Sesso con l'allievo, il dramma del marito della donna: "Perderò il figlio?"

Nelle prossime ore potrebbero arrivare i risultati del test sul dna del bimbo, intanto il padre si dispera: "Ma ora che succede, perdo il bambino?" Sua moglie è indagata per abusi su un minore

Difficile immaginare cosa possa passare nella testa di un uomo che nel giro di 24 ore ha dovuto fare i conti con una delle angosce che nessuno si augura mai di vivere. Quella di perdere un figlio, o ancora peggio, di scoprire che quel bimbo che sta crescendo insieme alla moglie non solo non sia suo ma addirittura frutto di un tradimento con un ragazzino di 14 anni. E’ quello che sta vivendo il marito della donna, come scrive il Corriere della Sera, indagata dalla Procura di Prato per violenza sessuale su minore: “Ma ora che succede? Lo perdo, questo figlio”. Sono le uniche parole che l’uomo è riuscito a pronunciare in queste ultime ore, da quando ha scoperto tutta la vicenda.

E’ disperato, incredulo. Sua moglie è stata denunciata dai genitori del quattordicenne, dopo che il ragazzo ha raccontato che la donna che gli faceva ripetizioni d' inglese a domicilio lo ha circuito fino a far nascere una relazione sessuale. Da qui la nascita cinque mesi fa del bambino che, secondo l’avvocato della donna, è indiscutibilmente nato dal matrimonio con il marito anche se le ricostruzioni delle ultime ore fanno pensare il contrario.

E così l’uomo si trova a vivere questo dramma sperando che tutto questo incubo diventi solo un brutto ricordo. Venerdì scorso ha accompagnato la moglie in Questura a firmare il consenso per prelevare al neonato il dna, già oggi potrebbero arrivare i risultati che accerteranno di chi è la paternità. Resta il fatto, però, che lui sento suo il bambino, lo ha visto nascere, lo ha riconosciuto all’anagrafe e lo sta crescendo giorno dopo giorno. Da cinque mesi, insieme alla moglie, lo coccola, lo nutre e lo addormenta. Da quando tutto è venuto fuori non riesce a dire o pensare altro: “Ma lo perdo il figlio?”, lo ripete nella sua testa, lo ha ripetuto davanti ai poliziotti.

Commenti

nopolcorrect

Lun, 11/03/2019 - 13:03

Mi pare di ricordare che il 10% dei figli di abitanti in città non sono dei mariti, numero che si riduce al 5% per coloro che abitano in campagna. Vorrei ricevere una conferma o una smentita. Forse si tratta dell'1% e dello 0.5% rispettivamente?

Macrone

Lun, 11/03/2019 - 13:53

No, purtroppo hai ragione, la media in Italia è del 10%. Negli USA è addirittura del 20%.

kennedy99

Lun, 11/03/2019 - 16:46

siccome la professoressa ha avuto rapporti sia col ragazzo sia con il marito come si fa a sapere di chi è il figlio. l'unica certezza rimane l'esito del dna. come voglio dire al marito di stare tranquillo anche se il padre fosse il ragazzo ben difficilmente il ragazzo riconescerrebbe il figlio. quindi il figlio non lo perde. glielo posso assicurare.

vaigfrido

Lun, 11/03/2019 - 16:51

A tutte le femministe per le quali "l'utero è mio e lo gestisco io " Fate pure figli con chi volete e poi lo fate mantenere al cornuto di turno. So obblighi per legge che ogni bambino nato si proceda con la prova della paternita'....

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 11/03/2019 - 17:10

@vaigfrido 16:51...concordo,...ma,.... come la mettiamo con il "garante della privacy"?

rudyger

Lun, 11/03/2019 - 17:27

grossi problemi, direi grandi drammi quando ci sono i figli. questo deve essere un monito a tutte le ragazze ed ai ragazzi che si divertono in amplessi dei quali non si rendono conto di certi risultati. E dopo ricorrono a mamma e papà.

Rottweiler

Lun, 11/03/2019 - 17:52

Una bella legge che imponesse il test del DNA, come dice Vaigfrido, sarebbe salutare, soprattutto per gli attuali "padri" che verrebbero sollevati dall'obbligo del mantenimento. Sai che casino verrebbe fuori.....

Tip74Tap

Lun, 11/03/2019 - 17:58

Zagovian, forse come sull'obbligo dei vaccini che è piuttosto invasiva, si potrebbe far passare il controllo per verificare la compatibilità di midollo e DNA dei genitori per eventuali emergenze sanitarie del pargolo.

gpetricich

Lun, 11/03/2019 - 18:31

Meno male, se davvero non è tuo.

gpetricich

Lun, 11/03/2019 - 18:34

Non occorre ci sia una legge, il test del DNA si può fare anche privatamente.