.

Sul posto, chiamati dai bagnanti, si sono recati gli agenti di polizia, il personale della Capitaneria di porto e la Guardia di Finanza. La zona è stata messa sotto controllo nel tentativo di bloccare ed identificare i migranti ma soltanto una decina di essi sono stati fermati.

Non è la prima volta che la costa agrigentina si rende protagonista di sbarchi autonomi.

Sono state diverse le occasioni in questi ultimi mesi in cui si sono susseguiti sbarchi di questo tipo. Anche nelle volte precedenti i migranti giunti sulle spiagge si sono poi dileguati senza poter essere identificati.

Un fenomeno purtroppo in crescendo che non accenna a rallentare, è però la prima volta che sbarchi di questo tipo si verificano nel cuore di una località balneare come San Leone. Infatti l’evento ha suscitato clamore e inquietudine nella Città dei Templi.