Sciopero 16 giugno, sarà un venerdì nero per i trasporti

Lo sciopero nazionale indetto dai sindacati di base coinvolge tutto il settore dei trasporti: a rischio treni, autobus, metro, tram e aerei. Due le fasce garantite

Venerdì 16 giugno rischia di essere ricordato come un giorno nero per i trasporti. I sindacati di base, infatti, hanno annunciato per domani uno sciopero generale che prevede una mobilitazione per l'intera giornata. La protesta riguarda tutti i comparti del trasporto pubblico nazionale - bus, treni, tram, metropolitane e aerei - ed è stata organizzata "a difesa del diritto di sciopero e contro le privatizzazioni e liberalizzazioni del settore". Alla mobilitazione nazionale si aggiungeranno anche diversi disagi a livello locale. Ma andiamo con ordine.

TRENI - Lo sciopero durerà dalle 21 del 15 giugno alle 21 del 16 giugno e coinvolgerà il personale di Trenitalia (tolte Piemonte e Valle D'Aosta), Ntv, Trenord e altre aziende ferroviarie. Nonostante lo sciopero indetto da alcune sigle sindacali autonome, Ferrovie dello Stato ha comunicato che le Frecce Trenitalia circoleranno regolarmente. A Roma sarà garantito il collegamento tra Roma Termini e l'aeroporto di Fiumicino con il servizio "Leonardo Express" o con autobus sostitutivi.

Durante la giornata Trenitalia si impegnerà, in ambito regionale, a garantire un adeguato livello di servizio anche al di fuori della fascia oraria di maggiore frequentazione (6-9 e 18-21), nella quale si limiteranno al massimo i disagi per venire incontro alle esigenze dei pendolari. Tuttavia, non si escludono problemi per i treni che non rientrano tra quelli garantiti, che potranno subire quindi ritardi o cancellazioni. Il sito viaggiatreno.it aggiornerà la situazione in tempo reale sulla cirolazione dei treni su tutta la rete ferroviaria nazionale.

AUTOBUS E METRO - I disagi più pesanti nelle città. A Milano, i sindacati del personale di Atm hanno suddiviso l'agitazione in due fasce orarie: dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 fino al termine del servizio. L'azienda milanese di Tpl ha annunciato l'impossibilità di calcolare la percentuale di dipendenti che aderiranno allo sciopero. Se nelle fasce garantite autobus, metro e tram circoleranno regolarmente, durante il resto della giornata si potranno verificare blocchi, ritardi e cancellazioni.

Situazione ancora più difficile a Roma, dove si incroceranno due agitazioni di 24 e 4 ore. Entrambe le mobilitazioni riguarderanno la rete comunale Atac e le linee periferiche gestite dalla Roma Tpl. Lo sciopero coinvolgerà tutti i mezzi del Tpl (bus, tram, metro e ferrovie locali), ma i mezzi circoleranno regolarmente fino alle 8.30 di mattina e dalle 17 alle 20.

AEREI - Lo sciopero di 24 ore riguarda tutti i lavoratori del comparto aeroportuale. Interessati dalla mobilitazione il personale navigante gruppo Alitalia-Sai (dalle 10 alle 14) e quello navigante - e di terra - delle compagnie aeree operanti in Italia (dalle 10 di mattina fino alle 24). Il sito dell'Enac pubblicherà l'elenco dei voli garantiti.

In vista dello sciopero di venerdì Alitalia ha già cancellato diversi voli e internazionali. Ma per andare incontro alle esigenze degli utenti, ha attivato un piano straordinario: ci saranno due fasce di garanzia (dalle 7 alle 10 e dalle 18 alle 21) in cui gli aerei partiranno secondo programma.

Sul sito di Alitalia è possibile consultare la lista dei voli cancellati: 170 per venerdì e una decina nella giornata di sabato. Disagi pesanti dunque per chi vola con la compagnia aerea di Stato: lo sciopero indetto per la giornata di venerdì è il secondo in due settimane.

Commenti
Ritratto di mariosirio

mariosirio

Gio, 15/06/2017 - 16:07

Si ma la grigliata la fanno al deposito o possono partecipare tutti?

arkangel72

Gio, 15/06/2017 - 17:24

Non passa mese che non ci sia uno sciopero dei mezzi pubblici. Andate ad intervistare qualche capotreno o macchinista in qualsiasi città italiana e vi renderete conto che NESSUNO conosce le ragioni dello sciopero!! Andranno tutti al mare!!! E' una VERGOGNA NAZIONALE!!