«Se toccano le pensioni guerra nella maggioranza»

Nessun passo indietro sulle pensioni. Il governo non deve rinunciare all'Ape, l'anticipo pensionistico che renderà un po' meno rigida la riforma Fornero. Escluso anche un ridimensionamento del piano, anche se ci fosse uno scambio con gli aumenti per gli statali. Lo stop arriva da Cesare Damiano, ex ministro, oggi presidente della commissione Lavoro della Camera ed esponente del Pd. Se il governo dovesse seguire le indicazioni del viceministro dell'Economia Enrico Zanetti, si aprirebbe un «conflitto», dentro la maggioranza. Damiano: «Nessuno nega l'importanza della crescita, ma non si possono costruire delle gerarchie con il rischio serio che vedo nelle parole di Zanetti di scatenare una vera e propria guerra delle risorse».