Sul lungomare di Napoli scoperto un cadavere in acqua

Un corpo senza vita affiora dalle acque antistanti la rotonda Diaz a Napoli. Identificato il cadavere: è di un anziano pescatore della zona

Dal mare spunta un cadavere, il corpo senza vita di un uomo è stato trasportato dalle onde nei pressi della rotonda Diaz a Napoli. Sul posto capitaneria di Porto e gli agenti della Polizia di Stato che hanno convocato praticamente subito anche i soccorritori del 118. Medici e infermieri, però, non hanno potuto far altro che constatare il decesso.

La scoperta è avvenuta nella giornata di sabato scorso quando i passanti hanno notato che nelle acque di quella porzione del lungomare di Napoli c’era l’insolita e inquietante presenza di un corpo senza vita. Il cadavere è stato recuperato, ormai per quell’uomo non c’era più nulla da fare. Dagli accertamenti si è risaliti alla sua identità. Si tratta di un uomo di 76 anni originario della vicina Portici che, come riporta Il Mattino, era scomparso da qualche ora e per il quale la famiglia aveva lanciato l'allarme, dato che non era rientrato a casa dopo la giornata trascorsa in città.

L'uomo, che per diletto faceva il pescatore, aveva l'abitudine di andarsene sugli scogli del lungomare di Napoli per darsi al suo hobby. Il corpo senza vita dell'uomo è stato trasferito all'obitorio dell'ospedale Loreto Mare dove è stato sottoposto ai controlli necroscopici finalizzati alla verifica delle cause che hanno portato al decesso dell'anziano pescatore napoletano.