Se Davigo è il testimonial meglio staccare la spina

Contrastato da par suo da Bruno Vespa, il magistrato Piercamillo Davigo, ospite l'altra sera di Floris a Di Martedì, ha lasciato intendere cosa sarebbe della libertà in Italia se si lasciasse mano libera sulla giustizia ai Cinquestelle, partito che si ispira alle teorie del suddetto inquisitore. «Lei dorme con le manette sul comodino», gli ha detto a un certo punto rassegnato il conduttore di Porta a Porta. Niente, Davigo ha continuato imperterrito a ipotizzare un Paese di polizia giudiziaria perché «abbiamo una classe dirigente marcia e corrotta». All'obiezione di Vespa che «non tutta la classe dirigente è così», Davigo ha replicato che «quella non corrotta è complice dei corrotti perché non li denuncia né li isola».

Mi chiedo perché se io sostengo pubblicamente che «i magistrati sono corrotti» mi processano e condannano per vilipendio (è successo di recente a Salvini), mentre se un magistrato dice che «la classe dirigente è corrotta» nulla gli accade. I magistrati fanno parte a pieno titolo della «classe dirigente» e hanno al loro interno non essendo extraterrestri lo stesso tasso di corrotti, incapaci e fessi di qualsiasi altra categoria. E non mi risulta che il puro Davigo abbia mai additato all'opinione pubblica, e neppure agli organi competenti, colleghi sospetti per moralità o capacità. Non mi risulta neppure che Davigo, ai tempi di Mani Pulite, avesse preso le distanze dal collega Antonio Di Pietro quando scoprì che questi aveva preso soldi da un imprenditore nascosti in una scatola di scarpe. Mi risulta invece che Davigo faccia parte di una categoria che ha fatto fare carriera fino ai massimi livelli ai pm e al giudice che condannarono Enzo Tortora in quanto «cinico mercante di morte», la sentenza più infame della recente storia giudiziaria.

Basterebbe questo per concludere che al Paese, e alla sua immagine, fanno più danni i magistrati degli imprenditori. Ma c'è di più. Davigo ha sostenuto l'altra sera anche che «Berlusconi ebbe l'impudenza di convocare un vertice mondiale sulla corruzione ben sapendo di essere indagato per corruzione» (il riferimento è al G7 di Napoli nel 1994, ndr). Io non so se Berlusconi sapesse o no del famigerato avviso di garanzia, ma so che da quell'accusa (che portò alla caduta del suo primo governo) fu poi completamente prosciolto. Quell'inchiesta fu quindi un attentato agli organi dello Stato e alla democrazia. Inchiesta firmata, guarda caso, anche da Piercamillo Davigo. Che oggi, senza aver mai pagato dazio, ha lui sì l'impudenza di pontificare sulla moralità altrui e di dividere il Paese tra bravi (pochi oltre lui) e cattivi (quasi tutti). E qui sta la vera empatia con Di Maio e soci.

Commenti
Ritratto di scimmietta

scimmietta

Gio, 22/11/2018 - 16:14

Basta far viaggiare i soldi dentro una scatola di scarpe e poi ... tutti innocenti!

opinione-critica

Gio, 22/11/2018 - 16:49

Se le mafie di varie nazionalità operano in Italia ci sarà pure una ragione e una spisgazione. I Davigo sono una possibile spiegazione? Indagate, indagate,più indagini e meno fantasiose farneticazioni

Zizzigo

Gio, 22/11/2018 - 16:53

L'umiltà di non considerarsi al di sopra degli altri sembra non venga insegnata ai magistrati, anzi, pare gli venga inculcata l'idea contraria. Solo gli Uomini sono capaci di lealtà... gli altri non sono Uomini, ma omini.

Giorgio5819

Gio, 22/11/2018 - 16:56

"quella non corrotta è complice dei corrotti perché non li denuncia né li isola" quindi , per par condicio, la parte di magistratura non corrotta da ideologie sinistre é corrotta perché non li denuncia e non li isola... ?!

VittorioMar

Gio, 22/11/2018 - 17:45

....è il Suggeritore e il Manovratore palese delle NORME in materia di GIUSTIZIA..non di LEGALITA' !!!

Claudio2

Gio, 22/11/2018 - 17:47

emblematico come un articolo del genere, che tocca il cuore ed il profondo essere dei sentimenti di giustizia, sia avulso da commenti, forse causa di terrore di rappresaglie da parte della magistratura?

Claudio2

Gio, 22/11/2018 - 17:50

cosi pochi commenti... evidentemente da pochi coraggiosi.

sparviero51

Gio, 22/11/2018 - 17:56

AGLI ASPIRANTI MAGISTRATI VANNO FATTI ESAMI PSICOATTITUDINALI E PSICHIATRICI COME PER I PILOTI DI AEREI DI LINEA . PURTROPPO NE CONOSCO ALCUNI A CUI NON AFFIDEREI NEANCHE IL CANE PER PORTARLO A MINGERE . TRA QUESTI , TRE SONO DEI PERFETTI IMBECILLI !!!

dado47

Gio, 22/11/2018 - 18:55

del tutto d'accordo col Direttore: quando la faranno questa benedetta riforma? Certi magistarti credono di vivere ancora nel 1793!

Ritratto di Leon2015

Leon2015

Gio, 22/11/2018 - 18:57

психопат

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Gio, 22/11/2018 - 19:10

La magistratura è un cancro, un male voluto purtroppo dalla non eccellente Carta che i vincitori della guerra ci hanno imposto ben sapendo che vi avrebbero fatto parte i D'Avigo e i DP. E' così che si mette in ginocchio per sempre un paese e lo si induce alle condizioni in cui siamo oggi. Altro che Norimberga.

ohibò44

Gio, 22/11/2018 - 19:22

Caro Sallusti chapeau. Non capisco come riesca ad essere così pacato quando parla di simili figuri.

diesonne

Gio, 22/11/2018 - 19:24

diesonne davigo ama pontificare con battute silenziose e sibellini e lanci pubblicitari politici,non con sentenze chiare e distinte,come dovrebbero essere le parole e le idee chiare e distinte

venco

Gio, 22/11/2018 - 19:25

Davigo è un grande magistrato e grande italiano.

INGVDI

Gio, 22/11/2018 - 19:26

Articolo crudo e veritiero del Direttore. Complimenti. Il personaggio in oggetto, assieme a Grillo e a tanti altri moralisti, rappresenta molto bene il giacobinismo dei 5s. I grillini sono degli immorali moralisti con l'aggravante della stoltezza diffusa. Non esente da colpe Salvini che li ha "sposati" e permette loro di governare.

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 22/11/2018 - 19:37

-sallusti si legga i report-l'italia affoga nella corruzione-è uno dei paesi più corrotti d'europa-in italia la corruzione "divora" 10 miliardi di prodotto interno lordo all'anno-fa diminuire gli investimenti esteri del 16% e fa aumentare del 20% il costo complessivo degli appalti-senza contare le mafie italiote-che nel complesso fatturano 150 miliardi di euri l'anno-primo gruppo industriale italiota-le mafie fatturano quanto la exor-la holding che al suo interno ha la Fiat-Chrysler- Ferrari- Cnh-le assicurazioni Partner Re-la Juventus-se questo paese avesse dei magistrati di ferro-le finanziarie sarebbero acqua fresca-quasi non servirebbero-ma tant'è-si preferisce paradossalmente avversare i giudici-stia a vedere caro sallusti cosa succederà col decreto genova per la ricostruzione del ponte-troppi poteri al commissario faciliteranno infiltrazioni mafiose a gogò-quando partiranno le inchieste e felpini farà finta di cadere dalle nuvole ne riparleremo-swag

Ritratto di manasse

manasse

Gio, 22/11/2018 - 19:42

peccato che abbiano chiuso i manicomi questo figuro ci dovrebbe rimane a vita

Ritratto di gian td5

gian td5

Gio, 22/11/2018 - 19:49

Occorre modificare il nostro sistema giuridico prendendo esempio dagli USA, in quel paese l'impeachment è previsto anche per i giudici, altro che autogoverno della magistratura!

HARIES

Gio, 22/11/2018 - 19:52

Non ho capito una cosa. Davigo è comunista o democristiano?

Ritratto di michageo

michageo

Gio, 22/11/2018 - 19:56

….perfetto esemplare di magistrato medio(cre) italiano, niente sanno, tutto possono, nessuno li controlla, se non un surreale organo di autogoverno ed autoreferenziale e quindi : quis custodet custodes? Egomet o meglio, proximus egomet mihi (tr.chi controlla i controllori? Io stesso o meglio, ognuno per sé)…..Quindi c'è già di base un vulnus, quello della pretesa infallibilità insita nella figura del giudice ,che combacia come il principio italiano che cane non mangia cane...altro che Garante dell'indipendenza della magistratura. Tale indipendenza deve essere ridefinita , in quanto, attualmente somiglia molto all'anarchia: ci vorrebbe una commissione giudicante con turnovers annuali, paritetica con immunità, di cittadini probi, apolitici, da affiancare/contrapporre al CSM ..(Sogno di una notte di mezzo inverno)...

pilandi

Gio, 22/11/2018 - 20:23

Grande Davigo! Avanti così, fai c4g4r3 addosso questi delinquentucci da strapazzo! PS Nosfigatu se stacchi la spina è meglio

Ritratto di onollov35

onollov35

Gio, 22/11/2018 - 21:57

Berlusconi,doveva denunciarli tutti.

Ritratto di Coralie

Coralie

Gio, 22/11/2018 - 23:45

" Well done, Director"!

Jps

Ven, 23/11/2018 - 01:24

La differenza, caro direttore, è che mentre la magistratura è una "istituzione costituzionale" (non che intenda nobilitarla con l'uso del termine, è un fatto: art. 290 cp), lei non lo è. Peraltro Salvini rischia solo una multa per la frase a cui faceva riferimento, che in realtà conteneva la parola "schifezza" e non "corrotti". In ogni caso, tanto per dire, il leader leghista potrebbe giustificarsi sostenendo che la sua espressione riferita alla magistratura in generale era una sorta di personale giudizio estetico, come tale non sindacabile.

dagoleo

Ven, 23/11/2018 - 02:19

Ha una faccia da super onesto ed incorruttibile impressionante. Piercamillo, un nome perfetto da incorruttibile.

VittorioMar

Ven, 23/11/2018 - 08:36

...ma veramente voi credete che serva ancora il CSM ??...e Magistrati che PARLANO in TV invece che per ATTI GIUDIZIARI ??....fanno più POLITICA loro come un qualunque "ARRUFFAPOPOLO" !!

Ritratto di rapax

rapax

Ven, 23/11/2018 - 08:53

la peggior magistratura dei paesi civili e non solo...non viene controllata...chi controlla i controllori?

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Ven, 23/11/2018 - 09:10

Gli allocchi credono alla mega galattica corruzione ed evasione fiscale che ci sarebbe nel paese. Così si spiegano le tesi allucinanti di magistratura e grillame. Stato tasse e manette debbono pur essere giustificati. Balle! GdF e magistrati ormai hanno tali e tanti strumenti d'indagine da sapere quanto la sora Maria ha pagato un etto di mortadella due me mesi fa, con scontrino o senza. Idem per giustizia-mafie. Si tende allo status quo con le mafie in modo da garantire carriere e ricchezze ai funzionari direttori presidenti generali che ci "lavorano" e che, quando è il caso, intervengono a botta sicura. Applausi. Non è più consentito arricchire al di fuori della burocrazia italiota: chi lo fa evade o trucca i bilanci. Parola di GdF e magistratura.

Ritratto di gian td5

gian td5

Ven, 23/11/2018 - 09:16

L'impareggiabile elkid è riuscito nell'incredibile impresa di dimostrare il contrario di quanto afferma, il tutto in un unico commento; se la situazione in Italia fosse come da lui descritta, la colpa sarebbe unicamente dei giudici che invece di fare quello per cui sono pagati, chiacchierano o vanno a fare comparsate in TV, esattamente come Davigo.

Ritratto di renzoditolve

renzoditolve

Ven, 23/11/2018 - 09:40

Per non parla che Di Pietro ebbe assegnato un appartamento davanti alla Casa di Manzoni a pochi spiccioli ed io che pagavo un canone di 3.500.000 di lire ero sui giornali insidiosi...nonostante avevo un'ingiunzione di fratto esecutivo e con tutto i documenti a posto: solo che mi l'avevo assegnato il Copat con Presidenza Mario Chiesa. Oltre che costui ogni giovedì a casa dell'Amaro Petrus o dal cognato Gabriele Cimadoro, molti politici si riunivano a giocare a poker...Pensaci Giacomino.

Papilla47

Ven, 23/11/2018 - 10:00

Il ragionamento della classe dirigente marcia e corrotta magari non fa una piega ma c'è da chiedersi perchè. Se uno accettando una mazzetta, pur sapendo di violare la legge, lo fa a cuor leggero ci pensa due volte a commettere altri crimini,magari meno importanti, perchè può incorrere in problemi giudiziari seri. E' una questione legata al rischio; pene leggere o assenti per i primi più pesanti per altri reati. Se si prevedessero pene detentive al di sopra di 1000 euro e crescenti in proporzione alla soglia minima nessuno lo farebbe e addio corruzione. Ma non conviene a nessuno.

Ritratto di centocinque

centocinque

Ven, 23/11/2018 - 10:08

Azzerare la magistratura e ripartire da carriera per merito e responsabilità penale e civile diretta dei magistrati.

Mborsa

Ven, 23/11/2018 - 13:41

Direttore, condivido al 100% il suo fondo.