Una scuola per giovani medici sul territorio

Formare i Medici di medicina generale (Mmg) alla Ricerca clinica, in particolare nell'ambito della sperimentazione e gestione dei farmaci, prima e dopo la loro immissione in commercio. Con questo obiettivo, nasce la prima Scuola italiana di Ricerca in Medicina Generale. Un'iniziativa di formazione innovativa, promossa dalla Federazione italiana medici di famiglia (Fimmg): nei prossimi due anni “addestrerà” oltre 400 Mmg sul territorio nazionale, per costituire un vero e proprio “network operativo” di Ricercatori in medicina generale, la cui missione sarà quella di elaborare nuovi modelli clinici e partecipare a studi su efficacia e sicurezza dei farmaci, basati sull'esperienza reale dei pazienti. Il progetto parte dall'esigenza di rendere più aderente le cure, ai bisogni terapeutici del paziente reale. Vale a dire di quel paziente seguito dai medici del territorio, che ha caratteristiche cliniche e di trattamento molto diverse da quelle dei pazienti selezionati negli studi clinici, come ad esempio la presenza frequente di comorbidità e terapie concomitanti.

Una differenza che può incidere soprattutto a livello di appropriatezza terapeutica e costi sanitari. La proposta Fimmg interviene su questo aspetto, alla luce del contesto attuale di approccio all'uso del farmaco, che risente fortemente della mancanza di informazioni strutturate e dati che provengono dalla Medicina generale. «Portare avanti studi pre-registrativi nelle condizioni più vicine possibili alla società reale, attraverso una Scuola di Ricerca clinica, è lo strumento che meglio rappresenta la nuova frontiera per ottenere la massima quantità di salute dal bene farmaco», sottolinea Walter Marrocco,responsabile scientifico Fimmg. La valorizzazione del ruolo dei medici, è un punto cardine, nell'impegno per la Ricerca di Msd Italia. L'azienda ha reso possibile il progetto, grazie a un contributo incondizionato di 1,5milioni di euro. «Il supporto a Fimmg per la Scuola»,sottolinea Pierluigi Antonelli, presidente e AD della multinazionale farmaceutica - è una tappa di un percorso pluriennale appena avviato dall'Azienda per sostenere le istituzioni scientifiche .

Commenti

michele lascaro

Mer, 08/04/2015 - 10:49

La scuola esiste da molto tempo, l'Università, (almeno, in gran parte, quella di una volta). Ma la preparazione, sempre partente dalla conoscenza della teoria, si acquista negli anni e con la pratica quotidiana.