Scatta una foto al ladro e lo fa arrestare

Il furto risale al 17 settembre scorso. Partendo dalla foto, i carabinieri hanno arrestato il 34enne Ciro Zito

Con la scusa di chiedere un’informazione aveva infilato le mani in auto e si era portato via il portafogli che era poggiato sul sedile. Ma il povero automobilista le fattezze di quel ladro se le era ben stampate in mente e quando l’ha rivisto gli ha scattato una foto e si è presentato dai carabinieri per sporgere denuncia. Il furto risale al 17 settembre scorso. La vittima era stata derubata mentre si trovava a bordo di una macchina in via Nazionale delle Puglie, a Napoli.

Quel malvivente, con un banale pretesto, era riuscito a portarsi via circa 200 euro. Il giorno dopo, però, il malcapitato lo aveva riconosciuto mentre si trovava in piazza Garibaldi. Era fermo, in sella a uno scooter. Parlava con un giovane fermo ai margini della strada. Senza farsi notare, lo aveva fotografato con lo smartphone e aveva consegnato quell’immagine ai militari dell’Arma. Dopo poco più di un mese di indagini, i carabinieri della stazione di Poggioreale oggi hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Napoli nei confronti di Ciro Zito, un 34enne del posto già noto alle forze dell’ordine. Partendo da quello scatto, gli investigatori sono riusciti a risalire, attraverso il numero di targa, all’intestatario dello scooter (la moglie dell’indagato). Zito è stato poi individuato dal derubato tramite formale riconoscimento. Adesso è sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Commenti

Celcap

Mer, 01/11/2017 - 14:03

Dove l’hanno attestato?? A Bolzano??

gbgiangi

Gio, 02/11/2017 - 17:06

Arrestato ???? è già uscito, con le scuse del governo e una pacca sulle spalle dai giudici.

maurizio50

Gio, 02/11/2017 - 17:36

Tutto da ridere. Domiciliari a Napoli? Dove?? Ai quartieri Spagnoli?? Ma neanche il grande Totò arrivava a tanto!!!!!

tosco1

Sab, 04/11/2017 - 17:25

ladro sicuramente rilasciato, lei inquisita per violazione della privacy ed arrecato disturbo ad attivita' lavorativa.