Scioperano insegnanti: le vacanze si allungano

Lunedì 8 gennaio i docenti di elementari e materne incrociano le braccia contro l'obbligo di laurea: vacanze più lunghe per molti bambini

Vacanze natalizie per molti bambini di elementari e materne: lunedì 8 gennaio è stato indetto uno sciopero dei docenti della scuola primaria e dell'infanzia dai Cobas.

Gli insegnanti di Anief e altre 8 sigle incrociano le braccia per protestare contro la sentenza del Consiglio di Stato che ha dichiarato il diploma magistrale non abilitante per accedere alla professione. Domani una rappresentanza dei docenti sarà ricevuta al Miur per un incontro ritenuto "decisivo" dalle parti.

"La sentenza ha creato un conflitto di giudicato", spiega all'Agi, Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, "Ora 43.500 insegnanti rischiano la cancellazione dalla graduatoria ad esaurimento, ai quali si devono aggiungere i 5mila che hanno ottenuto il ruolo con riserva in attesa della sentenza definitiva. Fino a questo momento 7 sentenze del Consiglio di Stato avevano stabilito che tutti gli insegnanti con il diploma magistrale potevano accedere alla graduatoria se diplomati entro il 2001. Ora la sentenza dell'adunanza plenaria del Consiglio di Stato ha ribaltato i termini della questione".

Sempre lunedì ci saranno manifestazioni davanti al Miur e sit in davanti agli uffici scolastici regionali in varie città tra cui Milano, Torino, Bologna, Cagliari e Palermo. "Alla ministra Valeria Fedeli vogliamo chiedere la stessa cosa che il suo partito, il Pd, chiese al governo quando era all'opposizione: riaprire le graduatorie ad esaurimento per tutto il personale abilitato", aggiunge Pacifico, "Inoltre chiediamo un nuovo sistema di reclutamento e di formazione anche per gli insegnanti della scuola primaria e dell'infanzia e il ripristino dell'insegnamento per moduli (entrato in vigore nel 2009), rispetto all'attuale maestro. Ciò è necessario per migliorare l'apprendimento dei nostri bambini".

Commenti

DRAGONI

Mer, 03/01/2018 - 16:44

HANNO RAGIONI DA VENDERE!!HANNO COME MINISTRO DI RIFERIMENTO UNA SIGNORA CHE NON è LAUREATA E CHE HA SERI POROBLEMI CON LA LINGUA ITALIANA!!

VittorioMar

Mer, 03/01/2018 - 16:45

..QUANDO BASTAVA UN SERIO DIPLOMA DELLE "MAGISTRALI A FARE UN MAESTRO/A DI OTTIMA BASE CULTURALE !!....E QUANDO PER ISCRIVERSI ALLA PRIMA MEDIA SI DOVEVA SOSTENERE UN "ESAME"!!...E INCOMINCIAVA LA "PAURA" DEL LATINO ...VECCHI RICORDI DI PASSATE ESPERIENZE !!!

@ollel63

Mer, 03/01/2018 - 16:56

il degrado della scuola italiana non accenna a fermarsi: si va sempre più in basso. Ma se siamo già al fondo!

DRAGONI

Mer, 03/01/2018 - 17:00

@VittorioMar: POI HANNO DECISO DI TRASFORMARE I SOMARI IN CAVALLI DI RAZZA!!! NON HAI MENZIONATO GLI ESAMI PER "PRENDERE"LA LICENZA LICEALE( MATURITA'); ESAMI CHE AVEVANO COME RISULTATO TRE O QUATTRO STUDENTI DI UNA CLASSE PROMOSSI A "GIUGNO", MOLTI RIMANDATI AD "OTTOBRE" E I RIMANENTI "BOCCATI"!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 03/01/2018 - 17:08

con fedeli come ministro, stiamo bene. proprio bene :-)

titina

Mer, 03/01/2018 - 17:29

da tantissimi anni è richiesta la laurea per insegnare alle scuole elementari e ancora vogliono insegnare con il semplice diploma!

VittorioMar

Mer, 03/01/2018 - 17:33

...RIDATEMI : CROCE E GENTILE !!

paolo7203

Mer, 03/01/2018 - 18:04

visto che notoriamente la maggior parte degli insegnanti sono schierati a sinistra gli sta proprio bene!!! così forse imparano qualcosa dalla vita, tipo smettere di votare per partito preso come dei pecoroni

emigratoinfelix

Mer, 03/01/2018 - 18:06

hanno il ministro che in gran parte si meritano;costituiscono una percentuale di assuramente privilegiati,lavorano poco piu' di 24-2 ore a settimana,accumulano,considerando le festivita' di fNatale e Pasqua,quasi 4,dico 4 mesi di ferie all'anno....ed hanno il coragggio di lamentarsi!

federik

Mer, 03/01/2018 - 18:45

Con un diploma si può andare a vendere ortaggi al mercato, non formare bambini e ragazzi!!!

FRATERRA

Mer, 03/01/2018 - 19:45

...e gli sta bene.....ai coccolati della sinistra......

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 03/01/2018 - 19:46

ma siamo sinceri, voi tutti avrete di certo conseguito la licenza elementare con dellemaestre diplomate, forse vi ha impedito di continuare gli studi? Oppure vi ritenete più ignoranti di quelli che l'hanno conseguito con delle maestre laureate? La domanda da porre è proprio questa.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 03/01/2018 - 20:01

Stavolta hanno ragione. Fino a ieri hanno insegnato, ora grazie alla semianalfabeta ministra tutti in strada per far posto a laureati. Di sicuro pero' hanno votato pd, chissà se aprono gli occhi.

umbertoleoni

Mer, 03/01/2018 - 20:21

Pero'diciamo la verita': quanti italiani sanno che IN ITALIA IN PROPORZIONE ALLA POPOLAZIONE SCOLASTICA, CI SONO IL DOPPIO DEGLI INSEGNANTI RISPETTO ALLA GERMANIA ? Ovviamente TUTTI TACCIONO su questa vergognosa realta', anzi: molti italiani hanno condiviso la decisione di gentiloni di riconoscere agli insegnanti di scuoola materna, IL PREPENSIONAMENTO CAUSA LAVORO USURANTE ! Non c'e'da vomitare ?

umbertoleoni

Mer, 03/01/2018 - 20:23

EMIGRATO INFELIX, mi risulta che la grande maggioranza dei nostri insegnanti somari, lavora per 18 ore settimanali e non 24-2come hai detto tu ....

michettone

Mer, 03/01/2018 - 20:24

Fin dall'epoca togliattiana, la scuola è stata sempre più buttata nella spazzatura! Chiunque, dopo di quel tremendo periodo, fosse stato chiamato a rappresentare l'Insegnamento, NON è mai stato all'altezza. Ripenso, con dispiacere, a quando mio fratello (autentica CAPRA!), venne chiamato a sostituire insegnanti malati od assenti. Rivedo lo squallido lavoro effettuato, da questo supplente, in una scuola di Avellino. Tanto squallido, da meritarsi il posto a tempo indeterminato alla tenera età di 50 anni circa....Ecco, come è combinata la Scuola Italiana! Il Ministro Fedeli, ne è un degno rappresentante!

Vairone

Gio, 04/01/2018 - 02:45

poverini fanno un lavoro molto pesante