Sei sposato e guardi i porno? Il divorzio “raddoppia”

Secondo un'indagine scientifica americana, le persone coniugate che vedono filmati erotici sono maggiormente predisposte alla separazione

Pornografia e vita coniugale non vanno… a nozze.

Secondo un'indagine illustrata da un team di scienziati dell'Università di Oklahoma durante l'ultimo convegno della American Sociological Association, le coppie sposate che guardano filmati erotici hanno una probabilità di divorzio doppia rispetto alle altre.

C'è sempre una prima volta

Samuel Perry, coordinatore del sondaggio che è stato esteso a uomini e donne statunitensi dal 2006 al 2014, ha mostrato i dati del General Social Survey, poi diffusi dal blog Science. Ebbene, su 5.968 persone interpellate, 1.681 hanno ammesso di aver visto almeno un video porno nell'ultimo anno e 373 hanno dichiarato di averne visto uno per la prima volta durante il periodo del sondaggio. Perry ha così calcolato che per gli uomini la possibilità di interrompere il matrimonio aumenta dal 5% al 10%, mentre per le donne addirittura triplica, con un tasso di probabilità che passa dal 6% al 18%.

Nessun moralismo

"Stiamo solo cercando di descrivere i nostri risultati e non vogliamo in alcun modo contribuire a qualsivoglia crociata contro l'uso della pornografia – ha voluto sottolineare Perry per ribattere a chi lo accusa di essere troppo moralista - Semplicemente, l'informazione è una cosa positiva e speriamo di potervi contribuire". Fatto sta che i produttori di video porno sono avvisati. Gli sposini di tutto il mondo, pure.