Scintille in tv tra Marco Travaglio e Mario Lavia

Puntata infuocata quella di Di Martedì andata in onda ieri sera. Tra gli ospiti ci sono Mario Lavia e Marco Travaglio. Tra i due sono subito scintille

Puntata infuocata quella di Di Martedì andata in onda ieri sera. Tra gli ospiti ci sono Mario Lavia e Marco Travaglio. Tra i due sono subito scintille. Floris chiede a Travaglio le ultime news sul caso Consip e Lavia attacca: "Il Fatto ha pubblicato una patacca, ora Travaglio prova a sminuirla". Arriva subito la replica del direttore del Fatto Quotidiano: "Asino". Lavia ribatte immediatamente con un secco "manettaro". Ma lo scontro è solo all'inizio. Per Travaglio, "il Pd ha fatto leggi devastanti sulla giustizia". Il direttore del Fatto però attacca Lavia anche citando l'ultima inchiesta di Report: "Messo in luce scambio di favori tra Pessina e Pd di Renzi, commistione politica e affari". E nel dibattito si inserisce anche Davigo che parla delle riforme della giustizia: "Il centrodestra non ha fatto grande riforme mentre il centrosinistra le ha fatte mirate e sbagliate". Lavia mette nel mirino pure Davigo e afferma: "Fa finta di non capire, i magistrati non chiedono mai scusa". E Lavia ribatte: "Informati prima di dire scemenze in televisione". Poi in studio è tornata la calma, ma non è escluso che sui social Lavia e Travaglio possano proseguire con il loro battibecco... (Clicca qui per guardare il video della lite in tv)

Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 12/04/2017 - 12:05

tra i due non vedo grandi differenze ideologiche , lavia vuole annientare gli italiani e travaglio vuole portare al governo i grillini(che farebbero la stessa cosa per acclarata inferiorità politica/umana .

apostata

Mer, 12/04/2017 - 12:08

Il rammarico è la nascita ritardata. Se fossero nati ai tempi dell’inquisizione avrebbero vinto il festival dei torquemada. Una libidine. È gente che sa fare bene el so mestè, l’ostentazione dell’odio professione ben retribuita. Travaglio e costamagna sono campioni. Il loro predecessore tomas nei suoi quindici anni da inquisitore celebrò 100.000 processi e 2.000 condanne a morte di ebrei bollati, con pratiche esoteriche, falsi convertiti, (i non convertiti erano giustiziati direttamente).

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 12/04/2017 - 13:57

Il bue che dà del cornuto all'asino. Qui non si sa proprio chi scegliere.

david71

Mer, 12/04/2017 - 14:42

Lavia mette nel mirino pure Davigo e afferma: "Fa finta di non capire, i magistrati non chiedono mai scusa". E Lavia ribatte: "Informati prima di dire scemenze in televisione" ...cioè.. Lavia ribatte a se stesso?? cos'è che cercate? "Stiamo cercando nuovi talenti" Per sostituire i vostri mediocri?

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mer, 12/04/2017 - 16:56

Mi son promesso di non tradire mai Carta Bianca di martedì. E così è stato anche per iersera. Però se avessi saputo che mi stavo perdendo questa scazzottata su la 7, avrei pure abbandonato la mia cara Paola Taverna, per godermela. Oltretutto poi nulla di più indigesto, sotto Pasqua, del ridondante Vissani rigurgitante libagioni carnivore, impietosamente fustigatore della candida vegana a confronto. Si deve instaurare una finestrina sullo schermo che possa informare del momento vissuto su entrambe le reti, in modo da dare facoltà di scelta. Come pure, poter sopprimere gli odiosissimi applausi solo sulla 7, ed anche le interruzioni pubblicitarie, ossessive sino allo spasmo, a L'aria che tira. -riproduzione riservata- 16,56 - 12.4.2017

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Gio, 13/04/2017 - 12:09

...una insignificante baruffa tra AMICI...lol