Scavalca il cancello della fidanzata: resta infilzato

Tragedia sfiorata a Portici, in provincia di Napoli. Salvato in extremis un 25enne. Avrebbe tentato di saltare la cancellata per chiarire un litigio con la fidanzata.

Litiga con la fidanzata, la rincorre e finisce infilzato tra le sbarre del cancello di casa di lei. Salvato in extremis un 25enne a Portici in provincia di Napoli.

I fatti si sono verificati quando ormai albeggiava, nella notte tra sabato e domenica. Secondo quanto riportano il Mattino e i media locali, alla base dell'episodio ci sarebbe stato un litigio tra i due fidanzati, al termine della serata trascorsa insieme. S’erano quasi fatte le cinque quando lui ha accompagnato la ragazza a casa. Avevano bisticciato. La giovane, uscendo dalla vettura, aveva sbattuto lo sportello dell'automobile, allontanandosi arrabbiata da lui. Il ragazzo avrebbe cercato di raggiungerla, scavalcando il cancello in ferro di casa. Ma qualcosa è andato storto e il 25enne è rimasto infilzato nelle punte di ferro delle sbarre del cancello.

Il provvidenziale e tempestivo intervento dei vigili del fuoco e delle ambulanze del 118 è riuscito a salvare la vita al ragazzo. I vigili del fuoco hanno scardinato e tagliato la cancellata consentendo ai sanitari di soccorrere il giovane e di portarlo di corsa all’ospedale Loreto Mare di Napoli. Le sbarre gli si erano conficcate a una gamba e all'addome.

Ricoverato in prognosi riservata, dopo aver subito un delicato intervento chirurgico, le sue condizioni però non sarebbero preoccupanti. Proseguono, intanto, gli accertamenti e i rilievi per comprendere l'esatta dinamica dell'incidente che stava per costare la vita al ragazzo napoletano.