Se ora Hong Kong vieta l'import di pollo da Padova per l'aviaria

L'Oms avvisa di un allarme aviaria in provincia di Padova. E Hong Kong blocca le importazioni

Se una volta il rischio aviaria arrivava da Est, ora è l'Oriente a temere i polli italiani. O meglo, quelli di Padova.

Le autorità sanitarie di Hong Kong hanno infatti annunciato un divieto all'importazioni di pollame e di uova provenienti dalla provincia di Padova dopo l'avviso dell'Organizzazione Mondiale della Sanità Animale di un'epidemia di influenza aviaria riscontrata negli allevamenti della zona.

Il divieto all'import, a protezione della salute pubblica, ha effetto immediato, secondo quanto specifica il Centro per la Sicurezza Alimentare della regione amministrativa speciale di Hong Kong. Secondo un portavoce dell'authority sanitaria di Hong Kong nei primi sei mesi del 2017, la regione amministrativa speciale cinese ha importato circa mille tonnellate di pollo congelato dall'Italia e un quantitativo di diecimila uova. Il Centro per la Sicurezza Alimentare, ha proseguito il portavoce, "ha contattato le autorità italiane riguardo alla situazione e osserverà con attenzione le informazioni emesse dall'Organizzazione Mondiale per la Sanità Animale sulle epidemie di influenza aviaria. Azioni appropriate verranno prese in risposta allo sviluppo della situazione".

Commenti
Ritratto di Elvissso

Elvissso

Lun, 18/09/2017 - 23:20

Se ne accorgono i cinesi e noi no? Oppure si,ma zitti tutti?