Se Salvini confonde Parmigiano Reggiano e Grana Padano

Il segretario della Lega: "Quanto mi piace la crosta del Grana". Ma pubblica una foto di Parmigiano

Deriso per una crosta di cacio. È quanto successo a Matteo Salvini, segreatario della Lega Nord e uno dei difensori delle eccellenze padane che un paio di giorni fa ha scritto su Facebook: "Mi piace da matti la crosta del Grana. È normale?". Il tutto corredato dalla foto della crosta in questione.

A parte il post insolito per la pagina ufficiale di un segretario di partito - ma la pagina è sua e se la gestisce come vuole - a colpire è il marchio del formaggio: Parmigiano Reggiano. Ma come, Salvini lo preferisce al Grana Padano e "osa" anche chiamarlo grana? La guerra tra i due formaggi - di per sé molto simili nonostante siano prodotti in zone Dop differenti - non è certo recente. E Salvini da che parte sta?

 
Commenti

gibuizza

Ven, 11/07/2014 - 13:58

Cara Chiara, non so dove viva lei ma le assicuro che da me a Brescia si dice "grana" il formaggio da grattugiare, indipendentemente che sia parmigiano o padano; come quando si dice pecorino non si specifica se romano, sardo, o altra provenienza ma solo "pecorino".

settanta8

Ven, 11/07/2014 - 16:02

Caro gibuizza, io abito a Brescia ma il Grana è e rimane il Grana Padano pur essendo molto simile al Parmigiano. Chiederebbe forse del "grana" volendo del Bagòs grattuggiato? ;) Sono formaggi a denominazione d’origine protetta e ciò significa che sono garantiti per i loro tratti distintivi e per il loro legame con la zona di origine.

Raoul Pontalti

Ven, 11/07/2014 - 16:54

Da che parte sta Salvini? Risposta ovvia: dalla parte della confusione e comunque sempre agli antipodi della ragione e anche del buon senso. La cappella sul grana in fondo è veniale: sono due cose diverse il Parmigiano-Reggiano e il Grana Padano (più simile eventualmente al Trentingrana) ma per chi appunto chiama grana qualsiasi formaggio da grattugia, compresi i vari pecorini la distinzione non appare fondamentale, la ignora anzi.

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Ven, 11/07/2014 - 17:46

Stiamo andando a remengo e questi "puristi" dissertano di lana caprina. Cerchiamo di boicottare, a tutto campo, i vari "parmesan" e non aizziamo denigrazioni contro chi mescola sbadatamente due monumenti nazionali dell'Italia nel mondo: collaborate, collaborate e cercate (come ormai, purtroppo, fan tanti) di non vendere l'argenteria agli stranieri.