Scippa donna col passeggino: rischia il pestaggio

A Caivano, nel napoletano, dopo l'agguato alla signora, inseguito dai cittadini. Scippatore "salvato" dall'intervento dei carabinieri che lo hanno arrestato

Scippa una donna e, nell’aggressione, rischia di travolgere il figlioletto della vittima in passeggino. Ma il ladro viene rincorso da alcuni testimoni del fatto e “grazie” ai carabinieri evita il pestaggio.

È accaduto a Caivano, in provincia di Napoli, dove è finito in manette un 37enne, già noto alle forze dell’ordine. L’episodio è avvenuto nel fine settimana. Il borseggiatore aveva individuato la sua vittima in una signora del posto, di 36 anni, che camminava per strada con il figlioletto di appena sette mesi, nel passeggino. L’agguato dello scippatore ha quasi causato una tragedia perché, nella foga del momento, il 37enne ha travolto la carrozzina dove c’era il bimbo che, per fortuna, non ha riportato danni nell'episodio che lo ha visto ignaro e incolpevole protagonista.

Il fatto non è passato inosservato alle persone che si sono ritrovate ad assistere all’aggressione criminale alla mamma e al bambino. Così alcuni di loro si sono lanciati all’inseguimento del malvivente. Che è stato salvato, paradossalmente, dall’intervento dei carabinieri. I militari, accertato l’accaduto, hanno stretto le manette ai polsi dello scippatore e disperso il gruppo di cittadini infuriati.

Dopo l’arresto e le formalità di rito, per il 37enne è scattata la misura cautelare dei domiciliari, in attesa del rito direttissimo. La borsa trafugata, invece, è stata recuperata e restituita alla signora.

Commenti

ORCHIDEABLU

Lun, 29/01/2018 - 15:35

BRAVISSIMI.CI SONO ANCORA PERSONE CHE SENTONO UN ISTINTO DI PROTEZIONE PER I PIU' PICCOLI.