Scoperta una cassa con i cimeli nazisti dell'ispettore Derrick

L’attuale proprietario dei cimeli: "Tappert partecipava spesso alle riunioni dei suoi ex camerati, lo ha fatto fino al 1971"

Se c'era ancora bisogno di una prova, questa è arrivata. È stata ritrovata la cassa contenente i cimeli nazisti collezionati da Horst Tappert, l’attore protagonista della serie televisiva "Derrick" deceduto nel 2008 al termine di una carriera in cui ha interpretato la figura del celebre commissario bavarese in 281 puntate diffuse dalle televisioni di oltre 100 Paesi. A mostrare il contenuto della cassa alla Bild è stato un collezionista di Bad Arolsen.

"Ho ricevuto la cassa dal figlio di un commilitone delle SS di Horst Tappert", spiega l’attuale proprietario dei cimeli, aggiungendo che "Tappert partecipava spesso alle riunioni dei suoi ex camerati, lo ha fatto fino al 1971, anche quando aveva cominciato a lavorare per la televisione. Poi ha affidato a un amico tutta questa roba".

La carriera come protagonista di Derrick è iniziata nel 1973 ed è durata 23 anni. Nell’aprile scorso si è scoperto che Tappert aveva fatto parte delle Waffen SS in un reparto di contraerea del quattordicesimo reggimento corazzato "Totenkopf" (teschio). Tra i cimeli appartenuti a Tappert e fotografati dalla Bild figurano un libro nazista dal titolo "Terra di confine liberata", contenente una dedica del suo comandante nelle SS che recita: "Sul campo il 30 marzo 1943. Al nostro camerata Tappert con gli auguri di guarigione". Nella cassa c’è anche una decorazione per una ferita riportata nel marzo 1943 e nello stemma con la croce uncinata è inciso il nome dell’attore. Dalla piastrina militare di riconoscimento di Tappert, con il numero 3409 e il reparto contraereo di appartenenza "Flak E. Abt", è stato invece graffiato via il simbolo delle SS. Tra gli oggetti venuti alla luce adesso figura anche un coltello con una lama lunga 35 centimetri, da innestare come baionetta sul fucile "Mauser 98".

Commenti

polonio210

Mar, 20/08/2013 - 14:16

Cosa c'è di strano? Tappert ha servito la sua patria in un'unità anteaerea,da quello che si è ritrovato ha subito una ferita ed ha ricevuto gli auguri di pronta guarigione,gli altri sono solo cimeli di guerra che moltissimi reduci,a qualunque esercito appartenessero,si sono portati a casa.Ci sono addebiti da muovere al Sig.Tappert?Ha sterminato personalmente intere popolazioni?E' stato coinvolto nel genocidio ebraico?E' nota la sua partecipazione a crimini di guerra?Se invece di chiamarsi Tappert fosse stato un Sig.Schmidt qualunque,nessuno avrebbe sollevato un polverone simile.E' vero:si era arruolato nelle SS ma questo non significa che sia stato un criminale.Piaccia o non piaccia,tolti i criminali di guerra che non hanno nessuna giustificazione morale,tutti gli altri hanno solo fatto ciò,che all'epoca storica di riferimento,credevano fosse il loro dovere.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 20/08/2013 - 14:41

ma i comunisti con le Foibe, la primavera di Praga e le Purghe Staliniane sono da meno dei nazisti? questa cosa non l'ho mai capita !! a me sembrano uguali oppressione, violenza, guerre e morte, fame, divisioni vedi il muro di Berlino monumento alla stupidità umana, ateismo sono lati della stessa medaglia il nazismo e il comunismo.

fabianope

Mar, 20/08/2013 - 15:13

@Dragon_Lord cosa c'entra l'ateismo? potrei citarti un oceano di morti fatti in nome di questa o quella religione...

Ritratto di sitten

sitten

Mar, 20/08/2013 - 15:33

Premesso che non condivido i massacri fatti dai nazionalsocialisti, mi chiedo se quello era il Governo riconosciuto da tutto il mondo,era normale che un corpo militare come un altro servivano lo stesso Governo, ribadisco riconosciuto da tutte le altre nazione, pertanto come cittadino fece il suo dovere.

Mercutio

Mar, 20/08/2013 - 15:55

Ma quale segreto, lo sapevano tutti e lui non s'è mai nascosto!

Ritratto di marystip

marystip

Mar, 20/08/2013 - 16:11

Bravo!

eras

Mar, 20/08/2013 - 16:17

"E' vero:si era arruolato nelle SS ma questo non significa che sia stato un criminale". Che era nazista sì però ed è questo l' oggetto del contendere.....

Giacinto49

Mar, 20/08/2013 - 17:15

E quindi???

BlackMen

Mar, 20/08/2013 - 17:55

Dragon_Lord: no che non lo sono...ma lui era delle SS...quindi il suo intervento è totalmente privo di logica

Italiano Doc

Mar, 20/08/2013 - 18:32

Il fatto che fosse nazista e facente parte delle SS. Non fa di lui un criminale. Molti erano iscritti al partito e pochi, anzi, quasi nessuno era criminale. Volevano solo ordine. Al contrario, i comunisti, con le loro purghe , foibe e soviet erano dei veri i propri criminali, han fatto più morti e rappresaglie dei nazisti. Sono cimeli ,anche interessanti e belli dal punto di vista storico.

Stefano Maggi

Mar, 20/08/2013 - 18:37

Si nascondeva perchè si vergognava per quello che hanno fatto le SS. Persino la Germania si è vergonata per le loro imprese e per il fatto che un'intera Nazione ha seguito le farneticazioni folli di un pazzo.

cicikov

Mar, 20/08/2013 - 19:10

sarebbe meglio pensare ai problemi vivi.

polonio210

Mar, 20/08/2013 - 19:22

Caro BlackMan:ritengo il suo,di intervento,privo di logica.Lei ritiene le SS peggiori degli sterminatori di Pol-Pot o della NKVD di staliniana memoria?Tutti e tre,questi esempi,sono assolutamente esecrabili.Non è che qualche sterminatore sia migliore o con meno colpe di qualche altro,ma sono tutti allo stesso livello di bestialità,con rispetto parlando delle bestie.Ritengo che sia ora di assimilare le stragi perpetrate in nome del comunismo a quelle hitleriane.Sempre stragi sono e le vittime sempre esseri umani sono.Se poi,lei,ritenesse che il comunismo abbia agito per il bene ed il progresso del mondo,diversificandosi dal nazismo di cui era stato alleato,la prego di informasi meglio!Comunismo e nazismo hanno la stessa faccia:quella del terrore.Tanto per dire:i gulag furono inventati da Stalin e prima ancora dagli zar ed i nazisti,una volta alleatisi con i comunisti,visitarono alcuni gulag per verificarne il funzionamento e l'organizzazione:perciò i maestri dei nazisti furono i comunisti in fatto di sterminio!

albinoallbano24

Mar, 20/08/2013 - 19:42

E' inutile criminalizzare una persona morta da qualche anno. Come attore è stato famoso ed osannato nelle tv di tutto il mondo. Persino in Italia era ospite a trasmissioni televisive. Horst Tappert ha fatto delle SS poiché allora così era il sistema. Ciò non toglie le sue qualità professionali come attore. Un dubbio però assale: perché fino alla sua morte il suo passato( e in una dittatura si era indottrinati) di questo non si è parlato. Il personaggio era un mito televisivo da proteggere o per quale altro motivo? Ormai è morto e non serve a nulla tutto questo polverone.Olterettutto non si tratta di un criminale di guerra.

Ivano66

Mar, 20/08/2013 - 19:51

Dragon_Lord: ma dove ha studiato storia?!? Su "Taglio e cucito"?

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mar, 20/08/2013 - 21:19

a me derrick non piace lo stesso

brunog

Mar, 20/08/2013 - 22:11

Ha servito il suo paese con dedizione e lealta', la storia ci insegna che chi vince ha sempre ragione a prescindere, se le parti si fossero rovesciate Tappert sarebbe un'eroe. Quello che trovo nauseante e' il falso moralismo della sinistra che vogliono fare apparire come giusto il comunismo che storicamente e' strato provato essere peggiore del nazismo.

al59ma63

Mar, 20/08/2013 - 22:34

in tempo di fascismo erano tutti fascisti ed oggi nessuno lo ricorda, nel DOPO guerra i rossi hanno sterminato 30000000 trentamilioni di dissidenti nei GULAG e nessuno proprio NESSUNO dei comunisti che scrivono qui e' andato in piazza per difenderli, erano uomini come gli ebrei e perseguitati politici, la DEMOCRAZIA e' una parola abusata da chi non sa neppure da che parte esiste. I nemici politici sono da sempre perseguitati dai rossi, hanno imparato bene dai loro colleghi sovietici.....e lo mettono in atto pure oggi, cialtroni!! sono dei falliti, perderanno sempre, la gente e' molto astuta e le loro facce anche se stereotipate, coperte da barbette e capelli lunghi e brizzolati celano e nascondono gli EREDI dei persecutori dei GULAG la gente li riconosce dallo sguardo FALSO.

janry 45

Mer, 21/08/2013 - 01:07

le SS erano di due tipi, una prettamente politica che aveva funzioni di polizia e che rese responsabile delle persecuzioni contro gli ebrei,un'altra essenzialmente di elite militare che aveva il solo compito di combattere.Dato che Horst Tapper era nella contraerea significa che faceva parte della seconda e allora?

Ivano66

Mer, 21/08/2013 - 07:52

Dragon_Lord: ma dove ha studiato storia, lei?!? Su "Caccia e pesca"?

Ritratto di bobirons

bobirons

Mer, 21/08/2013 - 15:27

Dov'è la meraviglia ? Il nazismo non fu imposto ai tedeschi ma si rivelò l'estrinsecazione della loro atavica cultura xenofoba, guerrafondaia, prevaricatrice. Il signor baffetto vinse le elezioni, popolari e democratiche, e quindi la responsabilità non è solo sua ma di tutto il popolo crucco. Gli anglosassoni dicono che "blood is thicker than water" e se a blood/sangue si sostituisce cultura di un popolo si vedrà come sia difficile, forse impossibile, cambiare l'atteggiamento strutturale di un popolo. Detto ciò, concordo con i commentatori che mi hanno preceduto nello stigmatizzare il falso moralismo dei sisnistri che vedono, al solito, la paglia nell'occhio altrui ma non la trave nel proprio !

albinoallbano24

Mer, 21/08/2013 - 19:28

Faccio osservare che la storia è stata ben studiata da chi ha frequentto Scienze politiche all'istituto orientali . Certi commenti puerili prego la redazione de "Il Giornale " di risparmiarli perché dequalificano questo giornale . Lo dice un giornalista professionista e che ha una visione più europea dei "sinistrati" perché conosce ben tre lingue (inglese, franecese e tedesco) . Grazie