Se il vino doc piemontese è fatto con mosto della Moldavia

70mila litri di prodotto sequestrati dalla Finanza. Due le aziende al centro dei controlli

I controlli sono scatti in due province, quella di Asti e quella di Cuneo. La Guardia di Finanza si è mossa per un maxi sequestro da 70mila litri di vini, che stava per essere commercializzata come Doc e Docg piemontese, ma che in realtà era prodotto con mosti che prevalentemente arrivavano dalla Moldavia.

Nel mirino delle Fiamme gialle di Nizza Monferrato sono finite due aziende di Canelli e Santo Stefano Belbo. Nei dati contabili dei registri di cantina molte irregolarità. I responsabili in un caso sono stati accusati di "frode nell'esercizio del commercio" e "contraffazione di indicazioni geografiche e denominazioni di prodotti agroalimentari".

Secondo i finanzieri sono stati sottratti alla tassazione 1,5 milioni di euro. L'evasione sull'Iva vale invece 400mila euro.

Commenti
Ritratto di elkid

elkid

Gio, 19/05/2016 - 11:53

----non disturbate l'italia operosa che lavora----

giovauriem

Gio, 19/05/2016 - 12:07

ma no !? era saputo e risaputo , che i mosti e le uve ,venivano dal tavoliere per produrre tutti i vini italiani , però si vede che era troppo caro e allora si sono rivolti ai paesi poveri dell'est in modo da poter comprare a prezzi stracciati e vendere a prezzi da vini veri e pregiati la schifezza dell'est e spacciarli per vini italiani, redazione per che avete tolto l'articolo sulla diminuzione del consumo del vino in italia ?

edo1969

Gio, 19/05/2016 - 12:29

metterli in galera e buttare via la chiave

agosvac

Gio, 19/05/2016 - 12:31

Ma quanto sono furbi questi piemontesi!!! Prima, alcuni decenni fa, compravano i mosti siciliani e pugliesi. Poi in queste regioni hanno imparato a fare vini anche , in alcuni casi, migliori di quelli piemontesi e, così, si rivolgono all'estero!!!

marygio

Gio, 19/05/2016 - 12:31

comprato magari da chef stellati che si inebriavano a mescerlo...ai fessi. ahhhhhhhhhhhh

canaletto

Gio, 19/05/2016 - 12:53

MA CHE CE FREGA DELL'EVASIONE, QUELLA MICA SI BEVE, IL VINO CHE INVECE PENSIAMO GENUINO PIEMONTESE E' TUTTO FARLOCCO

peter46

Gio, 19/05/2016 - 13:40

Nord operoso e imprenditoria del nord 'operosa'.Finalmente qualcuno(Obama)comprenderà che in Italia,nel Nord Italia(anche nel sud,vabbè,per non lasciarli soli)a noi il TTIP ci fa un baffo da quanto siamo più avanti.

nerinaneri

Gio, 19/05/2016 - 13:53

...poi l'olio, i formaggi e derivati, i prosciutti etc...

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 19/05/2016 - 14:02

Non è una cosa nuova, PERCHÈ SI SÀ DI PRECISO, CHE NEGLI ANNI 50 DEL SECOLO SCORSO I FRANCESI ANDAVANO NELLE PUGLIE,CON NAVI CISTERNE E SI PORTAVANO IN FRANCIA IMMENSE QUANTITÀ DI VINO DA TAGLIO!!!

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Gio, 19/05/2016 - 14:39

Un bel servizio alla comunità da parte della Finanza e/o dalle altre Forze dell'Ordine sarebbe quello di rendere noti i nomi delle ditte che truffano i consumatori, altrimenti questi continueranno a farlo!

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 19/05/2016 - 17:03

Sara anche per questo,oltre la crisi, che oggi si leggeva qui che in 5 anni sono spariti DUE milioni di "bevitori?"

umberto nordio

Ven, 20/05/2016 - 08:05

I nomi di queste aziende truffaldine vanno resi noti.