Scavalca rete in aereoporto, arrestato ghanese a Napoli

Ha tentato di prendere un aereo per tornare a casa, fermato dalla polizia ha reagito aggredendo gli agenti. Aveva il permesso di soggiorno scaduto

Ha provato ha scavalcare la recinzione che separava il piazzale dell'agenzia delle dogane da quello degli aerei dell'aereoporto Capodichino a Napoli.

L'intervento immediato della polizia di stato dell'ufficio prevenzione generale per i reati di resistenza e lesione a pubblico ufficiale ha portato all'arresto di un cittadino ghanese di 31 anni. I poliziotti lo hanno sorpreso mentre era intento a scavalcare. Alla richiesta dei documenti, l'uomo ha reagito con violenza, tentando di colpire con un pugno uno degli agenti per poi cercare la fuga. Sono dovuti intervenire altri agenti di polizia per bloccare il ghanese.

Dalla prime indagini è emerso che l'uomo 31enne aveva il permesso di soggiorno scaduto. Era entrato in Italia nel 2007, successivamente aveva utilizzato la normativa sull'emersione del lavoro nero regolarizzandosi come badante, ma nell'ottobre scorso il contratto per lavoro subordinato è scaduto insieme al suo permesso di soggiorno. L'uomo ha quindi pensato, come dichiarato dai poliziotti di scavalcare la recinzione "per raggiungere gli aerei e tornare a casa".

Il 31enne ghanese verrà giudicato con rito direttissimo già in giornata.

Commenti

maurizio50

Gio, 26/11/2015 - 15:34

Il selvaggio fa l'indiano per non pagare dazio: se è in Italia dal 2007, qualcosa, se pur poco, di come vanno le cose certamente l'ha capito. Ma come fan tutti i cd. profughi, ci provano.....Se va bene, meglio !!!

fedeverità

Gio, 26/11/2015 - 16:01

Espulsione immediata!!

fedeverità

Gio, 26/11/2015 - 16:02

Profugo????

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 26/11/2015 - 16:30

E si caro fedeverita che ti domandi PROFUGO??? Ormai in Italia sotto il "regime" del SALVAVITA sono TUTTI PROFUGHI. E se per "sbaglio" queste KOMMISSIONI TERRITORIALI (composte da KOMUNISTI) non riconoscono lo status di PROFUGO a qualcuno, c'è sempre la Turco/Napolitano (maledetti noi che quando eravamo al governo NON abbiamo ABOLITO) che consente al NON profugo di fare ricorso fino al terzo grado e intanto rimanere in Italia a farsi mantenere. CAMPA CAVALLO!!!E IO PAGOOOO!!! Saludos dal Nicaragua

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 26/11/2015 - 16:33

MAhhh non c'era un detto che recitava: al nemico in fuga,ponti d'oro??? Ahhh già,coop e la caritas avrebbero perso una fonte di guadagno se scappava :-)

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 26/11/2015 - 17:13

Caro bandog, ti risulta che da Napoli partono voli per ACCRA la capitale del Gana???? Quello voleva "prendere" un volo per l'Europa altro che ritornarsene al suo paese. Ma tutti gli STUPIDIOTI ci credono!!!lol lol Saludos cordiales dal Nicaragua.

Raoul Pontalti

Gio, 26/11/2015 - 17:24

Che acume i nostri tutori dell'ordine: sono andati ad arrestare, e dunque trattenere in Italia, l'unico irregolare che conscio di ciò si stava autoespellendo per tornare in Africa! PS non era un profugo o bananas ma un irregolare in quanto rimasto senza contratto e dunque senza più permesso di soggiorno e per lo stesso motivo non era neppure un clandestino.

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 26/11/2015 - 17:41

...per raggiungere gli aerei e tornare a casa...Poteva scegliere una barca a remi, rischiava meno; visto che aveva tanta voglia di tornare nel suo tucùl!

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 26/11/2015 - 18:08

buttatelo a mare sto negro !!

risorgimento2015

Gio, 26/11/2015 - 18:13

Irregolari che girano in Italia per anni senza essere controllati! Roba da matti, specialmente negli ultimi tempi di emergenza di terrorismo.Ma` a chi giova`a tenere la nazione al livello di caos?Penzo che ci sia un potere occulto che vuole cambiare(distruggere)L'Italia arcaica e patriarcale.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 26/11/2015 - 18:31

ma come, non si fa così quando si deve prendere un mezzo per spostarsi? Entrare in metropolitana dalle porte di uscita d'emergenza e dai tornelli sempre di uscita scavalcandoli, entrare ed uscire dalle reti tagliate dei centri di permanenza ed ora prendere l'aereo non dall'ingresso. Come pure presentandosi in uno Stato di non appartenenza con qualsiasi mezzo ma senza documenti. Ma si fa così, siamo noi che non capiamo a parte qualcuno italiano per i tornelli. Ormai il rispetto, l'educazione e l'onestà è andata farsi benedire.