Sestriere, il soccorritore: "Ho visto la paura negli occhi della gente"

"Poteva essere un disastro", ha raccontato l'operatore della Croce Rossa. Ancora elevata l'allerta meteo

"Ho visto la paura negli occhi della gente, poteva essere un disastro". Lo ha detto Michele Belmondo, operatore della Croce Rossa di Susa, tra i soccorritori che stanotte sono intervenuti nel condominio di Sestriere, travolto da una slavina.

"La neve ha completamente invaso i corridoi, spaccando vetri, porte e serramenti. Per fortuna, la struttura portante pare non abbia subito danni, mentre ho visto lesioni sui muri divisori", ha raccontato l'operatore.

I soccorsi

La neve caduta ha invaso il condominio all'altezza del piano rialzato, entrando in corridoi e appartmenti."I soccorsi sono continuati fino alle 3 del mattino. Si pensava ci fosse un disperso, così sono state bonificate tutte le aree dello stabile con l'impiego delle unità cinofile. La gente, nel frattempo, è stata sistemata dal Comune prima a Casa Olimpia e poi in alcune strutture alberghiere. Tra i 29 occupanti c'era anche un bambino di 4-5 anni, era spaventato ma illeso come il resto delle persone", ha continuato Belmondo.

L'allerta meteo resta alta. Il Comune di Sestriere sul sito informa che "vista l'eccezionale nevicata in atto ha prorogato anche a oggi la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado". "Sul Colle ci sono più di due metri e mezzo di neve - ha concluso l'operatore della Croce Rossa - è una situazione eccezionale e come le altre forze impiegate siamo pronti a intervenire in qualsiasi momento".