Scricchiolano le fondamenta

Rapporto choc della Caritas: gli italiani più poveri degli immigrati

I numeri parlano più delle parole. Non dicono proprio tutto ma tracciano un orizzonte. A volte cupo, come quello che emerge dal rapporto annuale della Caritas. Nel 2015 le persone sotto la soglia della povertà che hanno chiesto aiuto sono aumentate, ma soprattutto sono cresciuti i giovani (sotto i quarant'anni) e al Sud uno storico sorpasso: per la prima volta tra gli indigenti i cittadini italiani sono più degli immigrati: 66 per cento contro 34.

Probabilmente il dato è inquinato dal fatto che gli immigrati puntano a raggiungere le zone più ricche del paese e dell'Europa e non hanno quindi interesse a fermarsi più del necessario dove di soldi ne girano pochi. Ma detto questo resta il fatto che la tendenza in alcune zone è di diventare profughi in casa nostra, bisognosi di assistenza totale senza avere neppure quel bonus di 35 euro al giorno concesso generosamente a chi entra in Italia clandestinamente.

Chi l'avrebbe detto, solo pochi anni fa, che i nostri «ultimi» avrebbero dovuto contendersi l'elemosina, in posizione minoritaria, con disperati venuti da fuori? È la prova che non ce ne può essere per tutti, che lavoro e risorse non sono concetti teorici, e quindi infiniti, ma limitati. Andavano gestiti, non è stato fatto per scelta politica scellerata. Il nostro governo si è comportato, e si sta comportando, come quel padre di famiglia che per correre appresso alla fame nel mondo ha speso tutte le sue risorse e ora i suoi figli non hanno di che vivere. O come a chi va a fare volontariato, mollando gli anziani genitori nella solitudine e a volte nell'indigenza.

Una casa sta in piedi se tengono le fondamenta, non se ha un bel tetto. E così è la società le cui fondamenta sono i membri fondatori. Lasciare indietro i nostri giovani per fare i crocerossini non so se ci porterà in paradiso ma sicuramente ci condurrà alla rovina, che poi è l'anticamera dell'inferno per tutti, soccorsi e soccorritori. Il tempo stringe, ma nessuno pare preoccuparsi. Rispetto a quella disegnata dalla Caritas, la situazione non può che essere peggiorata, perché gli sbarchi sono aumentati a dismisura e i parametri economici sono al palo. Ma il governo e il parlamento hanno chiuso per referendum. I poveri, si sa, possono aspettare. Per definizione non hanno nulla da perdere.

Commenti

pietrom

Mar, 18/10/2016 - 12:51

Se avessimo lo "spoil system", i nuovi eletti potrebbero spazzare via la classe dirigente precedente, e metterne una di loro gradimento, assumendosene la responsabilita'. Se i parlamenti e i governi durassero una legislatura... Se la magistratura potesse essere in qualche modo influenzata dal volere dei contribuenti... Ecco, queste sarebbero fondamenta solide. Che non avremo mai, poiche' richiederebbero una rivoluzione, e gli italiani stanno facendo la fine delle rane nell'acqua che si scalda lentamente, molto lentamente, fino a bollirli.

maximilian66

Mar, 18/10/2016 - 13:31

Basta. Prima che sia troppo tardi. Non è più tempo di parole, non è più tempo di tentativi e mediazioni La democrazia è la cosa più anti-democratica che esista.... Regime e potere in mano a qualcuno che voglia e possa sistemare le cose senza troppe spiegazioni....

contractor

Mar, 18/10/2016 - 13:56

prima ancora degli aspiranti profughi,un madornale errore è stato consentire ingresso e regolarizzazione di quasi cinque milioni di stranieri e non per motivi razziali,ma perchè un numero così elevato di ingressi andava assolutamente parametrato alla capacità di offrire posti di lavoro veri...allora come ora.Risultato odierno: una bella cifra tra i tre ed i quattro milioni di disoccupati; ma almeno non siamo razzisti !

Beaufou

Mar, 18/10/2016 - 15:32

Caro Sallusti, i poveri, quando non hanno più nulla da perdere, non badano molto per il sottile. Fra un po' cominceranno a non pagare le tasse, di nessun tipo, e a menare chi pretende di riscuoterle, foss'anche l'esercito. Si chiama rivolta popolare, e non ne siamo molto lontani.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mar, 18/10/2016 - 17:13

Direttore, io con tutta la buna volontà non riesco proprio a capire che cosa spinge la sinistra ed i cattolici di sinistra a favorire l'arrivo degli extracomunitari in maggioranza islamici sul nostro territorio, proprio non capisco. La balla che sono rifugiati dalle guerre è ormai evidente guardando le statistiche di quanti ottengono lo status di rifugiati, la stragrande maggioranza migrano per motivi economici. Anche un ixxxxxxxe capirebbe che visto lo stato delle risorse dello stato (mancati pagamenti alle imprese, io nel mio piccolo aspetto da 140 giorni un pagamento dopo fattura elettronica promesso a 30), ogni euro destinato agli extracomunitari migranti è un euro sottratto agli italiani meno abbienti che dovrebbero essere l'eletorato della sinistra. Lei una spiegazione l'ha trovata ?

gedeone@libero.it

Mar, 18/10/2016 - 18:00

Maximilien 1791, ritengo che una spiegazione più che plausibile risieda nei 35 euro die pro capite che i kattokomunisti si cuccano per ogni ""migrante"" da loro gestito. Questi x soldi venderebbero non solo l'Italia, ma la loro stessa madre. Un mio amico che lavora al porto di Catania mi ha riferito che quando arrivano i ""migranti"", onlus cattoliche e coop. litigano per accaparrarseli. Ricorda il ""questi ci rendono più della droga"" di Buzziana memoria? Questo per è l'affare del secolo; miliardi di euro che ogni anno finiscono nelle loro tasche e dei partiti di riferimento.

edo1969

Mar, 18/10/2016 - 18:13

hai ragione beaufou, che rivoluzione sia! e poi tagliamo pure qualche testa, magari la tua che sei ricco sfondato, non paghi le tasse voti FI e sei amico di dellutri mangano e previti ah ah ah bananas, ci avete ridotto voi così

asalvadore@gmail.com

Mar, 18/10/2016 - 18:25

Stimato signor Sallusti, Ha fatto centro su solo una parte del problema: non ha fatto sufficente enfasi sulle conseguenze del CONTINUARE per anni in questa politica di immigrazione. La disparitá tra Nord e Sud é vecchissima e alcuni storici. fra cui Abulafia, parlano delle due Italie risalendo all'epoca dei comuni che crescevano nel Nord con le libertá concesse dai deboli re carolingi d'Italia mentre il Sud il potere veniva centralizzato da una forte monarchia normanna. Cioé mentre nel Nord il Potere dei comuni si estende al contado, nel Sud il contado si rifugiava nelle cittá sotto la protezione regia. Si sviluppano cosí due mentalitá opposte che nessun governo italiano ha saputo maneggiare.

VittorioMar

Mar, 18/10/2016 - 18:42

...non ora,ma tra qualche anno ,quando i giovani non avendo più il sostegno dei genitori pensionati,andranno elemosinando!!...i giovani del SUD non sono né mammoni ..né bamboccioni ,si accontentano di portare a casa 600/700 Euro e non avendo altre spese riescono a sopravvivere!..cercare lavoro lontano significa farsi mandare i soldi da casa,ma se non ce ne sono cosa fanno??...nella busta paga il piccolo datore di lavoro consegna la busta paga comprensiva di tutti gli oneri; solo che il lavoratore deve restituirne la metà!!!!..e chi non ha genitori fa e trova quello che può;SI ARRANGIA, cogliendo quello che offre la piazza!!...per capire tante difficoltà,si deve vivere tutti i giorni a contatto con questa realtà;per non parlare di Sanità....una tragedia e....!!!

ohibò44

Mar, 18/10/2016 - 18:43

La presidenta della Camera utilizzerà questi dati per rivedere la propria strategia. Da donna saggia dirà ‘risolviamo i problemi uno alla volta partendo dai più piccoli’ perciò inciterà il Governo a cancellare la povertà tra gli immigrati, quindi, se saranno rimasti un po’ di soldi, si occuperà degli italiani.

Ritratto di mauriziogiuntoli

Anonimo (non verificato)

Ritratto di mambo

mambo

Mar, 18/10/2016 - 19:56

questo è il peggior governo che l'Italia abbia avuto del 1900 fino ad oggi. E' la fine del nostro paese,

patriziabellini

Mar, 18/10/2016 - 20:49

Ma cosa dice Caro Sallusti? In Italia va tutto bene e se i dati non corrispondono alla realtà è perché certa stampa li altera. Lei parlando così fa parte dei "gufi" e ci porterà male. Sará sua la colpa di questa catastrofe che incombe, mentre il "bauscia" è per l'Italia che guarda avanti

nunavut

Mar, 18/10/2016 - 20:55

@ edo1969 come fai ad offendere uno che sprime una sua idea anche se cruenta? poi tu parti dal pressupposto che lui é ricco,non paga le tasse e vota FI,mi piacerebbe sapere come hai potuto catalogarlo in quella maniera.Lui ti potrebbe certamente catalogare come una persona vicina ai centri sociali,nullafacente,figlio di una fam. ricca che aspetta solo l'eredità per divenire ricco e socialmente politically correct.Poi vorrei farti notare che anche a sinistra adorano "lo sterco del diavolo" guarda le statistiche anche se sono inquinate da favoritismi della magistratura ad hoc.#PREGO PUBBLICARE.

VittorioMar

Mar, 18/10/2016 - 20:59

...per integrare: i migranti non rimangono al Sud perchè c'è più fame della loro!!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 18/10/2016 - 21:08

Chissà che non si instauri il modello Roma Antica: Patrizi e Plebei a fronteggiarsi mentre stuoli di clientes andranno giorno per giorno a chiedere la sportula per campare ... barattando il vitale favore con appoggi elettorali o bracciantili. Nulla di nuovo sotto il sole ... salvo le generazioni che declinano per gli effetti del "ciclo biologico".

Tuthankamon

Mar, 18/10/2016 - 21:22

Intanto Renzi e compagni sono a cena a prendere istruzioni da Obama pro-Clinton (pro-padroni/del/mondo) per stare al potere almeno fino al fatidico 2023 di cui si scherzava qualche anno addietro!

swiller

Mar, 18/10/2016 - 22:17

Risbatteteli a casa loro è uno schifo governo criminale.

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Mar, 18/10/2016 - 22:28

Scricchiolano le fondamenta....Speriamo che venga giù tutto in un solo colpo.Poi potremmo parlare di reset.

killkoms

Mar, 18/10/2016 - 23:23

la scoperta dell'acqua calda..!a furia di dare soldi agli africani (in africa come in europa,581 miliardi di dollari passati alla predetta africa dal cattivo occidente nel decdennio 2001-2011),siamo rimasti senza noi..!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 18/10/2016 - 23:34

@swiller. Risbatterli dall'altra parte, sarebbero sempre gli italiani, in maggioranza più poveri sugli stranieri, anzi la differenza aumenterebbe. Così ragionano i piduisti, sarà per quello che ne fanno venire sempre di più, così poi saranno più loro. Hai visto che furbi sono i buonisti?

micribol

Mar, 18/10/2016 - 23:34

Vada qualche povero italiano a chiedere asilo in qualche paese islamico anche ricco e cercarvi lavoro, istruzione gratis e 35 euro al giorno, 35 legnate al giorno ti danno e solo quelle....

nopolcorrect

Mer, 19/10/2016 - 08:57

Ottima descrizione di una situazione assurda in cui ci ha messo un governo di incoscienti che non si sono resi conto che con la demenziale politica "mare loro" si sarebbero solo incoraggiati gli invasori a venire in massa con annesso incremento di naufragi e di morti. Ad appoggiare poi la nostra Marina ex-Militare nel servizio di staffetta con gli scafisti si è pure richiesto, con Frontex, l'aiuto delle Marine degli altri paesi europei per raccattare in mare e poi scaricare sulle NOSTRE coste altri invasori.

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Mer, 19/10/2016 - 12:13

La gestione dei migranti è stata pessima che più pessima non si può. Costoro, che hanno fatto dell'Italia un ghetto e che non si sono ancora fermati, avevano poi il coraggio di criticare quanto Berlusconi e Maroni avevano fatto a suo tempo stringendo accordi con Gheddafi. La Merkel che, pur essendo donna, ha le palle, ha subito fatto un accordo con la Turchia per fermare l’orda che invadeva la Germania. Noi invece, infarciti di stupido buonismo, siamo diventati, a nostre spese, il deposito europei di questi migranti.

Ritratto di combirio

combirio

Mer, 19/10/2016 - 12:57

Mentalità Comunista unita a quella Cattolica esce un veleno peggiore della cicuta. Avere il Vaticano in Italia è una tragedia colossale. Questo veleno c'è l' ho stanno facendo assaporare ogni giorno.