Gli scappa ad alta quota, apre lo sportello della cabinovia e precipita nel vuoto

L'amico che era con lui è stato sottoposto all'alcoltest per escludere ogni evenienza

Una tragedia ad alta quota per una coppia di amici a bordo di una cabina della funicolare per salire sulla cima di una montagna.

Uno svizzero di 48 anni in vacanza sulle montagne lombarde, infatti, è morto precipitando da una cabinovia, dopo aver aperto lo sportello.

Secondo le prime ricostruzioni delle forze dell'ordine di Luino, comune in provincia di Varese, l'uomo, che era appena uscito da un ristorante con un amico, potrebbe essersi sentito male e aver aperto lo sportello per un'esigenza fisiologica.

Adesso la magistratura ha disposto l'autopsia sul cadavere e sottoposto l'amico all'alcoltest.

Bernard Bielar, questo il nome dello sventurato, era in vacanza presso il Villaggio Olandese di Brezzo di Bedero, nel Varesotto. Ieri pomeriggio aveva deciso di partecipare ad una gita a Sasso Ferro, una montagna alta oltre mille metri, sul Lago Maggiore, raggiungibile con una cabinovia a due posti.

Insieme all'amico ha pranzato in un ristorante in quota e dopo una passeggiata i due hanno preso la cabinovia per tornare. Il motivo per cui ad un certo punto lo sportello della cabina non è ancora chiaro, ma purtroppo il volo di 15 metri non ha lasciato scampo all'uomo.

Commenti

maricap

Lun, 02/11/2015 - 10:36

Gli scappava di brutto, e l'ha fatta al volo.

Ritratto di 100-%-ITALIANA

100-%-ITALIANA

Lun, 02/11/2015 - 21:29

Eppure in Svizzera ce ne sono montagne ed impianti ti risalita

pippogiochi

Mar, 03/11/2015 - 10:20

Su cabine che contengono un certo numero di passeggeri dovrebbero avere installata una toilette, purtroppo a volte ci sono necessità imprevedibili,difficili da controllare.